Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Cameretta in rosa

Che cosa c’è di meglio di una cameretta rosa per far credere alla tua piccola di essere la principessa di un castello fatato? Per alcuni il rosa potrà sembrare ormai demodé, ma per gran parte delle bambine ha ancora un fascino irresistibile. Tuttavia progettare una cameretta rosa richiede particolari attenzioni. Se realizzata con poca accortezza agli equilibri all’interno dello spazio, il rischio che possa stancare dopo breve tempo sarà altissimo. Allora che fare? Nelle prossime righe scoprirai tutto quello che c’è da sapere su come arredare una cameretta rosa per la principessina di casa.

Cameretta rosa: un luogo sicuro per la tua bambina

La progettazione della cameretta per la tua bambina è un momento delicato e importante, ecco perché ogni scelta va ben ponderata e studiata. La stanza da letto è il luogo della casa dedicato al riposo dei bambini: dovrai quindi creare un ambiente rilassante e sicuro dove potersi rifugiare alla fine di ogni giornata per lasciarsi andare agli ultimi giochi e poi crollare tra le braccia di Morfeo.

La cameretta accompagnerà la tua bambina in un percorso di crescita e in tutte le fasi importanti della sua infanzia. Nella progettazione tieni però a mente la parola “versatilità”: crescendo sicuramente cambierà i suoi gusti e ti troverai costretto a fare delle piccole rivoluzioni nella sua cameretta. Non farti trovare impreparato: gioca su equilibri di colori arredi che potranno essere idonei anche quando tua figlia sarà un po’ più grande. Una cameretta rosa potrebbe essere l’ideale per una principessa, ma forse anche per una regina!

Pareti colorate

La progettazione della cameretta rosa inizia dalle pareti. La scelta del colore andrà poi ad influenzare anche l’arredamento e le decorazioni dell’intera stanza.

In una cameretta rosa ovviamente il rosa sarà il colore dominante, ma dovrai dosarlo molto attentamente. Una stanza totalmente color confetto potrebbe risultare troppo pesante anche per la tua principessina!

Il consiglio è di utilizzare una tonalità più delicata e meno prorompente. Un valido esempio è il rosa salmone, una tonalità fresca e vivace che non rischia di appesantire o incupire l’ambiente. Se non vorrai fare a meno del rosa accesso, il miglior compromesso sarà colorare con questa nuance  un’unica parete. E le altre?

Il rosa si abbina facilmente a molti colori. L’abbinamento classico è rappresentato dal bianco o dall’avorio: le tonalità così chiare esaltano la luce naturale all’interno della stanza. Una cameretta rosa ben illuminata è l’ideale per le tue bambine. Fai conto che durante i mesi invernali passeranno gran parte dello loro tempo in camera giocando o leggendo: sicuramente avere la camera irradiata dalla luce naturale le faciliterà nelle loro attività.

Un’altra tonalità da accostare al rosa è indubbiamente il grigio. Messo accanto sia al bianco che al rosa pastello, creerà un ambiente rilassante, un perfetto rifugio dove trascorrere il proprio tempo.

Sticker da muro e carta da parati

Una cameretta rosa è il piccolo mondo incantato delle tue bambine. Loro avranno indubbiamente tante piccole passioni: i cartoni animati, gli animali e tanto altro. Perché allora non riprodurre qualche “amico” dei più piccoli anche sulle parteti?

Avrai due opzioni a tua scelta: la carta da parati o gli sticker. Nel primo caso dovrai impegnarti un po’ di più a livello fisico. Una volta scelta la fantasia che renderà felice la tua piccola tappezzerai le pareti della sua cameretta rosa. Non dovrai posizionarla obbligatoriamente su tutte le pareti, ma potrai ad esempio personalizzare solo un angolo.

Per quanto riguarda gli sticker applicarli sarà un gioco da ragazzi: basterà appiccicarli al muro! Ce ne sono di tantissime versioni e ti permetteranno di effettuare un restyling della cameretta rosa in poche semplici mosse: orsetti, fate turchine, fiori, farfalle e chi più ne ha più ne metta.

Uno sticker per stupire la tua piccola? Le stelle fluorescenti da attaccare al soffitto che illuminandosi al buio faranno anche sentire più al sicuro la tua bimba.

Cameretta rosa: come arredarla

Dopo esserci concentrati sui colori della cameretta rosa, cerchiamo di comprendere come arredarla. Prima di iniziare ricorda sempre di scegliere gli arredi in base alle esigenze dei tuoi bambini.

Si sa quanto i piccoli siano vivaci, quindi la prima regola è non creare troppo ingombro per lasciare loro sufficiente spazio per sbizzarrirsi nei giochi. Proprio in ottica di risparmio dello spazio una delle soluzioni migliori per il letto è rappresentata dalla versione contenitore. Sarà sia utile per mantenere la camera ordinata, sia per offrire alle bambine un luogo nascosto dove nascondere il loro “diario segreto”.

Ovviamente sarà necessario dedicare un’area della cameretta allo studio. Qui sarà immancabile una scrivania e una libreria per contenere tutti i libri che le piccole si appassioneranno a leggere crescendo. La libreria stessa potrebbe diventare un escamotage per suddividere la zona studio dalla zona notte: potrai sfruttare una di quelle librerie alte composte da quadranti aperti da entrambi i lati.

Per quanto riguarda l’armadio, sempre nell’ottica di ingombrare il meno possibile, potrai optare per un armadio a ponte. È particolarmente capiente e non occupa la superficie calpestabile. Sotto l’armadio inserirai il letto.

Infine qualche idea per la felicità delle tue bambine. Chi ha detto che le pareti sono semplicemente dei muri? Potresti creare una parete lavagna dove le tue piccole potranno scatenarsi con gessetti e colori! Un’altra idea ludica, se lo spazio lo permette, è ricreare una piccola struttura stile casa sull’albero. Sarà sicuramente un successo e le tue bambine non vorranno mai uscire dalla loro cameretta rosa!

banner arredamento