Colore blu navy

Il blu navy è il colore delle divise della Marina militare inglese, un blu molto saturo che si confonde con il nero. Come tutti i blu, trasmette sensazioni di calma e tranquillità, ma, essendo un colore molto scuro, in casa va centellinato con intelligenza. Abbiamo preparato una guida al blu navy: se vuoi usarlo per arredare, non ti resta che iniziare a prendere appunti.

Caratteristiche del colore blu navy

Il blu navy è il colore delle divise della Royal Navy, la Marina militare inglese, scelto per esigenze molto pratiche: un colore così saturo è più resistente al sole e alla salsedine e sbiadisce meno di altri.

È una tonalità di blu molto scura e fredda, che si confonde quasi col nero, e si ottiene mescolando il ciano al magenta. Come tutti i blu, è un colore che, secondo la cromoterapia, invita alla meditazione e infonde tranquillità, ed è adatto a tutti quegli ambienti in cui ci si rilassa e ci si deve concentrare (studio, camera da letto…). Ma, essendo un colore molto scuro potrebbe, se dosato e abbinato male in casa, creare una scatola cupa e opprimente. Ecco perché oggi ti vogliamo parlare di come usare bene il blu navy in casa.

Come usarlo in casa?

Arredi, tessili o pareti: dove vorresti inserire il blu navy? Ecco come piace usarlo a noi.

Arredi

Il blu ormai è uno dei colori più utilizzati nell’arredamento moderno, e ci viene in aiuto quando vogliamo dare una rinfrescata anche a mobili che non vogliamo sostituire ma che non ci piacciono più. Una cucina classica in legno massello rinasce ridipingendo in blu navy i pensili, la penisola o la parete dietro ai fornelli, o, ancora, se aggiungi sedie moderne in questo colore intorno al tavolo da pranzo.

Il blu navy è un colore rilassante e basta inserire una poltroncina blu in camera da letto per calmare lo sguardo e creare un confortevole angolo lettura. Ancora, in un soggiorno dai toni neutri, un divano blu navy, anche in un tessuto lussuoso come il velluto o l’alcantara, fa un effetto straordinario: abbinalo a un morbido tappeto color panna, a cuscini gialli o rossi, e l’aspetto della zona giorno cambierà subito.

Tessuti

Un altro modo per provare a inserire il blu navy in casa senza stravolgere tutto è quello di sceglierlo per i tessili. È anche il modo più economico per rinnovare un ambiente in cui non vuoi sostituire i mobili o ridipingere le pareti. Una stanza esposta a sud, molto luminosa e spaziosa, può essere decorata con tessuti e rivestimenti di questo colore profondo e freddo, per creare una ambiente interessante e non scontato.

Ad esempio, puoi optare per tende blu navy, che creeranno una scenografia elegante e, a seconda del materiale, possono coordinarsi con arredamento moderno, boho o classico. Abbinale ad altri dettagli in blu navy, come i cuscini o una coperta per arricchire un ambiente bianco e mantenere un filo conduttore nel design della stanza. Anche nella cameretta dei bambini puoi giocare con i tessili blu: un tappeto per giocare, le coperte sui lettini, e così via.

Pareti

Vuoi fare un passo ulteriore e dipingere le pareti in blu navy? Questa è di sicuro una scelta molto elegante ma su cui riflettere bene: essendo un colore freddo e molto scuro, usalo solo se la stanza che hai scelto è ben illuminata, e preferibilmente solo su una parete. Allo stesso tempo, un colore così profondo, se usato correttamente, può aiutarti a riproporzionare una stanza irregolare: usato sul soffitto abbassa un’altezza eccessiva e sulle due pareti più corte di una stanza molto lunga la fa sembrare più quadrata. Allo stesso tempo, il colore è un elemento decorativo e puoi creare con il blu navy una scenografia per mettere in risalto arredi (la testiera del letto, il divano in soggiorno…) o elementi strutturali, come una trave o una nicchia. È uno sfondo ideale per mobili bianchi o in altre sfumature di blu o azzurro molto chiaro.

I migliori abbinamenti

Giocando con gli abbinamenti, puoi decidere se smorzare la profondità del blu navy oppure enfatizzarla. Fatti aiutare dai nostri consigli.

Bianco

Bianco e blu formano la combinazione più classica e semplice per arredare casa. Primo, perché il bianco è un colore “sicuro”, che spesso usiamo per pareti e arredi quando non sappiamo quale tinta scegliere, e possiamo partire inserendo accessori e decorazioni blu per provare a sperimentare. Secondo, perché la profondità del blu navy crea un contrasto interessante con la leggerezza del bianco, e l’insieme risulta fresco e moderno.

Viola

L’accostamento tra blu navy e sfumature di viola è decisamente di carattere, e non fa per tutti. È un duo rilassante, che invita alla meditazione e alla concentrazione, ma va studiato bene per evitare di creare una stanza troppo scura e opprimente. Il nostro abbinamento preferito è con il malva, che puoi usare per le pareti, lasciando spazio al blu navy per gli arredi.

Color tortora

Il color tortora ingentilisce il blu navy, sia che tu scelga una tonalità di tortora calda tendente al beige che una più polverosa che vira verso il grigio o il rosa. Il blu profondo fa risaltare il tortora, che dal canto suo riscalda il blu navy. Puoi anche mixare diverse sfumature di tortora che, non essendo un colore unico, ti apre un ventaglio di infinite possibilità di abbinamenti con il blu.

Giallo senape

Giallo e blu sono due colori che si bilanciano alla perfezione, e nel caso del blu navy, non puoi che optare per il giallo senape. Sia che tu utilizzi il giallo come accento in una palette di blu, che usi, invece, il blu navy per i dettagli, questa combinazione creerà allo stesso tempo profondità e calore in ogni ambiente di casa. Prova, ad esempio, a dipingere una parete blu navy e mettile di fronte una poltrona in velluto giallo senape: eleganza e modernità assicurate.

Vuoi scoprire altre irresistibili sfumature di questo colore? Leggi la nostra guida alle “Tonalità di blu” e lasciati ispirare!