Donald Robertson x Westwing Collection: Manca 1 Giorno al Lancio!

Pareti rosse

Le pareti rosse sono un azzardo o una buona idea? Una sola parete rossa o un’intera stanza dipinta in una sfumatura di questo colore è un’importante dichiarazione di stile, ma bisogna saperla abbinare e, soprattutto, scegliere il giusto rosso. Vorresti farlo ma hai paura di sbagliare? Questa guida alle pareti rosse ti aiuterà. 

Tonalità di rosso per le pareti 

Il rosso è il colore dell’amore, dell’intimità e del coraggio. Usato come protagonista sulle pareti di casa, può davvero avere un impatto potente sull’umore e la psiche. Non esiste però un solo rosso. A seconda della sua intensità può assorbire o riflettere la luce e quindi essere più o meno adatto a un particolare ambiente. Alcune tonalità di rosso hanno al loro interno una componente gialla, e quindi sono molto calde, mentre altre tendono più al viola o e all’indaco, risultando molto più fredde. Tra i rossi chiari, ci sono l’elegante corallo e i succosi lampone e fragola. Tra le tonalità intermedie e vicine agli arancioni, troviamo il vermiglio, il color mattone e il ruggine. Infine, tra i rossi più vicini al viola ci sono il bordeaux, il borgogna, il vinaccia e l’amaranto. 

Come regola generale vale sempre quella di scegliere toni più scuri quando si deve dipingere una stanza molto grande e luminosa, e preferire toni più chiari in una stanza piccola ed esposta a nord. Una soluzione intermedia è quella di dipingere solo una parete (quella di fondo in una stanza molto lunga o un corridoio, ad esempio, per ricalibrare lo spazio), o porzioni di parete (una boiserie moderna, una striscia decorativa orizzontale o verticale), o dividere con il colore a parete un open space, bilanciando la forza del rosso con un colore complementare o un tono neutro. 
 

Pareti rosse: in che stanza dipingerle? 

La risposta breve è: in tutte! Se hai battezzato una stanza e hai deciso di dipingerla in rosso, leggi i nostri consigli per come renderla perfetta. 

Cucina

Se vuoi dipingere una parete di rosso, la cucina è il primo ambiente in cui ti consigliamo di farlo. Il rosso è un colore energico che invita alla convivialità e alla creatività ai fornelli. In cucina, inoltre, sarà controbilanciato coperto da elettrodomestici, cappe e pensili. Per questo motivo puoi tranquillamente tinteggiare con rossi profondi, come il cremisi o il bordeaux, ma anche con il color ciliegia o il magenta. Se non vuoi verniciare l’intera parete, puoi dipingere solo quella dietro i fornelli. In alternativa, puoi usare delle piastrelle. Il rosso sta bene sia in una cucina moderna bianca, che in una più classica in legno massiccio, a cui donerà un’aria country. Puoi accessoriare la cucina con dettagli vivaci, in verde lime o blu, completa con un tappeto che richiami le nuance prevalenti, e poi aggiungere vaso di fiori freschi rossi e bianchi: très chic

Soggiorno

La zona giorno è quell’ambiente di casa che deve svolgere più funzioni. È il luogo del relax dove sorseggiare una tazza di tè caldo, ma anche dove passare le serate con gli amici. Se avete bambini, il soggiorno è poi anche il loro luogo di gioco e, spesso, di studio. Ecco perché il rosso, con la sua carica di energia, può essere usato anche in salotto. Accompagnalo però ad altri colori più delicati per smorzarne la forza. Scegli un delicato color fragola o un luminoso cremisi e affiancalo al verde muschio o al verde salvia, magari per rivestire gli accessori e i tessili. Un bel tappeto abbinato al rivestimento del divano e alle tende ne diventeranno i perfetti complementi, rilassanti e di stile. 

Camera da letto 

Il rosso in camera da letto la può rendere molto calda e romantica, ma solo se scelto in tonalità chiare o tendenti all’arancione. Optando per una tonalità di rosso eccessivamente brillante, rischi di rovinare la qualità del tuo sonno. D’altra parte, il rosso tendente al viola si avvicina ai colori freddi che sono quelli più rilassanti. Una parete in rosso scuro dalle sfumature violacee può essere una buona idea, ma solo se la camera da letto è bene illuminata. Non dimenticare di combinarla a colori chiari e delicati (dal bianco al grigio) per creare un ambiente equilibrato. Puoi stratificare più toni di rosso anche negli accessori, ma allora le pareti dovranno essere dipinte in un rosso molto chiaro. 

Bagno

Se vuoi rinnovare il bagno e senti di aver bisogno di creare uno spazio per darti la carica per affrontare la giornata, non c’è niente di meglio che una parete rossa. Il rosso si sposa benissimo con il bianco e i beige, colori spesso prevalenti in quest’ambiente. Puoi anche decidere di rivestire solo l’interno della doccia con piastrelle dai motivi rossi. I rossi più giocosi, come il ciliegia, il lampone e il fragola, diventano molto eleganti se abbinati a mobili (o il pavimento) in legno. 

I migliori abbinamenti 

Se c’è una cosa buona del rosso è che puoi spaziare con gli abbinamenti, dai neutri ai colori freddi a contrasto, ma anche in nuance con altri colori caldi. Ecco di seguito i nostri abbinamenti preferiti. 

Bianco 

L’abbinamento di sicuro più popolare, luminoso e fresco. Con una o più pareti rosse, gli arredi e gli accessori bianchi sono la scelta più sicura sia in zona giorno che in camera da letto. Puoi completare la palette con un terzo colore d’accento, a seconda dello stile che hai scelto: nero, blu, giallo, verde, con cui puoi dare un tocco di colore negli accessori e nei tessili. 

Turchese 

Il rosso e il turchese sono due colori vibranti che forse ti sembrano troppo accesi per creare una combinazione armoniosa, ma si “neutralizzano” a vicenda: il rosso mitiga la freddezza del turchese che, dal canto suo, spegne la forza del rosso. Una stanza dipinta con questi due colori è sorprendentemente armoniosa. La combinazione più elegante che ci sia? Il turchese insieme al rosso corallo, due toni preziosi che ricordano le profondità marine.

Beige 

Se, invece, vuoi rendere il rosso protagonista e abbinarlo a un colore che lo mitighi, abbinalo con il beige. I colori neutri caldi in generale creano un perfetto equilibrio con i rossi, senza diventare noiosi. Questo abbinamento crea un contrasto più morbido rispetto a quello con il bianco. Con dei rossi più caldi, come il mattone la stanza può ricordare le atmosfere provenzali.  

Giallo

Il giallo e il rosso sono ai due opposti dello spettro dei colori e per questo creano un contrasto molto armonioso. Dipingere una stanza con nuance così calde, che ricordano un tramonto o la natura che muta nella stagione autunnale, porta una ventata di calore ed energia senza però essere troppo stimolante. È importante scegliere due toni morbidi di questi colori: giallo ocra o giallo senape, ad esempio, insieme a un rosso tendente all’arancione. Bilancia poi l’insieme con altri colori neutri della terra, come il marrone o il beige. 

Grigio

Moderna, lussuosa ed elegante è la combinazione tra il rosso e il grigio. Magnifiche le pareti a contrasto di questi due colori, combinate ad arredi minimali che riprendano le due nuance in toni più scuri. Con il grigio puoi davvero utilizzare il rosso che più ti piace, da quelli più profondi e tendenti al viola come il borgogna, il bordeaux e il melanzana, a quelli più accesi come il rosso scarlatto, il vermiglio o il color aragosta. Assicurati solo di scaldare l’insieme con i materiali, primo fra tutti il legno per i mobili, soprattutto se hai il pavimento grigio e vuoi dipingere le pareti rosse. 

Non hai ancora deciso se vuoi dipingere una parete rossa oppure buttarti su qualche altra sfumatura? Riparti da qui: abbiamo un approfondimento dedicato proprio alle “Pareti colorate”.