verde giada

Colore dalle mille sfaccettature, proprio come la pietra da cui prende il nome, il verde giada sta riscuotendo un rinnovato successo nell’arredamento d’interni e nel design. Dalle sue sfumature più chiare a quelle più scure che arrivano quasi al viola, scopri insieme a noi come usarlo sulle pareti di casa nella nostra guida!

Caratteristiche e significato del colore verde giada

Il verde giada, come la pietra preziosa da cui prende il nome, è una sfumatura cangiante di verde che varia moltissimo, e puoi trovare sia tonalità molto chiare di giada che un verde molto scuro dai riflessi viola.

La giada era considerata una pietra sacra nell’Antica Cina, simbolo di ricchezza ma anche gemma portafortuna contro gli spiriti maligni. Persino Confucio ne indicava undici proprietà benefiche, tra cui la benevolenza e la sincerità. Ancora oggi, statuine e oggetti celebrativi dell’Estremo Oriente vengono fabbricati in pietra di giada. Insomma, portando in casa un tocco di questo colore brillante e affascinante, puoi circondarti di sensazioni positive e creare uno spazio non solo elegante, ma anche portatore di buoni auspici!

Idee per le pareti

Eclettico e prezioso, il color verde giada sta prendendo piede nel mondo dell’interior design, laddove, spesso, architetti e designer gli preferivano altri verdi più alla moda, come l’ottanio. Ma oggi vogliamo ridare smalto a un colore ingiustamente poco utilizzato e mostrarti come puoi usarlo sulle pareti di casa tua.

Bagno

Un bagno di sicuro effetto è quello rivestito con piastrelle a mosaico in prezioso verde giada, in una tonalità molto scura. Rischioso, però, se il bagno è cieco o poco illuminato: in quel caso battezza solo una porzione di parete e rivestila in questo colore (molto bella, ad esempio, la parete interna alla doccia a contrasto con pareti luminose in bianco o color avorio). Con questa soluzione puoi mantenere i tuoi classici sanitari e pensili bianchi. Completa con una tenda dal tessuto impalpabile color verde giada chiaro.

Soggiorno

Il verde giada è un colore freddo, che invita al relax e alla meditazione. In una zona giorno è perfetto a parete, per creare un contrasto con l’elemento che vuoi mettere in risalto: un divano, una libreria, un quadro importante. Puoi anche simulare una boiserie verde dipingendola direttamente su una parete bianca. Oppure, puoi optare per la carta da parati: oggi in commercio ne esistono moltissime, dai disegni e texture moderne e particolari, e il verde è molto utilizzato soprattutto per il modaiolo tema jungle.

Camera da letto

Puoi usare il verde giada in zona notte sia dipingendo una parete d’accento (ad esempio, per incorniciare la testata del letto) oppure, se vuoi dare una sferzata d’energia a tutta la stanza, anche su tutte e quattro. Assicurati, in questo caso, di sceglierne una tonalità molto tenue, soprattutto se la tua camera da letto non gode di una buona luce naturale. Aggiungi dettagli arancioni e di un verde giada più scuro per completare la palette.

Cucina

Vuoi rinnovare la tua cucina bianca o in legno senza spendere troppo? Ecco che ti viene in aiuto il verde giada. Dipingi una o più pareti, in toni pastello o profondi a seconda dello stile della tua cucina: con il moderno usa un verde tendente al verde bosco, con il provenzale o il nordico usa il verde giada chiaro. La cucina di lusso si accende di preziosità con una parete in verde giada, abbinata a un piano in marmo (soprattutto con i marmi che tendono al grigio-verde) ed elementi metallici. Non vuoi strafare? Dipingi solo la parete dietro i fornelli.

Gli abbinamenti più belli

Esaltarne la componente preziosa oppure creare un contrasto d’impatto? Scegli l’effetto che vuoi ottenere con il verde giada a seconda dei colori a cui lo abbini. Ecco i nostri accostamenti preferiti.

Legno

L’accostamento verde/legno è un grande classico, per il suo fortissimo richiamo alla natura. Non dare limiti alla tua creatività e prova ad accostare legni chiari (faggio, frassino, pino) al verde giada scuro, o essenze scure (palissandro, noce, wenge) a sfumature chiare di giada. Perfette le pareti verde giada con il pavimento in parquet.

Oro

L’accostamento più prezioso che ci sia è tra il color giada e l’oro: la tua stanza diventerà un vero e proprio gioiello. Gli elementi in oro esaltano la caratteristica della pietra verde e puoi combinarli in molti modi. Usa un verde giada chiarissimo con elementi etnici e arabeggianti. Oppure, una sfumatura profonda come colore secondario all’interno di una palette neutra (a prevalenza di beige) e inserisci dettagli lussuosi dorati: nella struttura metallica di un mobile, un lampadario o le applique da parete, o lo stelo di una lampada da terra.

Giallo

Luminoso e vivace, il contrasto tra verdi e gialli è un altro grande classico, proprio come tutti quelli tra due toni opposti nello spettro dei colori. Possono essere mixati il giallo pastello e il verde giada tendente al color Tiffany, oppure il giallo senape e un verde giada scuro con riflessi gialli… Mixa i colori anche in arredi e complementi: tanti cuscini per il divano, un tappeto morbido con decorazioni verdi e gialle, o piastrelle per la cucina o il bagno che alternino queste due tonalità.

Turchese

Come tutti i verdi, anche il color giada comunica sensazioni di relax e invita alla meditazione, e puoi esaltare ancora di più questa sua caratteristica accostandogli un altro colore rilassante e altrettanto prezioso: il turchese. Se scegli di dipingere una parete color verde giada, poni davanti un elemento turchese: un divano, la testata del letto, una poltroncina per l’angolo lettura. Un’altra idea molto modaiola è la carta da parati con disegni o geometrie in cui si combinano questi due colori.

Lo ammettiamo: il verde è uno dei nostri colori preferiti per l’arredamento d’interni perché ha infinite sfumature, è molto versatile e si presta a moltissime combinazioni. Se è anche tra i tuoi colori prediletti, leggi la nostra guida alle “Tonalità di verde“! Se, invece, preferisci altre nuance, nella nostra sezione “Colori e abbinamenti” trovi approfondimenti su tantissime altre tonalità.