24.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Camera da letto vintage

Vintage non è sinonimo di vecchio. Vintage è sinonimo di eterno. Il vintage è qualcosa mai fuori moda. Il vintage è un viaggio senza fine tra le epoche: dalle decorazioni Art Decò degli anni ’30, passando per gli psichedelici pois degli anni ’60 e approdando ai materiali lucidi degli anni ’70. Tutto questo flusso d’arte può diventare il minimo comune denominatore di una camera da letto vintage. Ma come realizzarla? Innanzitutto facendo una buona scorta di fantasia e creatività, e poi leggendo le prossime righe: salirai con gli esperti di Westwing su una macchina del tempo alla scoperta degli intramontabili pezzi di arredo del passato!

Idee per una camera da letto vintage

Ogni epoca porta in dono alcuni elementi di arredo indimenticabili. Quali si adatteranno meglio alla tua camera vintage? Facciamo un salto nel passato per riscoprire le tendenze che conquistarono la scena negli anni ’60 e ’70.

Vintage anni ‘60

In una sola frase: Twist and Shout. Sono gli anni dei Beatles e così, anche per gli arredi, gli anni Sessanta portano nella camera da letto vintage una ventata di riferimenti British Chic. Proprio in questi anni si sviluppa l’attenzione per l’estetica ed i colori, mentre le linee ridondanti dei decenni precedenti lasciano spazio all’essenzialità delle linee geometriche.

Una camera da letto vintage in stile anni Sessanta non dimentica accessori di culto come la sveglia, che si colora di tonalità sgargianti come il rosso, grazie alle contaminazioni della Pop Art. Non potranno mancare poi gli elementi in plastica, materiale cult di quegli anni.

Vintage anni ‘70

L’arredamento in stile anni Settanta è caratterizzato dalla voglia di stupire. La camera da letto vintage si arricchisce con mobili dai materiali lucidi e ispirati, secondo il trend dell’epoca, al futuro. Il tradizionale legno lascia spazio a vetro, vinile e pelle sia per gli accessori che per gli arredi principali.

Via libera a lineari comodini in vetro da affiancare ad un letto che si veste di fantasie fiorate. La pavimentazione si decora con morbidi tappeti shaggy  caratterizzati dalle tonalità calde del giallo senape e dell’arancione. Sulle pareti di una camera da letto vintage che si ispira agli anni Settanta non possono mancare le tonalità vivaci: è l’epoca di geometrie optical che rivivono in carte da parati ricercate e divertenti.

Pezzi di arredamento must-have

Una camera da letto vintage è una zona notte che non passa certamente inosservata. Entrando nella stanza il primo elemento che risalterà alla vista sarà indubbiamente il letto. Per sottolineare il suo ruolo da protagonista non si potrà trascurare la testiera: in una camera da letto vintage l’ideale sarà imbottirla con un rivestimento in pelle scura dal sapore anni ’70 oppure giocare con il riciclo creativo. Ad esempio, una vecchia porta sbiancata potrebbe trasformarsi una testiera tanto impensata quanto originale.

La struttura del letto potrebbe essere nel classico legno o in un affascinante ferro battuto. Ad impreziosire il “re” della zona notte ci penseranno i tessuti imbottiti in velluto circondati da morbidi tappetti in versione shabby. Ai piedi del letto invece un enorme baule pronto a contenere coperte e tanti altri oggetti.

In una camera da letto vintage non potranno mancare i comodini retrò in legno, così come una prorompente cassettiera magari decapata o ridipinta con colori tenui sempre riprendendo lo stile shabby chic.

L’illuminazione sarà poi affidata ad un lampadario pendente dal soffitto che potrà ispirarsi a modelli con più braccia in cristallo o in ottone, oppure a versioni più industrial realizzate con il ferro battuto.  Potrai anche creare una fila di punti luce pendenti sistemati ad altezze diverse per ricreare un suggestivo effetto.

Infine è bene non dimenticare che la camera da letto vintage è il luogo destinato al relax. Quindi che ne pensi di collocare anche una bella poltrona dalle forme sinuose e dai colori sgargianti in perfetto stile anni ’60?

Suggerimenti:

Accessori e decorazioni rétro

La zona notte non può non avere un angolo dedicato alla cura e alla bellezza della donna. In una camera da letto vintage questa funzione verrà svolta da un evergreen: la toeletta. Poco importa se sceglierai per un modello in stile vittoriano o una versione meno pomposa in stile anni ’50: entrambe esalteranno lo stile vintage della stanza.

Una volta sistemata utilizza le sue nicchie per mettere in bella mostra la gioielleria ed i profumi conferendo alla toiletta un pizzico di glamour vecchio stile. Un’altra affascinante soluzione vintage per la gioielleria è il manichino sartoriale in legno, magari anche un po’ malandato per accentuare ancor di più l’effetto retrò. Lo potrai impreziosire con collane e gioielli dell’epoca: saprà sicuramente farsi notare.

Le decorazioni passano anche dalle pareti. Un grande classico per una camera da letto vintage è l’utilizzo della carta da parati con motivi tropicali oppure floreali, che permette di personalizzare lo spazio secondo la propria fantasia.

Tuttavia una parete non si può definire vintage senza la presenza di stampe, fotografie e ritratti d’epoca racchiusi in grandi cornici. Scegli immagini vistose divertendoti ad aggiungere ritagli di carta da parati o pezzi di stoffa colorati per un mix vivace ed elegante.

Infine tra gli accessori non potranno mancare giradischi, macchine da scrivere e la verde lampada da notaio pronta a sostituire l’abat-jour sul comodino.

Suggerimenti:

La camera da letto vintage è solo una delle tante soluzioni per arredare una zona notte. Quali sono le altre? Scoprile nella categoria “Arredamento camera da letto” di Westwing!

banner arredamento