Credenza anni ’60

Credenza anni ’60

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Credenza anni ’60:scopri di più su Westwing

Una credenza anni '60 in legno permette di rendere l'arredamento del proprio soggiorno o della propria cucina originale e alternativo. Un tocco vintage di classe, che consente di salire metaforicamente sulla macchina del tempo e tornare a un'epoca per molti aspetti meravigliosa. Registratevi gratuitamente su Westwing, ogni giorno online tanti accessori e complementi d’arredo per la casa. Lasciatevi ispirare!

Una credenza anni ’60 per tornare indietro nel tempo

La credenza anni ’60 è un mobile che può essere impiegato in sala da pranzo, in cucina o in camera da letto: viene utilizzata per riporre soprattutto biancheria da tavola e servizi di posate, piatti e bicchieri, ma la si può sfruttare anche per conservare documenti o biancheria da letto. Se è dotata di un ripiano, poi, può essere impreziosita con qualche soprammobile o con qualche souvenir di viaggio, che le conferiranno un tocco più etnico. Certo, bisogna ricordare che si sta parlando di una credenza anni ’60, con tutto ciò che comporta in relazione all’arredamento di quegli anni, senza dubbio influenzato dalla Pop Art: quindi, materiali, colori e forme all’insegna dell’innovazione, ben poco rigorosi e improntati all’estro.

Colori e stili di una credenza anni ’60

Tra i vari modelli di credenza anni ‘60 a vostra disposizione, quelle create durante questo decennio spiccano per il loro design inconfondibile, che difficilmente passa inosservato. Le essenze possono essere diverse, dal teak al noce, passando per il rovere: in qualsiasi caso, offrono tutti i pregi del legno, a iniziare dalla sua capacità di mantenersi perfetto nel corso del tempo. Spesso con il passare degli anni, questo materiale migliora addirittura, diventando più “vissuto” e quindi acquisendo un valore maggiore, sia sul piano estetico che sul piano prettamente economico.

Un tuffo nel passato con una credenza anni ’60

Molto differente rispetto a un mobile del decennio precedente, la credenza anni ’60 mette in mostra una notevole tendenza alla modernità: anche per questo motivo, merita di essere arricchita con accessori colorati. Insomma, niente centrini o bomboniere dai toni neutri per una credenza anni ’60, ma spazio a tessuti e rivestimenti dalle tinte sgargianti, con fantasie geometriche particolari. Prima di tornare indietro nel tempo, però, è bene prendere le misure, per avere la certezza che la credenza anni ’60 che si sceglie si adatti e si inserischi alla perfezione nel contesto in cui è stata immaginata: attenzione, quindi, alla larghezza e alla lunghezza, e mano a un metro per contare i cm ed evitare imprevisti. Solo così si può ottenere il mix ideale tra la ricerca della massima funzionalità possibile e le novità estetiche desiderate.