bagno in legno

Il legno è sempre di tendenza, complice la sua anima green e il successo dello stile nordico che mette d’accordo minimalisti e amanti della tradizione. Il bagno in legno, in aggiunta, rievoca il fascino delle spa e dei centri wellness di montagna: specie quando punta sull’essenzialità estrema e su arredi pregiati come le vasche in larice. Leggi la nostra guida per scoprire come arredarlo e quali materiali abbinare!

Che materiali scegliere?

C’è chi proprio non riesce a rinunciare al legno naturale, nemmeno in bagno. Se anche tu sei fra questi, ti sarai sicuramente chiesto se è una scelta vantaggiosa dal punto di vista della manutenzione. Lo è indubbiamente sul piano estetico, ma come la mettiamo con la resistenza, la durata e la praticità delle superfici?

Legno naturale

Arredare un bagno in legno rischia di complicarti troppo la vita? Dipende dal tipo di essenza, dall’arredo in questione e dal fatto che si tratti di legno massello o impiallacciato. Per prima cosa dovrai verificare che il legno sia stato trattato per resistere al contatto con l’acqua. Il fatto che la superficie sia idrorepellente non significa che non sia delicata: per conservarla intatta dovrai mantenerla ben asciutta, usare detergenti specifici e ricordarti di arieggiare spesso la stanza per evitare il ristagno dell’umidità. Vale anche nel caso delle essenze – come il teak – tradizionalmente usate negli ambienti esposti all’umidità come spa, piscine e attrezzature nautiche: la manutenzione periodica è d’obbligo così come le piccole attenzioni quotidiane. 

Materiali effetto legno

Per le ragioni che abbiamo visto, il bagno effetto legno è una soluzione che conquista tutti. Il fascino delle venature naturali è ineguagliabile: va detto, però, che i materiali più innovativi ci vanno molto vicino, accontentando l’occhio e l’esigenza della praticità. Fra i più usati c’è il gres porcellanato, ottimo sostituto del parquet e non solo. Oltre alla ceramica, puoi optare per il laminato, impiegato spesso per il top del bagno: trattandosi di un materiale non poroso, potrai gestirlo facilmente (ricordandoti di non trattarlo con prodotti aggressivi).

Che dire, poi, della combinazione legno e pietra? Se anche tu la adori, puoi concederti un lavabo in marmo resina e altri materiali sintetici che simulano l’effetto dei materiale naturale a costi accessibili.

I colori più adatti a un bagno in legno

A seconda di come lo si interpreta, il bagno in legno ha tante anime. Abbinato ai rivestimenti scuri – come il grigio, ad esempio – assume un tocco maschile e moderno. Il legno si abbina perfettamente anche al bianco e ai colori soft e neutri: è il caso del rovere e, in generale, delle essenze chiare, tipiche dello stile nordico e scandinavo. Dall’ottanio al tortora, puoi spaziare praticamente all’infinito a livello di abbinamenti. Il bagno effetto legno si sposa molto bene anche allo stile industriale, in combinazione con profili in metallo e dettagli neri e antracite. Completamente diverso il bagno in stile shabby chic, dove il legno decapé è protagonista insieme ai dettagli romantici e ai colori polverosi.

Suggerimenti:

Dettagli di stile

Come abbiamo visto, il legno è molto versatile anche in bagno (come nel resto della casa). Per celebrarne la bellezza puoi optare per un bagno coordinato – dai complementi alla pavimentazione – o concentrarti sui piccoli tocchi di stile: a te la scelta.

Piano lavabo di design

Fra gli elementi d’arredo più fascinosi in assoluto ci sono i top di design in legno massello. Pensiamo soprattutto ai piani in legno invecchiato (come il castagno) realizzati su misura con lavorazione artigianale: una vera e propria chicca per un bagno in legno ispirato alla tradizione (e super chic al tempo stesso). Decisamente accattivanti anche le panche da bagno in legno: realizzate con vecchie travi recuperate o prodotte a livello industriale privilegiando un design sobrio e minimal.

Accessori in legno

Non hai intenzione di cambiare tutti i mobili e i rivestimenti della stanza, ma non vuoi rinunciare al bagno effetto legno? Non ti resta che puntare tutto sulla scelta degli accessori. Ad esempio, puoi giocare con dettagli vintage come i pennelli da barba o le spazzole dotate di impugnatura in legno, per ricreare l’atmosfera dei vecchi barber shop o del centro wellness. Volendo puoi sfruttare gli sgabelli in legno come piani d’appoggio per esporre cestini con gli asciugamani, riviste e altri oggetti.  

Doccia e vasca da bagno in legno

Non ti accontenti di pochi dettagli o della mensola lavabo per il tuo bagno in legno? Puoi puntare sui rivestimenti in legno anche per la doccia e la vasca: una scelta impegnativa ma di grande pregio estetico che eguaglia il calore di un hotel di montagna. Tieni presente che il piatto doccia (così come le pareti) saranno a costante contatto con l’acqua, per cui dovrai puntare su un legno di qualità superiore o su materiali alternativi come il gres o la resina. Per quanto riguarda la vasca da bagno in legno, puoi limitarti a rivestire la vasca da incasso: anche in questo caso, la scelta preferenziale resta il teak. L’alternativa è una vasca in larice modello sauna o in stile giapponese: un acquisto piuttosto costoso, ma di grande soddisfazione! 

Sei in cerca di ispirazione per ri-arredare il tuo bagno? Ci pensiamo noi: nella nostra sezione dedicata trovi suggerimenti, guide pratiche e consigli di stile, per trasformare le tue idee in realtà!