05.12.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Bagno senza piastrelle

Che tu stia pensando a realizzare un nuovo bagno o a ristrutturare il tuo, sicuramente il bagno senza piastrelle è una valida alternativa da tenere in considerazione. La piastrella ha ultimamente lasciato il posto a tante alternative nuove, rivoluzionando l’idea stessa di bagno. Il bagno senza piastrelle è la decisione ideale se ami uno spazio con una certa continuità cromatica, senza fughe e interruzioni a metà parete. Se invece le piastrelle che hai in bagno ti hanno solo stancato e non sono proprio da buttare, prendi in considerazione l’idea di una sola parete da rivestire senza piastrelle: scegli un colore, anche in un tono acceso, per dargli più carattere e vivacità. È ora che tu dica addio alla vecchia piastrella da bagno, dal gusto un po’ rétro: inizia a seguire i nostri consigli per arredare il tuo nuovo bagno!

I vantaggi di un bagno senza piastrelle

Ma perché rivestire un bagno senza piastrelle? Quali sono i vantaggi? Come avrai già intuito oltre ad essere una questione puramente di stile e di tendenza, abbandonare la piastrella per altre soluzioni può essere una scelta vincente in termini di tempo, costi e igiene. Vediamo insieme i punti di forza del non avere più le piastrelle in bagno.

Le piastrelle con tutte le sue linee di fuga sono soggette ad annerire nel tempo e a convogliare più sporcizia rispetto a un rivestimento senza fughe, senz’altro più comodo e veloce da pulire. Come ben sai la piastrella richiede un tempo di posa considerevole; rivestire un bagno senza piastrelle è invece un’alternativa comoda e veloce che non richiede lunghi tempi di lavorazione.

Altro punto forza delle alternative che ti andremo a proporre è anche la resistenza. Se ti è già capitato di scheggiare o rompere una piastrella in bagno o in cucina, sai già che richiede un intervento più lungo del previsto, con il rischio che le tue piastrelle siano fuori produzione.

Ultimo punto che devi considerare è che le piastrelle hanno tempi lunghi non solo per la posa iniziale ma anche per un eventuale smantellamento. Nel caso di pitture ai silicati, resine o smalti avrai la garanzia di tempi di posa inferiori e la possibilità di poterti rinnovare negli anni senza troppi sconvolgimenti.

Alternative alle piastrelle

Ecco alcune soluzioni alle piastrelle che devi assolutamente tenere a mente:

  • Smalto sintetico o vernice idrorepellente: è una soluzione pratica e molto economica che ti permette di scegliere tra una gamma molto ampia di colori;
  • Resina epossidica: è senza dubbio una delle tendenze più in voga negli ultimi anni nella progettazione del bagno. Anche con questa variante, avrai a disposizione una quantità di colori infinita tra cui scegliere. Soluzione molto igienica, resistente all’acqua e all’umidità;
  • Rivestimento in legno: bello esteticamente e di grande impatto visivo, ma risente dell’umidità e dell’acqua. Seleziona un materiale come carrubo, cedro o teak che resistono meglio rispetto ad altre tipologie di legno;
  • Microcemento: è un materiale di almeno 3mm di spessore, dal design unico e grande possibilità di personalizzazione, tra ruvido, liscio o grezzo. Pratico, facile da pulire, resistente ad urti e abrasioni ed è idrorepellente. Grazie alla facilità di applicazione è la soluzione ideale per ricoprire delle vecchie piastrelle, regalando al tuo bagno un fascino nuovo e di tendenza.

Idee per arredare un bagno senza piastrelle

Qualunque sia il tuo stile di arredamento, ricorda che il bagno è la stanza di casa in cui ti concederai momenti di relax e tranquillità. È uno spazio da studiare bene, con attenzione maniacale ai dettagli. Parole d’ordine: funzionalità, tranquillità e armonia.

Ecco qualche idea per ispirarti!

Se hai deciso di ristrutturare il tuo bagno con piastrelle perché faceva troppo casa della nonna o era troppo scuro, scegli un colore chiaro che sappia valorizzare lo spazio che hai a disposizione e offrirgli il massimo della luminosità. Come ben sai, se devi arredare un bagno piccolo, è bene scegliere colori chiari per far sì che l’occhio percepisca lo spazio in maniera più ampia. Nel caso di un bagno grande puoi anche osare con colori scuri, per regalare un tocco di eleganza in più.

Per un look più ricercato abbina una resina nella tonalità dei grigi e un pavimento in legno chiaro; se ami un look minimal, dal richiamo scandinavo, accosta un pavimento bianco e delle pareti in legno così da ottenere un effetto più caldo e accogliente. Se vuoi davvero osare, perché non provare con delle righe verticali con colori in abbinamento al resto dell’arredamento: avrai un bagno da copertina!

In base alle tendenze attuali il consiglio che vogliamo darti è quello di orientarti verso tonalità tenui o pastello, a cui potrai abbinare tende e tessili in palette. Ultimo consiglio è come sempre quello di scegliere accessori e decorazioni giuste che sappiano esaltare il tuo bagno: specchi, illuminazione, decorazioni, candele profumate e piante. Et voilà, il tuo bagno è pronto!

Suggerimenti:

Stai ristrutturando casa e sei alla ricerca di spunti creativi per darle un tocco unico al tuo bagno? Visita la nostra sezione “Arredamento bagno” per tante idee originali!

banner arredamento