ingresso shabby

Al suono delle parole “shabby chic” corrono immediatamente alla mente immagini di panorami provenzali costellati da praterie e fiori di lavanda. Lo shabby chic è ormai diventato uno degli stili di interior design più diffusi. Hai mai pensato di creare un ingresso shabby chic? Arredare un ingresso in stile shabby significa conferirgli un tono romantico che saprà conquistare i tuoi ospiti al primo sguardo. Ma come fare? Seguici in questo viaggio tra legni decapati e sapori vintage, e lasciati ispirare!

Come arredare un ingresso shabby

L’ingresso è una zona dell’abitazione con delle caratteristiche particolari. Solitamente lo spazio a disposizione è ridotto e spesso a causa della mancanza di finestre la luce naturale filtra con difficoltà rendendo l’ambiente cupo.

Lo stile shabby chic si caratterizza per la ricchezza degli oggetti d’arredo e per gli elementi decorativi. Tuttavia, nella progettazione di un ingresso shabby, è sempre meglio evitare di sovraccaricare lo spazio.

Allo stesso tempo sarà necessario migliorare la luminosità puntando su tonalità tenui per le pareti. Quelle tipiche di questo stile sono bianco, beige e tortora, perfette per alleggerire l’ambiente. Per contribuire ulteriormente alla qualità della luce potrai anche collocare i classici specchi shabby dalle grandi dimensioni e dalle vistose cornici in legno. Oltre a riflettere la luce contribuiranno a migliorare la percezione spaziale facendo sembrare lo spazio più grande.

Specchi per un ingresso shabby chic:

Per quanto riguardo l’arredo il minimo comune denominatore è il legno nella sua versione decapata. I colori dominanti saranno nuovamente tenui partendo dal bianco, passando per il beige fino ad arrivare a tonalità pastello come l’azzurro chiaro.

In un ingresso shabby non potrà assolutamente mancare la classica panca con schienale, sul quale verranno collocate delle maniglie che funzioneranno da appendiabiti. Ad arricchirla ci saranno poi i vari scompartimenti e cassettoni, vere e proprie risorse contieni-tutto.

L’eleganza e la raffinatezza dello shabby chic trovano invece espressione nelle classiche consolle con cassetti e meravigliosi intarsi. Oltre a farsi notare per il gusto estetico sono estremamente funzionali per svuotare le tasche appena varcato l’uscio di casa.

Le migliori decorazioni shabby chic per l’ingresso

Una dei tratti salienti dello stile shabby sono le trame floreali. Quindi come potrai facilmente immaginare anche in un ingresso shabby chic non potrà mancare una buona dose di fiori.

Potresti disporre una piantina con fiori profumati sulla consolle usando come contenitore un barattolo riciclato e ridipinto, oppure potresti arricchire l’appendiabiti con un bella ghirlanda. Tra i “vasi riadattati” uno dei più affascinanti è rappresentato dagli innaffiatoi pronti a trovare posto su un appendiabiti a cappelliera.

Oltre alle piante, la lista dei soprammobili shabby si arricchisce di molti altri oggetti: lanterne, gabbiette vintage, candelabri e scatole di latta antiche. Tra i materiali uno dei più in voga è poi il ferro battuto, il materiale perfetto per un appendiabiti retrò da posizionare all’ingresso.

Shabby chic significa anche una passione per le ceste. Una grande in vimini decorata da fiori di lavanda potrebbe trasformarsi in un insolito portaombrelli utilissimo nelle giornate piovose. Nelle decorazioni shabby chic non si può non tener conto dei tessuti. Cotone e lino dalle tinte tenui sono i più gettonati e verranno utilizzati per rivestire i cuscini da poggiare sulla seduta della panca contribuendo a donarle un aspetto ancora più confortevole e romantico.

Decorazioni per l’ingresso:

Idee e consigli per un tocco personale

Non si può parlare di shabby chic senza tenere in considerazione il riciclo creativo, l’arte di elevare a nuova vita gli oggetti ormai in disuso. Ecco allora qualche idea per accedere la tua fantasia.

Trasforma una vecchia porta in appendiabiti

In un ingresso shabby si potrebbe sfruttare una vecchia porta in legno di quelle con i quadranti in vetro per realizzare un appendiabiti particolare. In che modo? Dopo aver seppiato e riverniciato la porta fissala alla parete dell’ingresso in posizione orizzontale. Lungo il lato lungo della porta posiziona alcune maniglie che serviranno da appendini. I quadranti della porta invece si trasformeranno in piccole cornici dove inserire delle foto, delle cartoline o delle stampe. In poche semplici mosse creerai una parete originale e totalmente personalizzata.

Un attaccapanni con i pallet

Rimanendo in tema di appendiabiti è possibile costruirne uno per il nostro ingresso shabby riutilizzando un vecchio pallet. Dopo averlo pulito con la carta vetro per eliminare le fastidiose schegge del legno lo fisserai al muro, dove ancora una volta inchioderai sul legno delle maniglie che serviranno per sostenere gli abiti.

Cassette di legno come divisori

Nelle abitazioni moderne l’ingresso a volte si distingue difficilmente dal soggiorno. Nonostante viviamo nell’era dell’open space, è possibile dividere gli ambienti con questa soluzione in salsa shabby chic. Crea uno scaffale con delle cassette di legno ridipinte fissandole tra loro con colla e chiodi.

Non sistemare tutte le scatole nello stesso verso, ma alternale: in questo modo potrai riempire lo scaffale da entrambi i lati, decorando sia l’ingresso shabby che il soggiorno in un colpo solo. Per dare movimento alla composizione infine disponi le cassette a scala.

Oltre allo shabby chic esistono tanti altri concept di interior design per arredare un ingresso. Quali sono? Qui trovi tante altre idee da cui prendere spunto: Come arredare l’ingresso.

banner arredamento