Donald Robertson x Westwing Collection: Manca 1 Giorno al Lancio!

Il color zaffiro è un blu profondo ma molto luminoso, capace di donare eleganza a ogni ambiente di casa. Come altri blu scuri, è un colore considerato rilassante ma solo se si dosa in modo corretto. Rendi preziosa e accogliente la tua casa seguendo i consigli della guida al color zaffiro.

Color zaffiro: le caratteristiche

Lo zaffiro è una pietra blu-azzurra che deriva dal corindone, un minerale allocromatico, cioè che può prendere diverse sfumature sulla base delle impurità che ha al suo interno. In natura, infatti, esistono zaffiri di tantissimi colori (rosa, arancione, porpora, persino bianchi).

Ma il color zaffiro, convenzionalmente, fa riferimento alla sua versione blu, che, a seconda della profondità, ne indica la preziosità. Il colore di questa pietra è una sfumatura oltremare intensa ma allo stesso tempo molto luminosa e, come tutti i blu, ormai è in grande tendenza anche nel mondo dell’arredamento e dell’interior design.

Color zaffiro per le pareti

Il color zaffiro ricorda la natura e la profondità dell’oceano e di una notte stellata, e rende ogni ambiente elegante e raffinato. Se ti fai incuriosire dall’idea di dipingere le pareti in blu zaffiro, ti diamo un consiglio generale che vale per tutti i colori molto scuri. La scelta più sicura è quella di dipingere solo una parete, perché in questo modo non togli luminosità allo spazio, facendoti anche aiutare da mobili e complementi chiari per spezzare l’insieme. Ma se hai una stanza grande ed esposta a sud (quindi quasi “troppo” illuminata), il colore scuro diventa un alleato per attenuare la luminosità.

Un’alternativa è quella di puntare su un color zaffiro chiaro, se non addirittura pastello: in questo modo puoi giocare con diverse sfumature e, volendo, ridipingere tutta la stanza, anche se si perderà leggermente l’essenza di questa tonalità.

Idee per ogni stanza

Prezioso come la pietra da cui prende il nome, il color zaffiro può vestire con eleganza tutta la casa. Vediamo nel dettaglio come utilizzarlo in diverse stanze!

  1. Camera da letto

    Il blu zaffiro è senza dubbio un colore rilassante, e quindi adatto a decorare lo spazio di casa dedicato al riposo. Con un occhio sempre alla luminosità della camera, puoi dipingere una parete, ad esempio quella della testata del letto, e scegliere per il resto degli arredi toni pastello e materiali accoglienti, come il legno, le tonalità neutre e morbidi tessili.

  2. Soggiorno

    In un soggiorno moderno a prevalenza di grigi e bianco, un elemento blu zaffiro viene esaltato e messo in risalto. Potrebbe essere, ad esempio, il divano, oppure delle tende che riprendono il colore della trama del tappeto. Oppure puoi dare importanza a una parete, a una porta o solo agli infissi, a elementi strutturali come un pilastro, dipingendoli di blu zaffiro. Accosta questi elementi di stile a mobili e complementi neutri, in legno, in rosa chiaro oppure, per un tocco più deciso, in viola.

  3. Cucina e sala da pranzo

    Hai una cucina bianca e ti ha stancato? Con poca spesa puoi ridipingere i pensili in color zaffiro, oppure dipingere una sola parete o, ancora, rivestirla di carta da parati che contenga questa sfumatura. Anche una cucina in stile classico, con mobili di legno massello, riceve un twist moderno dai dettagli blu zaffiro, anche solo nelle piastrelle dietro il piano cottura.

  4. Bagno

    Anche il tuo bagno è bianco o in qualche sfumatura neutra un po’ datata? Niente di meglio che lo zaffiro per rinnovarlo e renderlo molto chic. Puoi partire dai tessili e dalle tende, oppure rimodernare le piastrelle del pavimento o quelle della parete interna alla doccia. Se hai un bagno cieco o poco luminoso evita di dipingere in blu zaffiro le pareti: rischieresti di creare una scatola buia e poco accogliente.

I migliori abbinamenti

I nostri abbinamenti preferiti con il blu zaffiro sono quelli a contrasto, sia delicati che brillanti. Ecco una carrellata di quelli che ci piacciono di più e che ti consigliamo di provare.

Giallo

Quello tra i gialli e i blu è un abbinamento sempre vincente, e lo zaffiro non fa eccezione. Con un giallo brillante come il giallo sole, creerai un’atmosfera allegra, carica di energia, ben equilibrata e che ricorda una giornata al mare. Se non vuoi strafare con i colori troppo intensi, puoi optare per un giallo pastello, perfetto tanto in zona giorno quanto per la cameretta dei piccoli.

Colori caldi

Rosa caldo, oro, arancione, terracotta, marrone e tutta la gamma dei rossi: insieme al blu zaffiro la palette dei colori caldi ti ricorderà un tramonto sull’oceano. Queste nuance hanno poi il vantaggio di smorzare la freddezza di questo particolare tono di blu, e creeranno un contrasto molto piacevole e che non stanca gli occhi.

Bianco

Un altro classico molto equilibrato, l’abbinamento con il bianco ti permette di creare un arredamento leggero e arioso, oltre che enfatizzare la profondità del blu zaffiro. Tipico del bagno, abbiamo visto come si sposa bene anche in cucina, ma non solo: usare il bianco come base ti permette di aggiungere un colore come il blu zaffiro anche in ambienti piccoli.

Altre tonalità di blu

Una stanza in total blu? Non fa per tutti, ma è di sicuro unica nel suo genere, adatta a chi ha uno spirito artistico e vuole creare un look lussuoso. Alterna i blu più chiari sulle pareti, e usa lo zaffiro per mobili e accessori. Infine, completa con tocchi metallici dorati per completare un ambiente moderno e raffinato.

Leggendo questa guida ti è venuta la curiosità di scoprire come usare in casa altre sfumature di blu? Abbiamo quello che fa per te, la guida generale alle “Tonalità di blu”.