Camera da letto e studio insieme

L’esigenza di ricavare un angolo adibito a ufficio in camera da letto è oggi diventata quasi consuetudine, soprattutto se la casa non ha una stanza studio. Lo smart working si sta confermando più di un trend e noi vogliamo aiutarti a trasformare una soluzione “di ripiego” in uno spazio funzionale e armonico nella tua camera. Chi lo dice che solo le camerette dei ragazzi possono avere la scrivania? Seguici nei prossimi passaggi per realizzare camera da letto e studio insieme.

Disegna il progetto su carta

Organizzare al meglio lo spazio che hai a disposizione è fondamentale per ottenere un risultato piacevole dal punto di vista estetico ma anche funzionale al doppio utilizzo della tua camera da letto e studio. Non è per tutti cosa semplice riuscire a visualizzare il risultato di un mini-trasloco all’interno di una stanza. Meglio mettere prima tutto nero su bianco! Procurati carta millimetrata, righello e metro.

Per prima cosa dovrai disegnare una pianta in scala della tua camera senza dimenticare di annotare anche misura e posizione di porta, finestre e termosifoni. Poi misura i mobili: letto, armadio, comò, scrivania e sedia, eventuali poltroncine, etc. Riportali in scala su un altro foglio di carta millimetrata e ritaglia i tuoi mobili in miniatura. Siamo pronti a disporre i ritagli sulla pianta della stanza! In questo modo potrai valutare diverse combinazioni semplicemente spostando i ritagli.

Tip: ricorda che, se possibile, la scrivania dovrebbe essere vicina alla finestra per consentirti di lavorare nella luce naturale.

Scegli la scrivania (e la sedia)

Ora che hai progettato la posizione dei mobili, concentrati sulla scelta di scrivania e sedia. La parola d’ordine è armonia: dimensioni e stile devono integrarsi con il resto dei mobili.

Se la tua camera da letto è in stile vintage o shabby chic, un vecchio banco di scuola di legno è perfetto. Cercalo nei mercatini o nei negozi di antiquariato. Se lo spazio a disposizione è ridotto al minimo, otterrai un bellissimo risultato appendendo una mensola ad altezza scrivania: con la sedia giusta e accessori da ufficio come portadocumenti e portapenne ricaverai un angolo studio originale e funzionale. Attenzione però: prima di bucare la parete per fissare la mensola, verifica che vicino ci siano le prese elettriche che ti servono per computer e lampada!

Un occhio di riguardo quando scegli la sedia: oltre al lato estetico ti raccomandiamo di verificare che la seduta sia comoda, possibilmente ergonomica, e che la sua altezza sia corretta dal punto di vista della postura: lo schermo del PC dovrebbe essere a 50 – 70 cm dagli occhi e i polsi devono poter essere appoggiati alla scrivania quando usi la tastiera. La tua camera da letto e studio è quasi pronta, leggi l’ultimo paragrafo per aggiungere personalità all’ambiente.

Suggerimenti:

Aggiungi un tocco personale

Siamo arrivati all’ultimo step per finalizzare la tua nuova camera da letto studio! Con la scelta di elementi decorativi che rispecchiano il tuo gusto personale e lo stile della camera, otterrai un risultato equilibrato e perfetto per le tue esigenze. Scegli decorazioni come specchi, stampe e cornici per decorare le pareti. Crea una bacheca per appunti da appendere sopra o vicino alla scrivania: oltre ad essere funzionale al tuo lavoro, aggiungerà allegria e movimento alla stanza.

Non dimenticare di inserire un tocco green alla tua camera da letto e studio! Oltre a regalare bellezza e freschezza all’ambiente, alcune piante hanno la proprietà di purificare l’aria e produrre ossigeno durante la notte. Le più indicate in questo caso sono:

  •  Aloe Vera: nota per le proprietà emollienti delle sue foglie sulla pelle, non tutti sanno che è in grado di assorbire le particelle inquinanti dall’aria. Sistema 3 o 4 vasetti di Aloe su scrivania, mensole e comodino.
  • Sansevieria: molto di moda negli anni ’70, questa pianta originaria del Madagascar produce ossigeno durante le ore notturne. Le sue foglie a forma di spada si sviluppano in altezza: è semplice quindi sistemarla in un angolo in camera da letto senza occupare troppo spazio. La trovi nelle varietà verde scuro o striata in giallo.

Fiori e vasi

Se ami i fiori, scegli tra le molte varietà di orchidee: donano un tocco d’eleganza a ogni ambiente. Devono avere molta luce, ma non diretta, quindi vicino alla finestra troveranno la giusta posizione.

Scegli dei portavasi di colore e materiale coordinati allo stile della camera: con questi piccoli accorgimenti il tuo nuovo ambiente lavoro e riposo sarà un’oasi di benessere inaspettata.

Se vuoi curiosare tra altre idee d’arredamento per la camera da letto, fatti ispirare dai nostri articoli a tema: troverai consigli di stile e suggerimenti pratici per realizzare un’ambiente che soddisfi le tue esigenze!