Cameretta in stile nordico

Una cameretta che punta all’essenzialità può essere calda e accogliente? Sì, soprattutto se si sceglie lo stile nordico. Pochi elementi ma super caratterizzanti: è questo il segreto dei paesi scandinavi che, in casa così come nella vita, preferiscono un’eleganza pratica e senza fronzoli all’opulenza e all’eccesso. La parola d’ordine, insomma, è moderazione. Siamo di fronte a una corrente di home decor molto particolare e moderna: una cameretta di questo tipo potrà “crescere” con i tuoi bambini e adattarsi alle diverse fasi della loro vita senza per questo perdere di attualità. E allora non perdiamo altro tempo e passiamo subito ai consigli per arredare una cameretta in stile nordico.

Colori e materiali

Lo stile nordico, anche in cameretta, segue fedelmente i dettami della filosofia Hygge e Lagom: la felicità si trova nella moderazione, nella quotidianità e nelle piccole cose. Ecco perché una cameretta in stile nordico rifugge gli eccessi per abbracciare la modernità e la semplice linearità degli arredi, che saranno rigorosamente in materiali naturali. Gli eccessi saranno banditi anche dal punto di vista cromatico, poiché i colori fra cui scegliere dovranno essere chiari e neutri. Approfondiamo questi due aspetti, per capire come fare scelte oculate e in linea con lo stile d’arredo, anche in cameretta.

Legno

Una cameretta in stile nordico privilegia tutto ciò che richiama il mondo naturale. L’elemento su cui puntare sarà quindi il legno, da scegliere nelle sue essenze più chiare. Dal letto ai mobili, dagli armadi agli scaffali e fino a libreria e scrivania, scegli una particolare essenza e usala per dar vita a un arredo completamente in palette. La scelta materica e cromatica contribuirà a rendere lineare l’ambiente, favorendo il riposo notturno e la concentrazione dei bambini mentre si fanno i compiti.

Tessili in fibre naturali

Anche i tessili dovranno rispondere al diktat della naturalità. Dalle coperte in cotone morbido oversize da poggiare sul letto ai tappeti in lana, non mancheranno neanche tende leggere in cotone grezzo o lino ad impreziosire con garbo la stanza. Chi vuole un tocco più morbido, invece, potrò optare per coperte e tappeti in simil pelliccia, perfetti per donare un po’ di calore all’ambiente.

Colori chiari

Passiamo ai colori, che insieme al legno, sono i veri protagonisti di questa cameretta che si ispira allo stile scandinavo. Il re indiscusso sarà il bianco, che riflette la luce naturale donando luminosità all’intero ambiente. E sarà proprio il bianco a finire su armadi, cassettiere, comodini e comò. Se l’effetto total white non è nelle vostre corde, potrete abbinarlo alla palette dei neutri, in modo da creare un ambiente in cui nessuna tonalità cerchi di prevaricare le altre. Via libera, quindi, al grigio ghiaccio e al beige, che potranno finire su complementi e decorazioni quali tappeti e pouf.

Pareti e pavimenti

In una cameretta in stile nordico ad essere fondamentali sono anche i colori delle pareti e i materiali scelti per i pavimenti. La classica piastrella tanto cara alla tradizione italiana, ad esempio, è totalmente bandita. Come muoversi, quindi? Cominciamo proprio dalle superfici calpestabili.

In una cameretta di tipo scandinavo la scelta ideale per i pavimenti è il parquet, da prediligere in colorazioni piuttosto chiare. Se poi non puoi fare a meno delle piastrelle, fai una scelta furba e scegli un gres chiaro ad effetto legno, che ricreerà l’effetto desiderato, almeno alla vista.

Più complicata, invece, è la questione delle pareti, perché la possibilità fra cui scegliere sono molte. La scelta d’elezione è sempre il bianco, ma per chi non ama il classico “effetto ospedale” sono anche altre le strade da poter seguire. Una scelta amata da molti è il grigio o il bianco latte, decisamente più “rosato” del bianco ottico. In questo modo sarà possibile donare un dinamismo cromatico diverso alla stanza, anche se quasi impercettibile. Se invece ami molto i colori, lo stile nordico non è quello che fa per te.

Per chi ha paura che una stanza del genere possa essere monotona, ci sono buone notizie all’orizzonte: in una cameretta di questo tipo, infatti, le pareti possono essere decorate in diversi modi. Stencil, coccarde colorate o dei quadretti in legno sono perfetti per spezzare la monotonia della palette cromatica chiara, rendendo l’ambiente caldo e a misura di bambino e bambina.

Non dimenticare l’illuminazione!

Come tutti sanno, nei paesi scandinavi le giornate invernali sono parecchio “buie”. E laddove la luce è rara, è un dovere morale valorizzare quel poco che filtra dalle finestre, soprattutto durante la stagione fredda. Lo stile d’arredo nordico è un omaggio alla luminosità che, con arredi chiari e neutri, viene esaltata alla sua massima potenza e bellezza.

Ecco perché, se proprio vuoi utilizzare le tende, sceglile leggere e quasi trasparenti: riuscirai a garantire la giusta privacy pur lasciando filtrare la luce naturale del sole, in estate e in inverno. Ovviamente il colore da prediligere è rigorosamente il bianco.

Quanto all’illuminazione artificiale, questa deve essere furba e sapiente. Oltre a un lampadario a soffitto centrale che illumini “a giorno” la stanza, scegli semplici abat-jour per i comodini e lampade da lettura (magari con piantana a terra) per la zona della scrivania. In questo modo la luce sarà funzionale alle diverse attività dei bambini, rispecchiando fedelmente l’anima pratica dello stile scandinavo. Rispetto allo stile, invece, scegli lampade moderne ma semplici: non devono attirare l’attenzione ma, al contrario, integrarsi con garbo all’interno della stanza.

Insomma, una cameretta in stile nordico si fa amare dal primo all’ultimo complemento: sembra quasi un inno alla calma e alla riflessione e gioverà sicuramente ai piccoli di casa.

Suggerimenti:

Stai cercando lo stile giusto per la camera del piccolo di casa? Lasciati ispirare dai nostri articoli dedicati alle camerette dei bambini!