pareti verdi

Il verde è uno dei colori preferiti per l’arredamento di interni e ha conquistato il cuore di interior designer e architetti. Versatile e abbinabile praticamente con tutto, una delle idee che preferiamo è quella di inserire in casa pareti verdi: dal soggiorno alla zona notte, in questa guida troverai tantissimi suggerimenti utili. Alla fine troverai consigli anche su una parete verde molto particolare: il giardino verticale!
 

Tonalità di verde per le pareti 

Il verde è un colore che ha ormai scalato la classifica dei colori preferiti per l’arredamento di casa e la pittura murale. Da un lato è un colore che rientra tra i cosiddetti colori freddi, e quindi rilassanti, dall’altro ha una gamma di sfumature talmente varia che è davvero impossibile non trovare un verde che ci piaccia. Ti mancano le idee? Prova una di queste. 

Verde salvia in camera da letto 

Il color salvia è sempre più popolare tra gli interior designer, perché è un colore intermedio tra il verde chiaro e sfumature più scure, e dona un effetto calmante e delicato. Ecco perché a noi piace particolarmente in camera da letto, di qualsiasi stile: dal rustico al moderno, dallo shabby allo stile mediterraneo. Potrai tingere una sola parete oppure creare una “scatola” rilassante, dipingendo di verde le quattro pareti e il soffitto. 

Boiserie color giada in soggiorno

La boiserie sta tornando di gran moda nelle case moderne, svestendosi dal suo essere complemento dello stile iper-classico e acquisendo una forma molto contemporanea. Che sia una boiserie vera e propria, sia fatta con legno, stucco o altri materiali in rilievo, o una boiserie finta (cioè solo dipinta), l’impatto del verde non lascia di certo indifferenti. Se la tonalità scelta è particolare come il verde giada, tanto meglio. Con un intervento semplice e relativamente poco costoso puoi dare nuova vita alla tua stanza e creare un sorprendente effetto wow che stupirà i tuoi ospiti. 

Verde acceso per il bagno 

Il modo più semplice per usare il verde in bagno è quello di ridipingere una parete di una tonalità piena e preziosa come il verde brillante. Per mantenere la luminosità, soprattutto se il bagno è cieco, lascia in bianco infissi, porta e piastrelle del pavimento. Gli accessori? Rosa e dorati, per il massimo del lusso. 

Color acquamarina per lo studio 

I colori chiari e pastello hanno un potere rilassante e calmante e aiutano la concentrazione. Se hai un home office o uno spazio dedicato allo studio, i verdi più adatti per dipingere le pareti sono quelli chiari. Un esempio è il verde acqua, una via di mezzo tra azzurro e verde, non così stimolante da distrarti dal lavoro, ma abbastanza luminoso e fresco da usare anche in spazi piccoli. Usalo insieme ai colori neutri e aggiungi un tocco di colore vivace (ad esempio rosa o corallo) per qualche dettaglio, come una sedia, una poltroncina, una stampa sulla parete.  

Come abbinare le pareti verdi 

Uno dei grandi vantaggi del verde è che sta bene praticamente con tutto e con ogni stile di arredo, ma se ti dobbiamo dire quali sono le combinazioni secondo noi più riuscite, eccole qui: 

Sfumature di verde

Il massimo del relax è l’ambiente monocromo in cui giocare con diverse sfumature di verde, che creano l’atmosfera placida di un bosco o di un prato in campagna. Valuta le dimensioni, lo stile e la luminosità della stanza che vuoi decorare con diversi toni di verde e, partendo dalle pareti, scegli le tonalità migliori. La regola di base è: stanza piccola ed esposta a nord, meglio scegliere colori chiari. Se la stanza è molto luminosa, puoi osare con un verde più scuro.  

Blu

La combinazione tra i blu e i verdi è quella più naturale che ci sia: ricorda quella di un lago di montagna circondato dal bosco in una giornata con il cielo terso. Questa combinazione piace molto nelle camere da letto, in bagno e nelle camere dei bambini, ma non ci sono limiti a questo abbinamento, che puoi usare davvero in tutta casa. Prova il blu navy con il verde bosco, il turchese con il verde lime, l’azzurro polvere con il salvia. In contrasto con le pareti verdi sembrerà di stare in un’oasi!

Bianco

Quando si parla di bianco è difficile pensare a una sola sfumatura. Il verde riceve il meglio dai bianchi caldi come il color crema e l’avorio, che scaldano anche il più freddo dei verdi. Il bianco è sempre un fedele alleato per mantenere la luminosità degli ambienti e li fa percepire anche più grandi, quindi usalo anche se ami un tono molto scuro di verde e vorresti usarlo per ridipingere una o più pareti. 

Rosa

Una combinazione dal fascino retro tra due toni che si trovano all’opposto della ruota dei colori. Il piacevole contrasto tra rosa e le pareti verdi può declinarsi a partire dalle tonalità più delicate (come il rosa antico e rosa chiaro) fino ai modaioli baby pink e millennial pink, da usare come tocchi di colore a contrasto con il verde. Provali nelle zone dedicate alla convivialità, come il soggiorno e, perché no, anche in cucina. 

Tonalità di giallo

Una combinazione armoniosa, rinfrescante ed energizzante, che puoi usare a diversi livelli di intensità e contrasto. Abbina ad esempio il giallo limone con il color cedro, il menta e il giallo ocra, il verde lime e il giallo sole. Completa la palette con un colore neutro come il beige, oppure con mobili in legno, o provali in una stanza con il parquet. 

Giardino verticale? Perché no! 

Una parete verde decisamente spettacolare e che ha anche il vantaggio di aumentare il senso di benessere è il giardino verticale. Questo tipo di pareti verdi non sono solo un modo davvero unico di arredare, ma hanno ulteriori qualità: sono fonoassorbenti, purificano l’aria e regolano l’umidità della casa. Il verde verticale può essere di due tipi: stabilizzato o vivo. Il primo, formato da muschi e licheni sottoposti a una particolare lavorazione, non ha bisogno di manutenzione né di essere collocato in un punto specifico della casa, perché non ha bisogno della luce solare. 

Il verde verticale vivo è, invece, formato da vere e proprie piante, ha un sistema di irrigazione integrato, deve essere installato dove può beneficiare della luce naturale, e ha bisogno di manutenzione da parte di un tecnico. Non te la senti di installare una soluzione così impegnativa? Puoi acquistare una fioriera verticale e posizionarvi sopra piante a cascata da interno che, crescendo, copriranno la parete. 

Ti abbiamo incuriosito con questa guida al verde e vorresti esplorare altre possibilità di colore per le tue pareti? Voilà, ecco quel che fa per te: l’approfondimento sulle “Pareti colorate”.