portabottiglie in legno

Indice

  • Portabottiglie in legno: design dal gusto rustico
  • Caratteristiche e modelli
  • Portabottiglie in legno da appoggio
  • Portabottiglie in legno autoportante

Non c’è bisogno di essere sommelier per iniziare una piccola collezione di vini per la propria casa. Bianchi, rossi o rosé, l’importante è che tutto sia ben organizzato grazie a un apposito espositore, come un portabottiglie in legno. Stai pensando di organizzare tutte le tue etichette in modo ordinato? Allora scopri i vantaggi di questo complemento d’arredo dal fascino rustico, esplora i diversi modelli e infine leggi qualche consiglio per posizionarlo in casa. Esporre tutte le tue bottiglie sarà un vero piacere!

Portabottiglie in legno: design dal gusto rustico

Il portabottiglie in legno è uno accessorio indispensabile per gli amanti del vino che desiderano conservare al meglio le bottiglie e aggiungere un tocco tradizionale in casa. Progettati per tenere le bottiglie in posizione orizzontale, in modo che i tappi restino umidi e non si secchino, questi supporti sono disponibili in un’ampia varietà di dimensioni, configurazioni ed essenze legnose.

Ecco alcuni vantaggi pratici ed estetici per acquistare uno o più portabottiglie in legno:

  • I portabottiglie in legno sono stabili, resistenti e di lunga durata.
  • Ci sono innumerevoli opzioni con caratteristiche diverse, per ospitare pochi vini o una grande riserva.
  • Le soluzioni componibili ti permettono di stoccare un numero illimitato di bottiglie, diventando così persino un elemento di design.
  • Oltre a conservare nella posizione ideale le tue preziose etichette da collezione, ti evitano di far cadere accidentalmente le bottiglie e ti permettono di presentarle in modo ordinato.
  • Il legno è un materiale versatile, in grado di adattarsi allo stile classico di una casa country o all’essenzialità di un appartamento moderno.
portabottiglie in legno

Caratteristiche e modelli

Il fascino del legno è eterno: passano le tendenze di home interior, ma riesce sempre a rinnovarsi e trovare nuove ispirazioni. Grazie alla grande varietà di essenze, puoi selezionare lo stile e la sfumatura più adatta al resto dell’arredamento della casa. Ad esempio, i portabottiglie in legno chiaro e grezzo sono ideali per uno stile essenziale e naturale, mentre quelli in legno bruno e più lavorato staranno benissimo in una casa tradizionale. Se invece preferisci qualcosa di più moderno, opta per versioni verniciate oppure con inserti in metallo.

Dal punto di vista della funzionalità, devi poi considerare la quantità di bottiglie che può contenere ed eventualmente la possibilità di ampliare il portabottiglie. Esistono infatti tre tipi fondamentali di portabottiglie: da appoggio, a parete e autoportanti. Uno dei passaggi più importanti per l’acquisto di un portabottiglie in legno è proprio decidere quale si adatterà meglio alle tue esigenze quotidiane.

Portabottiglie in legno da appoggio

Hai poco spazio? Allora un piccolo portabottiglie in legno da appoggiare su un bancone o sulla consolle in soggiorno potrebbe essere la scelta migliore. Può offrire un’opzione compatta ed esteticamente gradevole per conservare il tuo vino e contiene di norma da 4 a 9 bottiglie.

Portabottiglie in legno autoportante

Se hai bisogno di un portabottiglie che possa ospitare più pezzi, e magari disponi di un angolo vuoto da riempire, valuta un modello con base portante e un sistema di appoggio in verticale.

Portabottiglie in legno a paret

Per un sistema che possa accogliere almeno 24 bottiglie avrai bisogno di una soluzione di stoccaggio più elaborata. Scegli una vera e propria struttura a parete per organizzare tutta la tua collezione per anno e produttore.

portabottiglie in legno

Come e dove posizionarlo

I portabottiglie in legno conservano il vino in modo sicuro, ma ci sono altre variabili da valutare, come la temperatura, l’umidità e le condizioni di illuminazione. Indipendentemente dal supporto scelto, la maggior parte degli esperti raccomanda una temperatura media intorno ai 10-15° per tutta la conservazione del vino. L’umidità ideale dovrebbe essere del 60-70%, per evitare la formazione di muffa sui tappi e sulle bottiglie.

In una casa, soprattutto se piccola, non è sempre possibile rispettare tutti questi parametri, ma è comunque consigliato evitare un eccesso di luce e di vibrazioni, che potrebbero influire sulla conservazione del vino. Le bottiglie dovrebbero poi avere il proprio spazio nel portabottiglie, non essere attaccate una all’altra.

E allora qual è il posto più indicato per le tue bottiglie? In una casa moderna, potrebbe essere una dispensa chiusa, un seminterrato abitabile o un angolo di stanza appositamente allestito. Con il giusto design, quasi ogni spazio può diventare la tua cantinetta personale. Per esempio, potrai progettare una parete divisoria fatta di portabottiglie in legno per suddividere meglio un open space e allo stesso tempo esporre in modo elegante e originale i tuoi vini.

Ti sono piaciuti i nostri consigli per scegliere un portabottiglie in legno? Allora forse è il momento giusto per creare una zona dedicata in casa: nella sezione “Angolo bar” trovi tante guide utili!