Color salmone

Sfumatura di rosa chiaro con riflessi arancioni, il color salmone è uno dei più facili da usare in casa. Scelto spesso per le pareti, perché è luminoso senza essere troppo eccitante, può diventare il protagonista di molti ambienti e stili. Vuoi scoprire come? Leggi la guida al color salmone per l’arredamento.

Caratteristiche del color salmone

Il color rosa salmone prende il nome dall’omonimo pesce, e non è un’unica gradazione, ma comprende una serie di sfumature a metà tra il rosa chiaro e una tonalità più aranciata, e tutte sono generalmente molto delicate e indubbiamente eleganti.

Quando si pensa al rosa, si immagina un colore o molto intenso, come il rosa shocking, o molto romantico, come il baby pink, forse più difficili – ma non impossibili – da usare per arredare casa. Il rosa salmone, invece, è tra le tinte più versatili della famiglia, giusta sia per arredamenti classici e senza tempo che per un gusto contemporaneo e chic. Difficile sbagliare quando si usa il rosa salmone, che, come pochi altri, crea un’atmosfera confortevole e calda.

Ha infatti la capacità di rilassare e calmare la mente e in casa è perfetto soprattutto (ma non solo) in tutti quegli ambienti che devono accogliere le persone: l’ingresso, il soggiorno, le camere da letto di grandi e piccoli e le camere degli ospiti. Bello su pareti, arredi, tessili e decorazioni, il color salmone è un vero passe-partout dell’interior design.

Come abbinare il rosa salmone

Iniziamo da qualche consiglio di stile: preferisci gli stili etnici, vintage o boho chic?

Stile marocchino

I rosa in generale sono molto utilizzati negli stili arabeggianti e in quelli etnici e a noi il color salmone piace particolarmente all’interno dello stile marocchino. Le tonalità principali di questo stile sono rosso, giallo e arancione, mescolate ai toni della terra e ai legni esotici in essenze scure. I tessuti sono una componente fondamentale di questo stile, quindi via libera a tappeti berberi, cuscini decorati con specchietti e intarsi, tende stratificate e colorate. Completano il tutto i metalli in tonalità calde, come l’oro e il rame, che puoi usare in forma di accessori, come lampade e lanterne in stile.

Stile rétro

Lo stile retro porta in casa il sapore antico di altri tempi. Oltre a mobili e oggetti acquistati in mercatini dell’antiquariato, c’è una particolare attenzione anche al recupero di colori e nuance vintage, mai troppo moderne. Ecco che la casa retro si veste di colori caldi e finiture prevalentemente opache, anche leggermente consumate dal tempo. Il color salmone è allora una tonalità perfetta per lo stile retro, abbinata a gradazioni di bianco molto calde, come il crema o il color burro, azzurri e verdi pastello in tonalità polverose, e delicate sfumature di tortora.

Stile boho chic

Lo stile boho rappresenta il massimo della libertà: senza regole precise, richiama in parte gli stili etnici, è allo stesso tempo anticonvenzionale e confortevole, ed è fatto da un mix di materiali, colori e pattern. Ma se vogliamo indicare le nuance base dello stile boho troviamo anche molti colori neutri: bianchi caldi, beige, marroni, i colori della terra e accenti più forti di blu, rossi e gialli. Il rosa salmone può essere felicemente usato come uno dei principali della palette di questo stile.

Come usare il rosa salmone per arredare la casa?

La risposta breve: dappertutto! La risposta lunga, invece, la trovi continuando la lettura.

In soggiorno

Facilissimo da usare in alternativa a un colore neutro, il salmone viene proposto soprattutto come tinta per le pareti. Se però non è il momento per te di ridipingere e vuoi rinfrescare il soggiorno acquistando qualche pezzo nuovo, puoi anche usarlo come tonalità anche solo per i tessili. Prova sostituendo le tende, e se hai più finestre nel tuo soggiorno, alterna tende di diverse sfumature di salmone, più tenui e più accese, a contrasto con una parete bianca: la luce, durante il corso della giornata, illuminerà di una luce calda e cangiante il tuo soggiorno.

In cucina

Se il rosa non è oggi uno dei colori preferiti per arredare la cucina, il color salmone, caldo e morbido, ti farà di sicuro cambiare idea. Sceglilo in una tonalità che viri più verso l’arancione chiaro per dipingere le pareti, oppure, in una versione più accesa, per le piastrelle del paraschizzi dietro i fornelli. Un’idea che richiami l’ambiente marino? Scegli piastrelle che simulo le squame della pelle dei pesci, in diverse gradazioni di salmone e azzurro.

In bagno

Sia che tu abbia un bagno molto classico, che tu abbia optato per finiture moderne, puoi renderlo più accogliente integrando il color salmone. Puoi dare un sapore vintage a questo ambiente con piccole piastrelle rettangolari color salmone, profilandole con fughe nere o bianche, oppure scaldare un bagno troppo freddo e minimale con accessori in questa tonalità, partendo dai tessili. Anche qui puoi ridipingere le pareti in color salmone, di una o più gradazioni, o alternandole al bianco, al blu o al grigio.

In camera da letto

Allegro senza essere troppo forte, rilassante senza essere noioso: il color salmone ha tutte le caratteristiche per adattarsi anche alla camera da letto. Come pittura murale, puoi usarlo solo per una parete d’accento, anche in una tonalità più carica e vicina al color corallo, oppure optare per una sfumatura chiarissima e dipingere tutta la stanza. Molto bello il contrasto con un parquet in tonalità calda, ma aiuta anche con pavimenti grigi e mobili in tinte fredde.

Ora che hai preso appunti sul color salmone, vuoi proseguire alla scoperta di altri toni di rosa? Parti dalla guida alle “Tonalità di rosa” e trova la prossima sfumatura di cui innamorarti.

Le nostre proposte color salmone: