color glicine

Il glicine è un colore dal sapore un po’ nostalgico, richiama il passato, le atmosfere classiche, provenzali e shabby. In realtà è un tono molto versatile e semplice da utilizzare, anche in spazi contemporanei e decorati in modo semplice e lineare. Vuoi provare a usare il color glicine in casa? Leggi la nostra guida.

Caratteristiche del color glicine

Il glicine è una nuance tenue e delicata, risultato del mix tra viola e bianco, che prende il nome dell’omonimo fiore e che ricorda soprattutto le atmosfere provenzali, per la sua somiglianza con altri due derivati del viola: il lavanda e il lilla.

Il fiore del glicine ha origini antichissime, e in Estremo Oriente, soprattutto in Giappone, veniva utilizzato come simbolo delle famiglie aristocratiche. È una pianta resistente e longeva, simbolo di immortalità. Questa sfumatura, spesso associata ad arredi classici e country, sta tornando di moda anche nell’interior design moderno, sia per tinteggiare le pareti di casa che per mobili, decorazioni e complementi.

Consigli per usarlo in casa

Il glicine non è adatto solo alle camere da letto e al bagno: può diventare un tocco di colore e di stile in ogni stanza di casa, anche senza per forza dipingere tutte le pareti. Vediamo insieme come usarlo.

Camera da letto

La cosa più semplice per aggiungere il color glicine in casa è partire dagli accessori. Se vuoi rinfrescare la tua camera da letto, non c’è bisogno di fare grossi cambiamenti: aggiungi cuscini decorativi, un tappeto, delle tende, un quadro alla parete, sufficienti a dare una nota di colore in una camera in prevalenza bianca e grigia. Il glicine può essere abbinato anche ai blu e ai viola più scuri per un ambiente di vero relax. Se vuoi dipingere solo una parete, battezza quella dietro la testata del letto: creerai un’atmosfera romantica e sofisticata se i mobili sono in legno naturale o in bianco.

Bagno

Il bagno è un’altra stanza di casa dove il color glicine è perfetto. Con finiture e rivestimenti bianchi, accessori glicine regalano subito una nota di freschezza e pulizia. Pareti color glicine? Si accompagnano a una palette di verdi, gialli o grigi. Se vuoi usare il metallo per rubinetteria e accessori, sceglilo dorato, per un bagno moderno, o in bronzo, per un bagno tradizionale e classico.

Soggiorno

Se vuoi rinnovare la zona giorno e dipingere le pareti in color glicine, assicurati di creare una palette armoniosa e bilanciata. Gli arredi dovranno essere di un colore più scuro, che sia un tavolo in legno, una libreria in metallo o il rivestimento scuro di un divano. Se, prima di ridipingere il soggiorno, vuoi fare dei tentativi di inserire il color glicine in una stanza dai colori neutri, usalo solo per qualche accessorio, giocando soprattutto con i tessuti: un unico grande tappeto o le tende.

Studio

Un angolo per lavorare rilassante ma di lusso? Dipingi le pareti e il soffitto in color glicine, aggiungi dettagli in porpora o viola, e completa con tocchi di metallo dorato (ad esempio, per le applique da parete o una lampada da terra). Dipingi una nicchia a parete o il fondo della libreria o di uno scaffale in color glicine: è un modo semplice e non invasivo di inserire questo colore anche nello studio.

Cucina

In una cucina total white, aggiungi tocchi di colore usando il glicine, ad esempio per gli sgabelli intorno alla penisola, una parete rivestita con carta da parati floreale, o le piastrelle dietro il piano cottura: ti sembrerà subito che in casa sia sbocciata la primavera. In alternativa, dipingi le quattro pareti in glicine: stanno benissimo con arredi grigi o bianchi. Ancora, prova il total look viola, giocando con altre sfumature come il lilla, il malva, i grigi, il pesca.

Come abbinare il color glicine

Vuoi realizzare un’atmosfera country, classica, oppure più moderna? Ti aiutano gli abbinamenti. Ecco i nostri preferiti con il glicine.

Bianco

La quintessenza dello stile provenzale, l’abbinamento bianco – glicine richiama subito un casale in mezzo alla campagna. Con questi due colori non puoi di sicuro sbagliare: perfetti anche per ambienti poco illuminati, se vuoi usarli in un ambiente moderno assicurati di spezzarli con un terzo colore più scuro.

Verde salvia

Ti piace lo stile country e vorresti provare a portarlo nel tuo appartamento di città? I colori sono un mezzo potentissimo per cambiare atmosfera, e in questo caso gioca con un abbinamento molto fresco e leggero: glicine e verde salvia.

Nero

Neutro sinonimo di eleganza, il nero dona al color glicine un twist moderno e ti aiuta anche a svecchiare un ambiente classico: pareti glicine acquistano subito un’anima contemporanea anche solo con uno specchio o una stampa con cornice nera. Così come una struttura letto in ferro battuto diventa romantica con lenzuola glicine.

Blu

Un equilibrio perfetto fra due tonalità che stimolano il relax e la meditazione. Blu e glicine sono la coppia perfetta per tantissimi stili, dal vintage al provenzale fino agli stili scandinavi. Gioca con accostamenti pareti/mobili: un divano blu navy davanti a una parete glicine, pareti glicine in bagno a contrasto con piastrelle blu, e così via.

Arancione

Di sicuro più stravagante ma non meno riuscita è l’accoppiata arancione – glicine. Il primo, allegro e luminoso ma molto forte, viene smorzato in modo delicato dal secondo. Divertente se ami gli stili retro, in particolare quelli che richiamano gli Anni Settanta.

Non di soli colori delicati vive l’interior design: nella nostra sezione “Colori e Abbinamenti” troverai tanti approfondimenti su sfumature brillanti, neutre, calde, fredde… che ti aiuteranno a usarle nell’arredamento di casa.