Color melanzana

Il color melanzana non è così semplice da inquadrare: sospeso tra il violetto e il viola scuro – talvolta, a sfiorare quasi il nero – ricorda in alcuni casi il porpora e il viola ametista. Scegliere la sfumatura giusta, di conseguenza, non è immediato. Hai adocchiato il melanzana per tinteggiare le pareti della camera, del living o, perché no, della cucina? Ti attira l’idea di inserire uno o più accessori di questo colore? Segui i nostri consigli per fare centro!

Caratteristiche del viola melanzana

Il modo più semplice per definire il color melanzana è paragonarlo alla buccia dell’omonimo ortaggio, protagonista di tante delizie della tradizione mediterranea. In realtà, questo colore può essere declinato in varie sfumature, con effetti molto diversi dal punto di vista decorativo. La versione più scura e vivace si avvicina all’indaco elettrico, mentre le gradazioni chiare possono ricordare il violetto pastello. Molto interessante, a livello di arredo, anche il melanzana tendente al porpora che può quasi sconfinare nel marrone.

Pareti color melanzana per una casa chic

Tutte le sfumature citate possono aiutarti a valorizzare gli interni, inclusa la decorazione dei muri. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, scegliere questa nuance per verniciare le pareti non è una pazzia, tutt’altro: vediamo qualche suggerimento stanza per stanza.

  1. Soggiorno

    Ami le sfumature di viola molto scure? Se sì, ti consigliamo di prendere in considerazione il melanzana per tinteggiare il living. Purché la stanza sia piuttosto ampia e, soprattutto, ben illuminata: a nessuno piace ingannare l’occhio riducendo la metratura o, peggio ancora, trascorrere i propri momenti di relax in un ambiente cupo e opprimente. Per evitare tutto ciò, puoi controbilanciare la forza del viola con arredi chiari: ad esempio, un pavimento in gres grigio o un assortimento di mobili e accessori sui toni del marrone chiaro. Anche i dettagli color oro possono aggiungere luce e fascino al soggiorno.
  2. Camera da letto

    Per la camera da letto puoi scommettere su una gradazione di melanzana chiaro, dal sottotono freddo. In questo modo, la stanza risulterà molto più vivibile e riposante: al di là delle scelte di stile, questa è sempre la priorità quando si arreda la camera. Volendo puoi aggiungere qualche elemento “elettrico”: una coppia di comodini color indaco, un tappeto viola scuro o dei piccoli accessori fucsia.
  3. Bagno

    Diciamolo subito: decorare il bagno all’insegna del color melanzana non è una scelta scontata. Eppure, il risultato può essere assai convincente. Che ne dici, ad esempio, di abbinare pareti color melanzana tenue – anche in versione mosaico – a mobiletti e altri arredi sui toni del porpora?
  4. Cucina

    Anche in cucina, il color melanzana non è per tutti. Se il tuo intento è coordinare i mobili alle pareti, meglio puntare su pensili e contenitori con finitura opaca: l’effetto lucido, associato a questo colore così intenso, potrebbe non convincere fino in fondo. Se preferisci usare il melanzana esclusivamente per colorare i muri (e il paraschizzi), puoi abbinarlo ad arredi bianchi e crema e al legno naturale. Eventualmente, puoi aggiungere il grigio (più o meno scuro) per un tocco di eleganza aggiuntivo. 

I migliori abbinamenti

Come abbiamo visto, il color melanzana può assecondare scelte d’arredo più o meno audaci. Anche a livello di abbinamenti cromatici: ecco una selezione dei migliori.

Abbinamenti classici

Viola e bianco si valorizzano a vicenda: lo prova, del resto, la stessa melanzana con la sua superficie variegata. Fra gli abbinamenti più classici e “neutri” spicca anche l’accostamento fra viola e legno chiaro: infallibile per attenuare l’impatto del viola, rivaleggia in questo col grigio. A maggior ragione nel caso delle tonalità – come il grigio lavanda – a metà fra le due colorazioni. Lo stesso criterio vale per le sfumature di viola: lilla, glicine e simili sono molto facili da abbinare al melanzana, senza creare un contrasto cromatico troppo accentuato.

Combinazioni eccentriche

Se associare i colori è il tuo forte, puoi concederti combinazioni un po’ più eccentriche. Una prima opzione è creare un mix di arredi e accessori viola e azzurro, spaziando dal celeste all’indaco e al blu: più sfumature riuscirai a inserire, più la stanza ricorderà una tavolozza d’artista. Se vuoi accostare il melanzana al giallo, dai la preferenza a tonalità come il senape o il giallo ocra: molto fascinose, oltretutto, in combinazione con lampade e accessori color bronzo e ottone.

Più difficile l’abbinamento col verde: per facilitarlo puoi scegliere una nuance di viola tendente al blu. Al contrario, accostare il melanzana al verde prato (e nuance simili) non è intuitivo: con una sapiente scelta degli accessori, però, potrai ottenere risultati interessanti, anche con l’aiuto di carte da parati e tessili dalle texture accattivanti. Più azzardato l’uso del rosso: un’ottima soluzione è scegliere tonalità simili al melanzana, come l’elegante rosso borgogna.

Sei ancora alla ricerca della sfumatura di viola più adatta alla tua casa? Leggi la nostra guida dedicata al “Colore viola” e lasciati ispirare da tanti consigli di stile e idee creative!