Donald Robertson x Westwing Collection: Manca 1 Giorno al Lancio!

Color prugna

Un colore che ricorda i profumi e l’aria ancora tiepida di fine estate, che però apre già alle sfumature del tramonto tipici dell’autunno: è il prugna, elegantissima sfumatura di viola scaldata da una punta di rosso. Impreziosisci la tua casa con questa tinta seguendo la nostra guida al color prugna.

Caratteristiche del color prugna

Delizioso proprio come il frutto da cui prende il nome, il color prugna è un viola ben bilanciato, né troppo freddo né troppo caldo, e ricorda l’atmosfera ancora tiepida che racconta il passaggio tra l’estate e l’autunno, proprio il momento in cui maturano le prugne. È un viola profondo con sottotono rosso, sofisticato, regale e lussuoso.

Come tutti i viola, secondo la cromoterapia è considerato un colore rilassante, ma senza la freddezza di altre tonalità simili, proprio perché ha al suo interno una parte di rosso che lo rende più caldo. È un colore che secondo noi sta bene sia all’interno di stanze deputate al riposo che alla creatività e alla convivialità: l’importante è sceglierne la sfumatura giusta e imparare ad abbinarlo e a usarlo nei punti giusti.

Suggerimenti:

1. Pareti color prugna

Non farti spaventare da un colore così profondo, perché il prugna sta benissimo come pittura a parete: basta conoscere alcuni trucchi per usarlo correttamente. Parti da una sola parete d’accento, che faccia da sfondo per mettere in risalto un elemento specifico della stanza: il divano, la testiera del letto, un quadro importante. Scegli poi colori soft per completare la palette: favolosi insieme al pugna tutti i grigi, in particolare quelli più chiari, e i preziosi argento e platino per dare un tocco di lusso.

Perfetti con il color prugna anche gli azzurri, in particolare l’azzurro polvere che tende al grigio, ma anche i viola molto delicati come il lavanda e il glicine, e i verdi chiari e luminosi, come il lime o il verde pastello.

Se vuoi dipingere tutte e quattro le pareti in colori prugna, scegli una stanza rivolta a sud, perché l’ambiente deve essere molto ben illuminato dalla luce naturale. Completa con colori neutri e naturali per il soffitto e il pavimento (perfetti i parquet in legno chiaro), e aggiungi tocchi di ocra e arancione per creare contrasto con questa sfumatura importante.

2. Total white con tessili color prugna

Il bianco, colore neutro per eccellenza, è sempre una scelta sicura, quando si vuole giocare con nuance molto forti come il color prugna. E scegliere solo i tessili in una tonalità intensa come questa è uno dei modi più semplici per inserire per la prima volta un colore importante in un ambiente neutro e provare se ci piace davvero.

Il contrasto intenso tra il prugna e il bianco attrae lo sguardo ma deve essere ben studiato. Evita il bianco puro e il bianco ottico, che risultano troppo “puliti” per il prugna. Preferisci, invece, un bianco leggermente sporcato, che sia di giallo, di rosa o di grigio, per creare il perfetto complemento di questa nuance di viola.

Il nostro tessile preferito per il color prugna è sicuramente il velluto, che crea l’accoppiata perfetta per il lusso totale: prova con una testata del letto imbottita, un divano con rivestimento a effetto trapuntato o una poltroncina in velluto per creare il punto focale all’interno del tuo ambiente total white.

3. Sfumature di viola

Il total look con differenti nuance dello stesso colore non è da tutti, soprattutto quando si parla di viola, però se studi bene quali sfumature usare prima di acquistare arredi nuovi o ridipingere le pareti, l’effetto finale sarà di grande stile. Tieni sempre presente che il modo più facile per scegliere quali colori usare è la regola del tre: un colore principale, uno secondario e un terzo colore d’accento da usare per i dettagli. La parola d’ordine è stratificare!

Il colore di base, in questo caso, può essere un viola molto delicato come il malva o il lavanda, oppure un tono di rosa violaceo, da usare per le pareti, e il prugna diventa il colore secondario da utilizzare per i mobili. Infine, riprendi con un’altra sfumatura chiara di viola per accessori e tessili.

Suggerimenti:

4. Bagno color prugna e blu

Il bagno è quell’ambiente a cui di solito si dà poca importanza nell’arredare una casa, e spesso viene rivestito con materiali semplici e colori piuttosto neutri. Se senti che è arrivato il momento di rinnovare il tuo bagno, perché un po’ datato, l’accoppiata prugna e blu ti viene in aiuto per creare un inaspettato effetto wow.

Il blu, insieme al bianco, è uno dei colori più adatti per questo ambiente, perché richiama la pulizia, l’igiene e le profondità marine. Il prugna è elegante e, come abbiamo visto, non troppo freddo; quindi, è un ottimo complemento del blu. La cosa importante, nella scelta della gradazione di queste due nuance, è valutare prima la luminosità del bagno. No a sfumature troppo scure se il bagno è cieco o poco luminoso; in questo caso scegli tonalità di azzurro per le pareti, e il prugna per i pensili, o le piastrelle del pavimento. Se hai un bagno grande e luminoso, puoi optare per una nuance di blu navy o blu marino.

Suggerimenti:

5. Carta da parati con dettagli viola

La carta da parati è ormai un elemento di stile tornato di gran moda e che può essere usato con molteplici stili. Con la carta da parati puoi rinnovare ogni stanza di casa, compresi cucina e bagno, ambienti per cui esistono modelli di carte da parati che resistono a umidità e calore, e si possono usare sia dietro i fornelli che sulla parete interna della doccia.

La carta da parati con dettagli prugna è un modo divertente per inserire questo colore in casa, riprendendone i colori in qualche altro accessorio (cuscini, un tappeto, una lampada) per creare una continuità armonica. Perfetto il tema jungle, molto attuale, in combinazione con verde smeraldo o verde bosco, giallo e rosso.

Il color prugna non ti convince, ma il viola rimane uno dei tuoi colori preferiti? Leggi la nostra guida dedicata alle “Tonalità di viola” e scegli la sfumatura più adatta a te e al tuo stile!