Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

soggiorno con divano in pelle marrone e parete in cartongesso verde

Hai mai pensato di creare nuovi spazi all’interno della tua casa? Se la risposta è affermativa, sarai felice di sapere che non devi per forza realizzarli attraverso interventi in muratura. Le pareti divisorie per frazionare un grande ambiente e dare vita a nuove stanze possono essere realizzate con i materiali più svariati. Sicuramente avrai sentito parlare delle pareti in cartongesso, che negli ultimi anni si sono trasformate in un’ottima soluzione alternativa alle pareti in muratura. Sono sottili, pratiche e semplici da installare, prestandosi a esigenze e spazi diversi. Vediamo come utilizzarle al meglio.

Cosa sono le pareti in cartongesso

Le pareti in cartongesso sono delle lastre sottili con uno spessore intorno ai 12 mm ed una lunghezza compresa tra i due e i tre metri. Ma cos’è il cartongesso? Deriva, come facilmente intuibile, dal gesso che viene estratto dalle cave direttamente in natura. Successivamente viene macinato e impastato con leganti, additivi per rinforzarlo e acqua. Il risultato è un materiale leggero e resistente adatto a suddividere gli spazi in poco tempo e col minimo sforzo.

Le pareti divisorie in cartongesso si realizzano fissando le lastre con tutta una serie di viti autoperforanti su un telaio composto da sottili profili di acciaio zincato, i quali a loro volta verranno ancorati al muro per mezzo di tasselli e tiranti. Le lastre di gesso trattato sono inserite tra due fogli di cartone. Proprio da questa particolare composizione deriva il nome cartongesso. Il materiale non è adatto solo alla creazione di pareti divisorie, ma anche alla costruzione di controsoffitti, librerie e cabine armadio.

I vantaggi delle pareti in cartongesso

Perché dovresti scegliere proprio delle pareti in cartongesso? Ecco i 3 vantaggi principali.

1. Montaggio e smontaggio

Come dicevamo, per l’installazione delle pareti in cartongesso non occorreranno tempi lunghi ed uso di materiali come il cemento e la malta. Ciò significa che non sporcherai neanche particolarmente la tua casa per la loro costruzione! Rivolgendoti ad un professionista potrai ottenere le tue pareti in cartongesso nel giro di pochi giorni.

Non sarà semplice solo il montaggio, ma anche lo smontaggio. Come ricorderai il telaio che sosterrà le pareti divisorie sarà fissato al muro, al soffitto e al pavimento con viti e tasselli. Basterà rimuoverle per tornare ad avere lo spazio originale. Poi con una semplice passata di stucco sui buchi rimasti si eliminerà ogni possibile inestetismo!

2. Risparmio

Optare per delle pareti in cartongesso vuol dire soprattutto risparmiare. Il contenimento delle spese inizia a partire dai costi del materiale: un metro quadrato di cartongesso ha ovviamente un costo inferiore rispetto ad un metro quadrato di muratura. Inoltre mentre per il montaggio delle pareti divisorie saranno necessarie solo le lastre di gesso ed il telaio, per i muri in mattoni bisognerà avvalersi anche di altri materiali come la malta e lo stucco, i quali influiranno sull’esborso.

Anche il professionista per la realizzazione delle pareti in cartongesso avrà un costo inferiore. Ciò accadrà perché le tempistiche necessarie alla costruzione saranno minori rispetto a quelle di un comune intervento in muratura. Meno ore lavorate significano meno uscite per il tuo portafoglio!

3. Resistenza

L’opinione comune è portata a pensare che le pareti in cartongesso siano particolarmente fragili e che subiscano facilmente danni col tempo. Questo discorso poteva probabilmente essere valido per le vecchie strutture, ma oggi l’evoluzione della tecnologia del settore le ha reso particolarmente resistenti ad ogni genere di urto.

Negli ultimi anni si sono diffusi nuovi trattamenti nella produzione delle lastre in cartongesso rendendole così resistenti anche ai tentativi di rottura più energici. Insomma ormai le pareti in cartongesso hanno poco da invidiare alle classiche pareti in muratura!

Pareti in cartongesso: 5 idee per ispirarti

È arrivato il momento di accendere la tua fantasia con alcune delle migliori soluzioni per le pareti in cartongesso.

  1. In un soggiorno con angolo cottura una parete in cartongesso risulta la soluzione ideale per dividere la cucina dall’area living. Potresti optare per la costruzione di un muretto a mezza altezza magari ricoperto in superficie con dell’elegante marmo, oppure per una parete con finestra e “pass” dove appoggiare le pietanze pronte in stile ristorante.
  2. Se la tua abitazione è dotato di un soppalco potresti dotarlo di un’intera parete in cartongesso per donare la giusta intimità e privacy allo spazio dove potresti collocare la camera da letto. Un’altra valida idea è utilizzare il cartongesso per creare un parapetto dal quale sporgersi ed osservare il soggiorno sottostante!
  3. Se la tua casa è disposta su due livelli le pareti in cartongesso potrebbero diventare un’ottima trovata per personalizzare le tue scale. In che modo? Al posto delle classiche ringhiere con corrimano potresti creare dei muretti in cartongesso che seguano elegantemente l’andamento della scala.
  4. Il cartongesso è un materiale dai mille usi in grado di assumere le forme più svariate. In un soggiorno di grande dimensioni una divisione maggiormente armoniosa dello spazio si potrà ottenere con la creazione di alcune colonne. Queste potranno anche essere arricchite con nicchie dove troveranno spazio libri o elementi di arredo.
  5. Le pareti in cartongesso trovano anche un’ottima applicazione nella zona notte. In molti hanno sempre sognato di avere una cabina armadio in camera da letto. Costruire così delle pareti divisorie in una stanza piuttosto ampia sarà un gioco da ragazzi, e finalmente tutti i tuoi indumenti e scarpe potranno ottenere lo spazio che meritano!

Speriamo di averti dato qualche idea da mettere subito in pratica. E se sei alla ricerca di altri spunti per rinnovare la tua casa, registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per rendere la tua casa ancora più bella!