vasi vetro

Indice

  • Vasi in vetro: caratteristiche e forme
  • Dove posizionarli
  • Come pulire un vaso in vetro

Decorare con i vasi in vetro ti aiuta a personalizzare lo stile della tua casa e renderla subito più bella. Li puoi usare come base per le tue composizioni di fiori freschi o secchi, oppure lascia semplicemente che brillino di luce propria su un tavolino o su un ripiano della libreria. Scopri nella nostra guida come scegliere i vasi in vetro e incorporarli nell’arredamento della tua casa: dagli stili alle forme, passando per i consigli su dove posizionarli e come pulirli, c’è tutto un mondo da scoprire.

Vasi in vetro: caratteristiche e forme

Prima di iniziare a decorare con i vasi, seleziona lo stile che meglio si adatta alla tua casa. Se è arredata in modo classico, puoi optare per vasi in vetro soffiato o con lavorazioni tradizionali. Per spazi più glam ed eclettici, lasciati sedurre da silhouette sinuose e di grande impatto estetico, mentre un appartamento minimalista può essere valorizzato da vasi in vetro di design o con motivi a rilievo.

Anche il colore di un vaso in vetro può dare un tocco specifico alla stanza. Aggiungi vasi dai colori caldi al living e alla cucina per un’atmosfera solare, o vasi dai colori freddi per un’atmosfera rilassante in camera da letto. Dal punto di vista delle forme, hai carta bianca: ecco una panoramica a cui ispirarti nella scelta.

  • Rustici: tipicamente caratterizzati da un ampio fondo arrotondato che si assottiglia verso il collo, ricordano lo stile morbido delle damigiane.
  • Cilindrici: di grande impatto scenografico, soprattutto se utilizzati per esporre fiori con lo stelo lungo come la rosa e gli iris, richiedono una posizione in primo piano.
  • A sfera: chiamati anche boule, hanno una forma tonda che diventa un’ottima base per grandi bouquet di fiori.
  • A cubo: ideali sui coffee table per creare una composizione con candele, libri e oggetti decorativi, sono adatti per integrare lo stile moderno.
  • A goccia: super romantici nella loro essenzialità, possono essere abbinati in dimensioni diverse per creare piccole composizioni.
  • Di forme particolari: se preferisci qualcosa di non convenzionale, opta per design estrosi che ti aiuteranno a definire meglio il look di un ambiente contemporaneo.
vasi vetro

Dove posizionarli

Posiziona i vasi in vetro ovunque tu abbia una superficie libera che potrebbe beneficiare di un upgrade decorativo: dai tavolini alla credenza, crea piccoli angoli ben curati. Inizia dall’ingresso, una zona in cui un bel vaso può cambiare mood in pochi gesti: appoggialo su una consolle con specchio, proprio accanto a un punto luce che ne esalti le forme. Se decidi di riempirlo di fiori, segui la stagionalità per vestire di suggestioni sempre nuove l’area di maggiore passaggio della casa.

Nel living hai tante opportunità per inserire uno o più vasi in vetro, a partire dal tavolo da pranzo. Scegli un modello grande, che riprenda lo stile degli arredi e li completi alla perfezione. Potrai poi usarlo come centrotavola durante le tue cene, inserendo al suo interno fiori o altre decorazioni. Non dimenticare gli altri mobili, come cassettoni, scaffali e librerie, punti davvero strategici per i vasi in vetro.

Passando alla zona notte, la stanza che più di tutte ha bisogno di ispirare un profondo senso di relax, qui il palcoscenico perfetto dei vasi in vetro è sicuramente il comò. Acquista un vaso grande oppure opta per tanti piccoli formati, che potrai riempire in modo originale con piccoli fiorellini di campo, creando così un’atmosfera romantica e bucolica.

Vasi in vetro: ideali per le tue orchidee

Non tutti sanno che i vasi in vetro sono consigliati per la coltivazione delle orchidee. Compra la tua piantina, toglila dal vasetto in plastica e poi prepara tutto per il rinvaso. In un vaso trasparente, grande abbastanza per ospitare tutte le radici, metti qualche sassolino oppure l’apposita pacciamatura sul fondo per evitare i ristagni, poi sistema delicatamente l’orchidea. Quando la innaffi, ricordati di inclinare leggermente il vaso in vetro per rimuovere tutta l’acqua in eccesso.

vasi vetro

Come pulire un vaso in vetro

Il vetro è un materiale splendido e senza tempo, ma per mantenerne intatta la bellezza serve qualche piccolo accorgimento. Per pulire i tuoi vasi in vetro, soprattutto dopo averli utilizzati per contenere i bouquet, innanzitutto ti sconsigliamo la lavastoviglie: nel caso di vetri colorati, potresti ritrovarti con antiestetiche scoloriture.

Meglio usare degli appositi prodotti per la pulizia del vetro oppure procedere con alcuni metodi naturali. Ad esempio, per rimuovere le macchie di calcare puoi usare una soluzione fai-da-te a base di acqua, aceto e bicarbonato, da spruzzare direttamente sulla superficie. Oppure, riempi di acqua calda e sapone di Marsiglia il vaso, lascia agire per qualche minuto e poi passa una spugnetta. Così avrai sempre vasi brillanti e senza aloni.

Ti è piaciuta la nostra guida pratica ai vasi in vetro? Scopri tanti altri consigli utili nella sezione “Vasi”!