Color aragosta

Il color aragosta occupa un posto speciale nella tavolozza dei rossi: affine al rosa, all’arancio e al terracotta – a seconda dei casi – è un colore versatile oltre le aspettative. Può esprimere una personalità sofisticata – specie in combinazione con le tonalità metallizzate –, shabby, rustica, materica o “spensierata”. Tutto sta nello scegliere la nuance giusta e nel giocare bene con gli abbinamenti, in base al proprio stile e alle caratteristiche dello spazio da arredare.  

Color aragosta: caratteristiche

Rievocare la tinta del pregiato crostaceo è il modo più semplice per sintetizzare il color aragosta. Protagonista di fantastici piatti gourmet, l’aragosta è spesso confusa con l’astice. A differenza di quest’ultimo non è dotata di chele: ad accomunarli, tuttavia, è la colorazione aranciata. A seconda della sfumatura, il color aragosta può virare verso il rosso o verso il rosa. Semplificando molto, potremmo definirlo come una tonalità intermedia fra il rosa salmone e il rosso corallo, simile per certi versi al terra di Siena (a sua volta, più scuro e tendente al marrone o terracotta). A seconda della nuance, cambia anche la sua personalità e la scelta degli abbinamenti: se sei in cerca di spunti, ecco qualche suggerimento.

Idee per ogni stanza della casa

Indipendentemente dalla sfumatura, il color aragosta è un’opzione originale per arredare e decorare la casa. Come usarlo per tinteggiare le pareti e per le altre scelte di arredamento?

Camera da letto

Sogni una zona notte color aragosta?  Se sì, un’ottima idea è optare per la versione pastello e per le nuance tenui e poco sature. In questa variante, l’aragosta può essere facilmente abbinato, ad esempio, al rosa o al pervinca, per creare un’atmosfera soft e delicata. Per armonizzare il tutto puoi affidarti al tortora o al bianco, ideale per letti, armadi e comodini. Lampade in vetro e oggetti metallizzati, magari con finitura oro rosa, sono il tocco chic che fa la differenza.

Cucina

Non c’è dubbio: il color aragosta si fa notare e non poco. Se ben abbinato, però, può inserirsi alla perfezione anche in cucina, specie nelle varianti più calde e “terrose”. Un’ottima combinazione è quella con le cucine in legno chiaro o con finitura bianca (o grigio chiaro – inox). Puoi arricchire la palette con arredi neri o antracite. Punta sui mobiletti della cucina per creare a contrasto deciso; in alternativa, ricorri a lampade a sospensione, ciotole, cestini e altri complementi in metallo in stile industriale.

Soggiorno

Il color aragosta, in soggiorno, può rivelarsi super chic. Che ne dici di usarlo per decorare le pareti in un living arredato con mobili in legno e sedute color cammello? In questo modo, la zona relax assumerà un tocco molto caldo e vintage. Volendo puoi completare l’ambientazione con lampade e poltroncine in stile retrò. Non scordare di aggiungere cuscini, tessili e altri complementi che richiamino nei dettagli i toni del rosa e del rosso arancio.

Pareti color aragosta

Come avrai intuito, dipingere le pareti color aragosta può creare effetti molto avvolgenti. Ancor più se la pavimentazione è in pendant: fantastico, ad esempio, l’abbinamento con cementine esagonali e piastrelle decorate bianche e rosa, anche con dettagli marroni, grigi, verdi o azzurri. Un altro accorgimento: se hai scelto di dipingere un ambiente molto piccolo – ad esempio, un corridoio stretto o un altro ambiente di passaggio – prediligi una vernice chiara, per rendere lo spazio più luminoso e non rischiare che sembri angusto. Devi colorare una piccola porzione di muro, come il paraschizzi della cucina? Puoi optare anche per una tinta molto accesa simil corallo.

Come abbinare il color aragosta?

Le opzioni per abbinare il color aragosta sono molte più di quanto immagini: ne abbiamo selezionate due da provare.

Nero

Anche le nuance più originali si possono abbinare senza troppe difficoltà: il segreto è accostarle a colori neutri per non rischiare effetti cromatici stridenti. Il color aragosta si sposa molto bene col nero, specie se il bianco ci mette lo “zampino”: che ne pensi, ad esempio, di un pavimento a scacchiera black & white, a contrasto con pareti color crostaceo? L’aggiunta geniale sono i complementi dorati come cornici e tavolini da caffè con gambe in metallo.

Verde e azzurro

Adori i colori pastello e non disdegni i contrasti accesi? In questo caso puoi provare ad abbinare l’aragosta al verde menta, per un effetto “candy shop” molto adatto alla camera (dei bambini e non solo). Più delicato l’abbinamento col verde salvia, senza disdegnare le tonalità più scure come il verde muschio, indicato per le ambientazioni vintage. Se hai scelto una tonalità tendente al corallo, un abbinamento classico è quello col blu – azzurro e col bianco: l’atmosfera marina ti conquisterà!

Non sai deciderti fra un aragosta aranciato, un salmone carico o un rosso corallo brillante? Scopri le tonalità di rosso più accattivanti e i nostri suggerimenti in tema di abbinamenti!