CONSEGNA GRATUITA SOPRA 30€

Bagno con pareti viola chiaro

Anche lo spazio più piccolo può diventare un bijou, per chi sa giocare col colore e con lo stile. Hai mai pensato, ad esempio, a un bagno viola? Se ami il lilla e l’ametista, il malva e il melanzana, hai più opzioni di quante immagini per creare la tua oasi di relax e bellezza. Ecco i nostri consigli per personalizzare il bagno con tocchi di colore originali e abbinamenti ben calibrati, dall’attitudine chic.

Perché scegliere il colore viola?

Non tutti lo sanno, ma il viola è il colore della spiritualità, un po’ come il blu che sa infondere pace e tranquillità. La sensazione dipende dalla tonalità specifica: il pervinca, ad esempio, è decisamente più rilassante rispetto al fucsia o al magenta, una nuance che ipnotizza con la sua energia vibrante. Il viola è profondamente connesso alle nostre emozioni e ci aiuta a liberarle, ad esprimere la nostra parte creativa e a metterci in contatto con l’esterno. Non è un colore per tutti, specie in fatto di arredo: è un colore che non lascia indifferenti e che sa stupire anche nei contesti più inaspettati. Se l’idea di un bagno viola o lilla ti entusiasma, ecco qualche consiglio per un allestimento equilibrato.

Bagno viola: rivestimenti, arredi e decorazioni

Sogni un bagno viola o lilla? Le scelte d’arredo possibili sono tante: tutto sta nello scegliere l’approccio migliore per lo spazio a disposizione.

  1. Pareti e rivestimenti

    Basta un rivestimento colorato per dare nuova vita al bagno: ad esempio, una sezione verticale di piastrelle viola, posizionate dietro la vasca o sopra il lavabo. Se cerchi effetti di colore particolari puoi optare per i mosaici decorativi, caratterizzati da tessere multicolori e sfumature che vanno dal lilla al petrolio, con finitura opaca o “glossy”. 

  2. Mobili

    Un mobile porta lavabo lilla, richiamato da accessori in pendant, è sufficiente per rendere il bagno unico. Puoi coordinarlo ad armadi a colonna, mensole e rivestimenti in tinta, facendo attenzione a non esagerare: il total look, in generale, è facilitato dalle tonalità “neutre”, come un glicine chiaro o un violetto tendente al grigio.

  3. Decorazioni e tessili

    Non hai intenzione di rifare il bagno, ma vuoi puntare sul viola per rinnovare il mood della stanza? In questo caso, i tuoi alleati migliori sono i tessili (spugne e tappeti), i portasciugamani colorati, i piccoli accessori e le decorazioni murali.

I migliori abbinamenti

Fucsia o glicine? Ametista o malva? Viola orchidea o ciliegia? La prima regola per arredare un bagno viola è scegliere la nuance giusta. La personalità di un bagno viola dipende molto dalla sfumatura prescelta. Si va dai colori più delicati, come il lilla pastello, ai più intensi come il viola fluo. Abbinare il primo è molto semplice, specie per chi ama le tonalità chiare e poco sature. Nuance più vivaci, al contrario, richiedono una riflessione più attenta. Se ami il blu, puoi puntare su gradazioni violacee come l’indaco e il pervinca, dalle vibrazioni profonde e avvolgenti. Molto diversa l’atmosfera creata da tonalità come il magenta e le gradazioni di viola tendenti al rosa. Come abbinarle? Ecco qualche suggerimento.

Viola scuro e bianco

Il bianco è, in assoluto, il re degli abbinamenti e sa risolvere ogni situazione, incluso l’arredo di un bagno viola. Se ami il viola scuro e le sfumature intense, l’accostamento con superfici e accessori candidi è assolutamente consigliato. Colorare solo la parte inferiore della parete, ad esempio, o rivestire la doccia di piastrelle viola, sono opzioni valide per soddisfare la tua voglia di colore, senza sovraccaricare la stanza. Volendo puoi coordinare anche mensole e mobili: l’importante è applicarli a una base neutra – color bianco opaco o bianco perla – per creare uno stacco equilibrato.

Viola e marrone

Le sfumature “calde” del viola sono valorizzate al meglio dalle tonalità naturali, come il legno scuro. Se ti affascina un rivestimento a mosaico lilla, ad esempio, puoi accostarlo ad elementi d’arredo e accessori marroni. Dosasaponi, scaffali e mobiletti minimal in bambù sono un’opzione interessante per “ammorbidire” un bagno decorato con pareti e rivestimenti viola. Ceramiche ed oggetti bianchi – insieme ad accessori neutri, come un tappeto color tortora chiaro – sono ideali per rendere l’ambiente arioso e leggero.

Viola, grigio e nero

Vuoi dare al bagno viola un accento più “dark”? Se sì puoi puntare sulle tonalità scure, abbinate al grigio e al nero. Fra le cromie possibili ci sono il melanzana, il vinaccia e l’indaco scuro. Sposarle al nero, all’antracite e al grigio chiaro non è difficile: la sfida, piuttosto, sta nel controbilanciarne l’intensità con elementi chiari e luminosi. Una poltroncina viola dalle linee barocche, ad esempio, si sposa alla perfezione con un bagno bianco, arredato con mobiletti ed accessori color grafite, soprattutto se richiamata da dettagli coordinati, come asciugamani e contenitori. 

Cerchi altri spunti per scegliere nuance e abbinamenti? Leggi tutti i nostri consigli per arredare un bagno colorato!