Indice

  • Materiali
  • Lunghezza e larghezza delle tende
  • Modelli
  • Consigli per ogni stanza

Una casa immersa nella luce naturale è un sogno a occhi aperti, ma ci sono momenti in cui vorresti semplicemente chiudere fuori il mondo (e soprattutto il sole). Per dormire bene e concederti la giusta privacy, soprattutto se abiti in città e in appartamento, le tende non possono mancare alle tue finestre. Prima dell’acquisto, leggi la nostra guida pratica e scopri come scegliere le tende in base a diversi fattori chiave. Valuta il materiale più adatto per le tue esigenze, le dimensioni e i modelli, poi segui i nostri consigli stanza per stanza. E non dimenticare di lavarle periodicamente per preservare qualità e bellezza nel tempo.

Materiali

Il materiale rappresenta una parte essenziale della scelta, visto che determina l’estetica, le performance e la tenuta delle tende. Al di là dell’aspetto che desideri ottenere per le tue finestre, tieni presente la quantità di luce che vuoi lasciar passare. Ad esempio, i tessuti pesanti sono maggiormente schermanti rispetto a quelli leggeri: ecco una panoramica delle tipologie più comuni.

  • Cotone: imbattibili per resistenza e praticità, le tende in cotone fanno trasparire molta luce e donano quindi un effetto naturale alla stanza.
  • Lino: se desideri una quantità moderata di luce opta per le tende in lino, caratterizzate da una trama strutturata e più oscurante.
  • Velluto: nel caso in cui tu preferisca bloccare completamente i raggi del sole, creando un’atmosfera raccolta, prediligi le sontuose tende in velluto.
  • Fibre artificiali: oltre ai filati naturali classici, esistono anche tessuti sintetici super performanti, pensati per dare vita a texture particolari o per offrirti una resistenza superiore, anche all’esterno.

Una volta deciso il tessuto potrai poi sbizzarrirti con colori e pattern. Punta sulle fantasie se desideri che le tue tende siano un elemento distintivo della stanza, oppure vai sul sicuro con il monocromatico per non distogliere troppo l’attenzione da tutto il resto.

tende

Lunghezza e larghezza delle tende

Una volta scelto il materiale, focalizzati sulla dimensione delle tue tende. In particolare, la lunghezza è uno dei fattori determinanti e dipende non solo dalla tipologia di finestra, ma anche dall’effetto che stai cercando di ottenere. Decidi a quale altezza vuoi fissare i supporti (il bastone o il binario): se le posizioni vicino al soffitto, la stanza sembrerà più alta ed elegante.

Successivamente, prendi un metro e misura la lunghezza che devi coprire: per un look tradizionale, lascia che le tende siano appoggiate sul pavimento e calcola qualche centimetro extra. Diversamente, le tende dovrebbero essere a filo con le piastrelle. Queste regole valgono per le porte-finestre e le grandi vetrate: negli altri casi, prendi le misure esatte della finestra e calcola almeno 10 o 15 centimetri in più per lato.

Modelli

Ora che sai come scegliere le tende in base al materiale e alle dimensioni, è il momento di passare al modello. Tutto dipende dalla finitura superiore, che contribuirà a far cadere il tessuto in modo diverso e a dettare lo stile. Esistono diverse varianti, che possono essere riassunte in alcune categorie:

  • Con passanti cuciti, da infilare su un bastone in metallo, plastica o legno da fissare al soffitto o alla parete.
  • Con anelli, da infilare direttamente nel bastone o tramite appositi ganci.
  • Con laccetti, che potrai annodare al bastone per un effetto tradizionale e romantico.
  • Da fissare a un binario nascosto, dotate di gancetti che ti consentono di coprire completamente la struttura portante.

Inoltre, puoi decidere se usare solo due tende, una per lato, oppure accoppiare due modelli diversi, ad esempio uno in fantasia e uno monocromatico.

tende

Consigli per ogni stanza

Prima di acquistare le tende, devi sapere esattamente quale sarà il loro scopo principale e perché ti servono. Se l’obiettivo è puramente decorativo, sarà tutta una questione di stile; diversamente, metti al primo posto il tipo di tessuto per assicurarti che siano abbastanza oscuranti. Il colore dovrebbe poi essere in armonia con il resto dell’arredamento, abbinandosi alle tue pareti e ai colori predominanti di mobili e finiture. Sei in cerca di ispirazione? Prendi spunto dai consigli per ogni ambiente.

Come scegliere le tende per il soggiorno

Per la stanza più vissuta della casa, dove accogli familiari e amici, acquista tende che si facciano davvero notare. Per un tocco di originalità, potresti persino appendere le tende in una fantasia a contrasto, ma assicurati che siano tutte alla stessa altezza e della stessa lunghezza per trasmettere un senso di coesione e ordine.

Come scegliere le tende per il bagno

La prima esigenza per la zona bagno è la privacy: sì a tende oscuranti, declinate in colori chiari per non far sembrare l’ambiente troppo piccolo. In più, meglio preferire un materiale idrorepellente che resista bene all’umidità.

Come scegliere le tende per la cucina

In uno spazio molto trafficato come la cucina, le tende lunghe possono essere d’intralcio e sporcarsi. Prediligi qualcosa di comodo, come una tenda corta e semplice da lavare.

Come scegliere le tende per la camera da letto

Se ami dormire al buio completo, seleziona un tessuto spesso e un modello un po’ più largo e lungo. Il velluto è magico in camera da letto: le tonalità scure contribuiranno a creare un’atmosfera intima. Se invece la stanza è piccola, ti consigliamo le tende in lino chiaro.

Tende da esterno

Hai un gazebo o una veranda all’aperto? Usa un set di tende per dare vita a un angolo suggestivo, dove rilassarti durante il tuo tempo libero. Usa tessuti tecnici pensati per l’esterno, che possano resistere ai raggi del sole e alle intemperie; dato che la luce tende a schiarire i tessuti, opta per il bianco o una colorazione tenue.

tende per camera da letto

Come lavare le tende

Il materiale in cui sono realizzate le tende fa la differenza in termini di lavaggio, anche se di norma si consiglia di lavarle ogni tre mesi o almeno due volte l’anno. Come regola generale, di tanto in tanto aspirale per rimuovere la polvere e consulta l’etichetta del produttore prima di procedere con qualsiasi trattamento.

Le tende in cotone richiedono una manutenzione minima e possono essere lavate in lavatrice e poi stirate al rovescio. Quelle in lino sono più delicate e ti consigliamo di lavarle a mano, mentre solitamente il velluto richiede il lavaggio a secco in lavanderia. In caso di macchie, qualunque sia il materiale prova a rimuoverle delicatamente usando un prodotto apposito o una soluzione fai-da-te a base di bicarbonato. Con qualche piccola attenzione, le tue tende sembreranno sempre come nuove.

Voglia di novità in casa? Esplora la categoria dedicata alle “Decorazioni” e lasciati ispirare dalle nostre guide pratiche per dare un nuovo look ai tuoi spazi in e outdoor.