Camera da letto gialla

Dal color sabbia al narciso, il giallo sa esprimersi in una miriade di forme che hanno in comune due caratteristiche: la luminosità e un’energia intensa come quella del sole, anche nel caso delle nuance più “fredde”, tenui e discrete. Basta questo per fare della camera da letto gialla un’ottima idea d’arredo: ma quale stile scegliere e quali tonalità di conseguenza? Abbiamo selezionato per te 4 opzioni di sicuro successo, da perfezionare in base alla tua personalità.

1. Shabby chic: giallo pastello

Il modo più semplice per usare il giallo, in linea generale, è affidarsi a tonalità non troppo cariche e vivaci: anche il giallo più tenue – quasi impercettibile, come nel caso del crema – saprà dare luce alla stanza e creare un’atmosfera avvolgente. Se ami le tonalità pastello, ti consigliamo di valutare lo stile shabby chic per la tua camera da letto gialla. La palette, in questo caso, si arricchirà di colori delicati come il glicine, l’azzurro polvere e il verde chiaro, in aggiunta a nuance trasversali come il beige.

Il giallo pastello è perfettamente indicato anche per dipingere le pareti della stanza, senza timore di osare troppo. Il contrasto sarà magnifico con un pavimento in legno effetto grezzo o con un parquet grigio chiaro dall’aspetto decapé. Irrinunciabili anche i comodini in stile provenzale e un bel copripiumone chiaro dalla fantasia floreale.

2. Moderno: giallo e nero

Preferisci accantonare le atmosfere nostalgiche e progettare una camera da letto gialla dalla personalità più grintosa e moderna? Se sì, gli abbinamenti cromatici saranno più netti, con aree di colore ben definite e caratterizzate da contrasti evidenti. La combinazione giallo – nero, in questo senso, può risultare molto azzeccata. L’ideale è declinare questi due colori in varie gradazioni, valorizzando il grigio e le nuance intermedie – meglio in versione opaca – come l’antracite e dintorni. Per rendere il contrasto più equilibrato puoi attingere a tonalità poco sature: così facendo potrai dipingere le pareti in versione bicolor accostando, ad esempio, il grigio seta al giallo zinco. Per un effetto più intenso, al contrario, puoi optare per un grigio scuro in abbinamento al giallo melone o narciso.

In ogni caso, la soluzione migliore è inserire tante piccole “sfumature” in gradazione, così da addolcire la contrapposizione fra giallo e nero: in fondo, la camera da letto deve trasmettere una sensazione di relax ed evitare, possibilmente, gli eccessi estetici e visivi. Per creare movimento puoi rivestire il letto con un completo grigio chiaro, abbinato a cuscini color ardesia. Oppure, inserire un tema cromatico aggiuntivo, incentrato ad esempio sul verde salvia e affidarti a questa nuance “argentea” per la scelta di tessili e complementi, come lampade e quadri. Sempre azzeccate le nuance neutre come il color sabbia ed ecru per mobili e tappeti.

3. Boho chic: giallo senape

Il senape è un colore di grande tendenza: caldo e non brillante, è facile da abbinare e dona alle stanze un tocco piacevolmente retro. Proprio per questo, è ideale anche per arredare una camera da letto gialla in stile boho chic. Il bello di questo stile, amato dai viaggiatori e non solo, è la libertà nella scelta delle nuance e degli arredi, con una predilezione per gli oggetti etnici e vintage. Il giallo senape, in versione più o meno scura, può caratterizzare comodini, copriletto, pouf, arazzi e tendaggi: o anche, perché no, piccoli oggetti come ghirlande appese dietro il letto, acchiappasogni e altre decorazioni modello hippie chic.

Lo stile boho tende a creare tavolozze di colore molto articolate: l’uso del giallo, quindi, può essere limitato a singoli accessori. Anche una coppia di cuscini rotondi saprà conquistare l’attenzione, data la forte personalità del giallo: a maggior ragione saprà farlo in una camera “minimal”, giocata sul bianco e sui toni del marrone. Senza dimenticare le piante – di origine più o meno esotica –, sempre indicate per questo tipo di ambientazione.

4. Jungalow: giallo e verde

A proposito di piante: se il tuo sogno è addormentarti in una giungla puoi sfruttare l’abbinamento giallo – verde per realizzarlo. Lo stile di riferimento, in questo caso, sarà la tendenza jungalow che riempie di accenti tropicali la camera da letto gialla. A ben vedere potremmo considerarlo una variazione dello stile boho chic: anche qui, del resto, abbondano i riferimenti etnici e l’eclettismo domina. I riflettori sono puntati nello specifico sui pattern tropicali che rivestono tappeti, biancheria, tende, carta da parati e superfici varie. Ovviamente, in compagnia di piante dal fogliame generoso e scenografico che sembrano quasi “invadere” lo spazio. Se proprio non vuoi riempire la tua camera di piante, puoi ripiegare sulle decorazioni murali e sugli accessori tropicaleggianti. Quanto ai colori, puoi spaziare liberamente fra varie tonalità di giallo e di verde, preferibilmente in combinazione con l’azzurro e con arredi in stile naturale.

Preferisci un colore diverso per la tua zona notte? Leggi la nostra guida dedicata alla “Camera da letto colorata” e trova la tonalità più adatta a te e al tuo stile!

Suggerimenti per la tua camera da letto gialla: