Pareti blu

Se stai cercando una tinta sofisticata e regale, lasciati sedurre dal fascino delle pareti blu. Possono aggiungere un inaspettato tocco scenografico alla tua casa, ma allo stesso tempo sono in grado di creare un’atmosfera molto accogliente. Continua a leggere la nostra guida pratica per trovare l’ispirazione giusta: abbiamo raccolto tanti consigli per scegliere la sfumatura adatta, insieme a tante idee interessanti per dipingere di blu le diverse stanze. Infine, scopri gli abbinamenti cromatici più indicati e mettiti subito alla prova con una palette sorprendentemente chic e senza tempo. 

Pareti blu: che tonalità scegliere 

Il blu è un colore elegante, che rimanda istantaneamente alla profondità del mare e al mistero della notte. Per questo motivo, dipingere le pareti in blu è già di per sé una scelta di carattere: entrando in casa, avrai l’impressione di immergerti in un ambiente raccolto e rasserenante. Non solo è uno dei tre colori primari, insieme al rosso e al verde, ma offre anche un’infinita gamma di sfumature da scoprire. Tra le gradazioni per le tue pareti blu, puoi selezionare: 

  • Blu Klein, la tonalità inventata dall’artista francese Yves Klein, una variante brillante di blu oltremare. 
  • Indaco, a metà tra l’azzurro e il violetto, che prende il nome dalla pianta Indigofera tinctoria. 
  • Blu cobalto, più freddo e desaturato, un’opzione versatile per l’home interior. 
  • Blu egiziano, il cui nome deriva dai particolari pigmenti utilizzati nell’Antico Egitto. 
  • Carta da zucchero, una versione chiara e polverosa, a metà strada tra il grigio e l’azzurro. 

L’elenco ovviamente non finisce qui: dal blu notte allo zaffiro, passando per blu di Persia, pervinca, ceruleo e fiordaliso, c’è un universo di sfumature blu da esplorare. A seconda della stanza, potrai usarne una sola oppure giocare con un accattivante ton sur ton. Ci sono poi tanti temi che possono essere incorporati a partire dalle pareti blu: per un mood marittimo, scegli il blu oceano da illuminare con dettagli in legno chiaro e motivi a strisce bianche, mentre l’aggiunta di arredi in velluto detterà l’ispirazione sontuosa e massimalista in stile boho. 

Idee per ogni angolo della casa 

Dall’illuminazione agli arredi, le variabili da considerare prima di procedere con la tinteggiatura sono svariate. In particolare, le pareti blu si adatteranno alle stanze grandi con soffitti alti e molta luce naturale, visto che tendono a far sembrare l’ambiente più piccolo e ombroso. Se lo spazio è limitato, puoi però dipingere il soffitto come se fosse un cielo, oppure optare per una sola parete dipinta o addirittura una piccola porzione. Veniamo invece alle zone: ecco qualche suggerimento per un makeover all’insegna del colore. 

Soggiorno

Le pareti blu sono perfette per un living visivamente rilassante. Opta per una tinta meno intensa con un sottotono grigio, da far risaltare con arredi chiari a contrasto, come ad esempio un grande divano componibile bianco, panna o tortora, e un classico parquet. Il blu funziona bene anche con le texture in grigio, dalle librerie in alluminio ai mobili per la tv con finitura glossy in antracite. E non dimenticare di appendere la tua “galleria” personale: grazie a quadri, stampe e decorazioni artistiche potrai far spiccare lo sfondo blu del soggiorno.

Cucina e sala da pranzo

Se stai pensando a una cucina con pareti blu, ti consigliamo di “alleggerire” la stanza grazie a mobili bianchi oppure in legno naturale (chiaro o con venature più intense). Inoltre, considera di limitare il blu scuro alla metà inferiore del muro, dipingendo in bianco la parte superiore per rendere l’area più aperta e ariosa. L’idea in più? Per la zona di lavoro e cottura scegli un paraschizzi con piastrelle in stile mediterraneo o cementine in fantasia sui toni del blu. 

Camera da letto 

Grazie alle sue qualità naturalmente calmanti, il blu è un must nella zona notte: gioca con la palette per allestire il tuo nido tranquillo, su misura per il riposo e il relax. Crea una sottile armonia contrastando le pareti blu scuro con accenti luminosi, dal soffitto bianco agli arredi chiari, che contribuiranno a far sembrare lo spazio più grande. Il blu ci fa pensare subito al mondo naturale, quindi l’aggiunta di elementi come il rattan e il bambù creerà un tema rustic chic e zen. 

Bagno 

Per via dei suoi ovvi rimandi al tema nautico e per le infinite nuance a disposizione, il blu è forse il colore più popolare per il bagno. Se hai poco spazio, un buon compromesso consiste nel dipingere solo una parete in blu, magari nella zona dietro al lavabo. Lo schema cromatico tradizionale lo accosta al bianco e all’oro, ma anche gli arredi in legno staranno benissimo. Vuoi qualcosa di creativo? Insieme alle pareti blu, aggiungi anche una sezione di muro ricoperta con carta da parati in una fantasia abbinata. 

I migliori abbinamenti  

Una volta scelta la tua gradazione di blu preferita, assicurati di testarla su una porzione di parete prima di iniziare a dipingere, poiché l’illuminazione artificiale o naturale può interagire con il colore. E poi valuta con attenzione la palette: idealmente, non dovresti usare più di due o tre tonalità in ogni stanza, per evitare che l’effetto finale risulti caotico. Prendi spunto dai migliori abbinamenti cromatici per le pareti blu. 

  1. Bianco

    Cosa c’è di più raffinato dell’eterna coppia bianco e blu? Questo mix non stanca mai e si presta a diverse interpretazioni materiche. Ad esempio, che ne dici di una zona pranzo con un grande tavolo con piano in marmo bianco e una parete blu come sfondo? Accosta poltroncine rivestite in velluto blu notte per completare l’opera e illumina con un grande lampadario a sospensione in cristallo. 

  2. Grigio

    Il grigio è comunemente associato al design moderno: valorizzalo grazie alle pareti blu. Prova in salotto, scegliendo un divano componibile in tessuto grigio e riprendendo il blu delle pareti con un tappeto con fantasia astratta in tono. 

  3. Marrone

    Se preferisci un accostamento più classico, non indugiare oltre e affidati al marrone. Le pareti blu saranno infatti esaltate da arredi in legno, come tavoli, credenze e armadi, ma persino da poltrone, divani e letti con rivestimento in tessuto color cioccolato. 

  4. Verde

    Per finire, non potevamo dimenticare il verde. Ti sembra troppo azzardato? Vogliamo farti cambiare idea: abbina le pareti blu polvere con arredi e accessori tessili in verde oliva o verde menta. Se vuoi aggiungere una terza nuance, porta un po’ di luce grazie a un bianco sporco o al cipria. Impossibile resistere a questo mix! 

Suggerimenti:

Sei alle prese con un cambio radicale in casa? Parti dai muri: esplora la nostra guida alle “Pareti colorate” per trovare la tinta per esprimere la tua personalità.