tonalità di giallo

Difficile descrivere il giallo: tecnicamente, lo si potrebbe definire un colore primario sottrattivo, al pari del ciano e del magenta. Si potrebbe dire che il suo colore complementare è il viola, o citare la sua lunghezza d’onda. In realtà, è più facile parlare di emozioni quando si analizzano le tonalità di giallo: la preziosità dell’oro, lo scintillio del sole, l’energia vitaminica – quasi fluo – di fiori e frutti color limone. Minimo comun denominatore fra i vari tipi di giallo, l’allegria e la vitalità: ecco come declinare le nuance più belle. 

Significato del colore giallo

Secondo il Feng Shui, il giallo è il colore della luce e del sole nascente. Si ritiene che in casa aiuti a scacciare le energie negative e che favorisca la creatività, la conoscenza e le attività intellettive. La sua personalità “energetica” lo rende indicato per la cameretta dei bambini, in versione pastello ma anche nelle tonalità più vivaci. A dispetto della sua solarità, deve essere usato con un minimo di attenzione: trattandosi di un colore stimolante, è importante scegliere la tonalità di giallo più adatta per ogni stanza. Se sei in dubbio, ti consigliamo di procurarti una mazzetta colore, specie se hai in programma di dipingere le pareti.

Quali tipi di giallo usare?

Più che un colore, il giallo è un mondo: le tonalità di giallo sono tantissime, spaziando dal giallo sole al colore oro e al curcuma. Le differenze tra una nuance e l’altra, a volte, sono molto sottili, ma si notano – eccome – dopo aver dipinto un’intera stanza. A proposito: hai trovato una nuance che ti convince, ma non riesci a scovarla nelle classificazioni standard? Niente paura, puoi rivolgerti al tuo colorificio di fiducia e richiedere una vernice su misura fatta col tintometro. Nel frattempo, ecco una panoramica dei sottotipi di giallo più interessanti.

Giallo caldo

Comunque lo si voglia interpretare, il giallo è un coIore intenso: a maggior ragione nelle sfumature “calde” capaci di creare atmosfere allegre e accoglienti. Fra queste ci sono il giallo ocra, il giallo senape e il color ambra, tendente all’arancio. Quest’ultima caratteristica appartiene anche al color zafferano e al colore curcuma, nuance “speziate” dal look deciso.

Giallo acceso

Se ami i colori brillanti, la sfumatura perfetta è il giallo limone. Le sue vibrazioni gioiose donano un surplus di luminosità agli ambienti domestici, ravvivando le tinte scure. Il giallo vivace è utile anche per far “risaltare” gli elementi d’arredo meno accattivanti: ad esempio, tubature a vista o termosifoni che in questo modo sembrano quasi dei pezzi di design. Tanto più in versione giallo fluo.

Giallo chiaro

Vuoi dipingere le pareti di giallo, ma temi che il risultato possa essere eccessivo? Scegli una tonalità tenue per minimizzare l’impatto estetico: un’ottima opzione è il giallo paglierino, anche detto giallo pallido. In generale, il giallo pastello è una garanzia se vuoi mantenere un mood delicato e non vuoi osare troppo.

Giallo oro

Fra i tipi di giallo più fascinosi spicca il color oro, una nuance che possiamo annoverare fra le tonalità di giallo calde. Può ricordare il giallo senape: il riferimento visivo più immediato, in ogni caso, sono le sfumature eleganti e sensuali del prezioso metallo.

Come abbinare il giallo in casa

Abbiamo citato alcuni fra i tipi di giallo più belli per arredare la casa. Tieni presente che la scala RAL comprende una trentina di gradazioni che sconfinano nel marrone e nell’arancio: se ti piace giocare coi colori puoi sbizzarrirti con gli abbinamenti. Ecco qualche consiglio.

Non sai resistere alle atmosfere “vacanziere”? Il giallo è l’alleato perfetto per sognare l’estate tutto l’anno. Il giallo limone, in particolare, è magnifico col bianco, anche in combinazione col blu: vedi le classiche maioliche amalfitane. Senza citare esplicitamente lo stile mediterraneo, puoi approfittare di questa combinazione per creare ambientazioni distese e rilassanti: come un soggiorno con pareti blu carta da zucchero, arredi in legno chiaro, tessili e complementi  color giallo zolfo.

Restando in tema di viaggi, perché non azzardare il giallo ocra – o il color ambra – per incorniciare la tua collezione di arredi etnici? Credenze in legno, tappeti decorati, vasi e soprammobili artigianali possono avvantaggiarsi del contrasto con le tonalità di giallo caldo, incluso il color zafferano. Se preferisci lo stile contemporaneo, puoi provare ad abbinare il giallo col nero: un classico in natura, come forse avrai notato. Basta un solo accessorio giallo per richiamare l’attenzione: puoi posizionare un baule vintage in un angolo strategico, ad esempio, per creare un focus visivo e vivacizzare un ambiente un po’ neutro. Oppure, concederti un divano o una libreria dipinta con una vernice vivace. Insomma, il giallo è potere: l’importante è saperlo usare!

In casa possiamo utilizzare diverse tonalità e sfumature per esprimere la nostra personalità e creare uno stile unico. Allora, dai un’occhiata alla nostra sezione dedicata a “Colori e abbinamenti” e scegli quello che più ti si addice!