Donald Robertson x Westwing Collection: Manca 1 Giorno al Lancio!

Pareti effetto marmo

Con le sue variegate venature, il marmo è un materiale perfetto per infondere un tocco di lusso in casa. Oltre agli arredi e agli accessori, prendi spunto dalla sua eleganza e dipingi le pareti effetto marmo. Ispirate proprio alla particolare texture naturale della pietra, ti permetteranno di cambiare stile a una o più stanze. Scopri perché è impossibile resistere a questa tendenza, quali sono le diverse tipologie e come si ottiene. Prima di iniziare a mettere mano a vernice e pennelli, esplora i migliori abbinamenti in base ai colori e agli arredi: lasciati ispirare dai nostri consigli! 

Perché scegliere l’effetto marmo 

Grazie alle infinite colorazioni e all’unicità delle venature, è impossibile resistere al marmo. Resta però un materiale molto costoso, che richiede speciali attenzioni e cure per mantenere la sua bellezza inalterata nel tempo. Ecco perché, invece di ricorrere a un rivestimento dei muri con pesanti lastre come si usava fare in passato, è possibile dipingere le pareti effetto marmo e ricreare la superficie della pietra originale. 

Le pareti marmorizzate piacciono anche perché non sono troppo “invadenti”, soprattutto nel caso della versione tradizionale con base chiara e venature scure. Diventano così uno sfondo neutro magistrale, pur conservando il fascino di un motivo che di fatto è completamente personalizzato e non replicabile. 

Oltre all’innegabile particolarità di questo tipo di tinteggiatura, un altro grande punto a favore è la sua versatilità. Una parete effetto marmo può essere usata per movimentare lo spazio in un appartamento in stile loft, oppure per sottolineare un’area specifica, come la zona pranzo. In più, questa tecnica attraversa e interpreta svariate correnti di interior design, completando un’ampia varietà di stili. Si inserisce bene in una casa classica, con arredi tradizionali, ma anche in un ambiente moderno e minimal. 

Pareti effetto marmo: stili e caratteristiche 

Poiché il vero marmo è disponibile in molti colori, dalle tonalità chiare a quelle scure, non c’è una sola tipologia di pareti effetto marmo. La pietra naturale va dal bianco al nero, passando per il marrone, il verde e il rosa. Nel caso tu voglia una gradazione diversa da quella classica bianca, dovrai quindi selezionare differenti vernici. Tra gli stili più comuni, ricordiamo: 

  • Marmo bianco: si inizia da una base chiara rifinita con venature grigie o nere e successivamente rivestita da una vernice lucida. 
  • Marmo nero: in questo caso la base deve essere scura, come il marmo marquinia. Successivamente, puoi dipingere venature in brillanti tonalità di bianco, nocciola, grigio chiaro o persino oro, emulando lo stile del marmo portoro. 
  • Marmo colorato: rispetto alle altre tecniche, si aggiungono ulteriori resine per ottenere sfumature particolari. 

Se hai una passione per il fai-da-te, ma sei al tuo primo progetto di questo tipo, avrai bisogno di diversi materiali per dipingere le tue pareti effetto marmo. Oltre alle due o più tinte necessarie, ti serviranno i teli di plastica e il nastro in carta per proteggere pavimenti e mobili, un secchio d’acqua e uno straccio bagnato per realizzare l’effetto marmorizzato, una pennellessa per la base e un pennellino per riprodurre le venature.

Come ottenere l’effetto marmo 

Rispetto alla tinteggiatura classica uniforme, dipingere le pareti effetto marmo richiede qualche piccola abilità extra. Passo per passo, ecco come si giunge al risultato finale: ricorda però che i professionisti possono garantirti un risultato impeccabile e veloce. 

  1. Copri mobili e pavimenti

    Prima di tutto, utilizza i teli e il nastro in carta per rivestire gli arredi e i pavimenti, assicurandoti che non ci siano buchi o parti scoperte.  

  2. Controlla lo stato della parete

    Controlla che la parete sia perfettamente liscia e integra, senza fori, crepe o muffa. Per prepararla, potrebbe essere necessario stuccare i buchi o passare la carta vetrata su tutta la superfice, oppure applicare un prodotto antimuffa. 

  3. Dipingi la base

    Vernicia la parete con il colore che hai scelto come base usando la pennellessa, lascia asciugare e poi aggiungi una seconda mano dello stesso colore; dovrai attendere almeno una giornata intera per passare alla fase successiva.

  4. Passa il secondo colore

    Prepara il secondo colore, passalo sulla parete e subito dopo usa lo straccio bagnato per ottenere le tipiche striature irregolari del marmo. 

  5. Traccia le venature

    Aiutandoti con il pennellino, traccia delle venature più piccole e precise, poi lascia asciugare bene, almeno per un giorno. 

  6. Applica la cera per l’effetto lucido

    Nel caso tu voglia ottenere un effetto lucido, dovrai poi applicare anche un’apposita cera o un prodotto specifico. 

Quali colori e arredi abbinare?

Dopo aver finito di dipingere la tua parete effetto marmo, non ti resta che sbizzarrirti con arredi e accessori per completare la tua magnifica opera. Prendi spunto dai nostri suggerimenti stanza per stanza e aggiungi il tuo tocco personale. 

Camera da letto 

Nella zona notte è meglio preferire una versione più delicata: dipingi la parete effetto marmo dietro il letto partendo dal bianco e riprendi poi il colore scuro delle venature grazie al rivestimento del letto e agli altri arredi. Tra le altre strade percorribili per la camera da letto, ti consigliamo anche una parete marmorizzata in rosa per creare una piccola postazione beauty con consolle, specchio e poltroncina.

Soggiorno 

Se ami lo stile glam, dipingi una o più pareti effetto marmo scuro nel tuo living, poi aggiungi un grande tavolo in vetro, sedute in velluto beige a contrasto e dettagli color oro, come ad esempio un grande lampadario a sospensione.

Bagno 

Le pareti effetto marmo sono perfette per valorizzare il bagno. Inoltre, sono meno delicate del marmo vero, che qui potrebbe rovinarsi per via dell’acqua o dei prodotti di pulizia. In questo caso, assicurati che la pittura sia lavabile e resista bene all’umidità (potrebbe essere necessario un passaggio ulteriore). Per creare un ambiente raccolto e rilassante, opta per un colore intenso, come quello del marmo verde. Bilancia il risultato finale con pavimenti, piastrelle e sanitari bianchi.

Cucina 

Infine, non potevamo dimenticare la cucina: se hai un ripiano di lavoro in marmo bianco, riprendilo per una parete effetto marmo, creando così un sottile leitmotiv cromatico e materico. Nel caso di arredi in legno, scegli una base color panna con venature marroni che ricordino la tonalità dell’essenza scelta.

Suggerimenti:

Non hai ancora deciso come dipingere i tuoi interni? Esplora la nostra sezione “Pareti colorate” per trovare l’idea giusta per la tua casa!