letto rosa

Il color malva è una tinta della famiglia dei viola, una gradazione intermedia tra il lilla e il lavanda, un mix tra rosso e blu che esalta le caratteristiche di questi due colori: l’energia del rosso e la dolcezza raccolta del blu. Parlare di malva, però, significa parlare di tante sfumature diverse, e grazie alla sua versatilità diventa un alleato di tanti stili e ambienti. Vediamo come abbinarlo nella nostra guida al color malva.

Gradazioni del color malva

Il malva non è un colore unico, quanto piuttosto un insieme di sfumature, dalla più chiara alla più scura. Per questo è un colore molto versatile e che si abbina facilmente. È una tonalità polverosa che si presta naturalmente allo stile shabby e nel provenzale, che non richiedono tinte troppo brillanti, ma può essere usata con successo anche in altri stili e in tutte le stanze della casa. Quali sono le principali gradazioni del malva?

  • Malva chiaro: una tonalità delicata e tenue a metà strada tra il rosa e il blu chiaro;
  • Malva: il classico mauve, un tono che ha all’interno sfumature di blu, magenta e grigio;
  • Malva opera: un colore definito per la prima volta nel 1927, molto forte e intenso;
  • Malva talpa: il tono di malva più scuro, tendente al marrone.

Dipingere le pareti di casa color malva

Delicato, dolce, sofisticato: il color malva è adatto a dipingere le pareti anche per la sua capacità di rilassare e tranquillizzare, che ha in comune con la pianta che ne porta il nome, spesso usata per rimedi erboristici e tisane che aiutano il rilassamento.

Come colore per le pareti, è molto adatto alle zone deputate al relax: la camera da letto, la cameretta dei bambini e il soggiorno. Se non ti piace l’idea di dipingere tutte le pareti in malva, scegline solo una (come quella dietro la testata del letto o dietro la televisione) e le altre tre potranno restare bianche o grigio chiaro. Ecco come usarlo in tutta casa.

Soggiorno

Tessili e tende, cuscini e tappeti: il malva è un colore perfetto per i complementi del soggiorno. Ad esempio, un divano color malva diventa protagonista di un ambiente sofisticato, shabby o country. In alternativa, pareti dipinte in malva chiaro con un arredamento moderno, mobili di design in nero laccato e tessili in varie gradazioni di grigio spezzano il mono cromatico in un ambiente minimal. Se vuoi spingerti verso uno stile lussuoso e suntuoso, il malva diventa prezioso se abbinato a metalli come bronzo e argento.

Cucina

Se ti piace l’arredamento in stile rustico e ti senti a tuo agio con i colori pastello, la cucina è il luogo giusto in cui usare il malva in abbinamento a mobili in legno. Questa tonalità dà un tono molto romantico a questo ambiente di casa, se abbinata al bianco ma anche ad altri gradazioni di rosa, che puoi spezzare con il grigio polvere o il nero per evitare l’effetto bomboniera.

Camera da letto

Nella zona notte il color malva è l’alleato perfetto per il relax, usato ad esempio in total look dipingendo le pareti di un tono malva più scuro, come il malva talpa, e abbinandolo a tende impalpabili e morbide coperte in malva chiaro. Se la camera da letto non è particolarmente grande o luminosa, usa un malva in un tono più chiaro per le pareti, per evitare di appesantire troppo l’ambiente e farlo sembrare ancora più piccolo.

Bagno

Se hai voglia di rinnovare i pensili del bagno, crea un contrasto d’effetto con il bianco dei sanitari dipingendo le ante dei mobili con un malva scuro tendente al viola, anche laccato, e l’effetto sarà giocoso e moderno.
Se vuoi dare solo qualche tocco in questa tonalità, sceglila per asciugamani, il tappetino o le tende.

Studio

Il malva, i toni del viola e il lilla sono perfetti per arredare uno studio, luogo in cui è importante mantenere la concentrazione. Puoi dipingere le pareti colori malva, anche affidandoti a geometrie o righe per stimolare la creatività (in questa forma è adatto anche alla cameretta dei bambini).
Se ti piace la carta da parati, perché non sperimentare proprio in questa stanza? Oggi in commercio ne esistono di tantissimi tipi e fantasie, a fiori, geometriche, a pois…

Abbinamenti e consigli

Quali sono i colori che meglio si abbinano a questa tonalità rilassante e delicata? Ecco i nostri preferiti:

– il matrimonio perfetto è quello con il grigio, in tutte le sue sfumature;
– una sicurezza abbinandolo con il classico bianco e nero;
– in nuance con i rosa e i viola;
– il blu elettrico abbinato al malva dona all’ambiente un tono ricercato e affascinante;
– con il tortora e il legno chiaro crea un’atmosfera raccolta e intima;
– con i toni scuri e brillanti del verde, l’oro e il bronzo fa da base uno stile etnico e tropicale non scontato.

Colori neutri, caldi, freddi, più o meno saturi, brillanti, opachi, luminosi… le possibilità di usare i colori in casa sono davvero tantissime. Non sai da dove partire? Affidati alle nostre guide della sezione “Colori e abbinamenti“.

banner arredamento