Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

cucina open space con pavimento in cemento

Nella progettazione della case moderne è sempre più in voga puntare su una concezione minimalista degli interni. E cosa c’è di più minimalista di un pavimento in cemento? Per gli amanti del genere esercita una forte attrazione grazie alla sua capacità di dare unitarietà allo spazio e di entrare facilmente in sintonia con gli altri materiali presenti nell’arredamento. Nato esclusivamente per scopi industriali, oggi il pavimento in cemento si è riscoperto in grado di conferire unicità ed eleganza anche alle abitazioni. Qui trovi indicazioni e consigli per utilizzarlo al meglio in casa tua.

5 cose da sapere sul pavimento in cemento

Il pavimento in cemento non è solo una scelta di stile. Dietro al suo “impasto” esistono tante caratteristiche che lo potrebbero rendere la soluzione ideale per i tuoi interni!

  1. Rapidità e convenienza

    Uno dei punti di forza del pavimento in cemento è la sua adattabilità. Infatti non sarà necessario rimuovere la vecchia superficie per stendere la nuova pavimentazione in cemento. Verrà colata e distesa sul vecchio pavimento già presente. Questo non garantirà solamente una maggior rapidità nei lavori, ma anche un risparmio economico. Infatti non sarà necessario demolire il vecchio pavimento e portar via le macerie.

  2. Impermeabilità

    Qualunque tipo di pavimento in cemento sceglierai si contraddistinguerà per la sua impermeabilità. Dopo la stesura della pavimentazione il tutto viene rifinito con un prodotto impermeabilizzante, il quale ha anche una funzione fissativa che rallenta lo sfaldamento del materiale. L’utilizzo di tale prodotto è obbligatorio perché il cemento in natura risulta particolarmente poroso e tenderebbe ad assorbire qualunque cosa cada sopra.

  3. Resistenza

    Altra qualità del cemento è la sua spiccata resistenza termica. Non tenderà a dilatarsi o contrarsi a seconda di una temperatura calda o fredda. Proprio per tale motivo non sono necessarie le classiche fughe dei pavimenti piastrellati. Inoltre per le sue qualità termiche è anche l’ideale per l’applicazione del riscaldamento a pavimento: ha un’ottima trasmittanza, ovvero permette il passaggio del calore in modo abbastanza fluido.

  4. Pulizia semplice

    Un pavimento in cemento si pulisce in maniera molto semplice. Il prodotto impermeabilizzante rende la superficie repellente a qualsiasi tipo di macchia. Ciò significa che per la pulizia sarà sufficiente lavare il pavimento con acqua e detergente. Infine la mancanza di fughe evita anche l’accumulo di sporcizia difficile da rimuovere

  5. Durabilità

    Tra le tante qualità del cemento vi è anche una grande resistenza alle sollecitazioni, agli urti e al calpestio, molto più di qualunque altro materiale utilizzato per le pavimentazioni. Non si opacizza, non si ingiallisce e con il tempo acquista sempre più fascino. La sua compattezza contrasta anche i fenomeni di risalita dell’umidità evitando la formazione di fastidiose muffe in casa.

Tipologie di pavimento in cemento

Quante sono le tipologie di pavimento in cemento? Più di quante immagini! Ecco una breve panoramica per aiutarti a individuare quello più adatto alle tue esigenze.

  • Il pavimento in cemento levigato e lucidato può essere definito come la versione più chic. Viene realizzato mediante l’impiego di macchine levigatrici a diamante che donano una lucentezza unica al pavimento rendendolo al tempo stesso particolarmente resistente ai carichi e ai liquidi.
  • Il pavimento in cemento spatolato è invece la tipologia più “artistica”. Deriva da una particolare tecnica pittorica utilizzata per donare alla superficie una finitura lucida, satinata e variopinta. Il risultato estetico finale è indubbiamente di alta qualità. Uno degli effetti più comuni è quello dello stucco veneziano.
  • Il pavimento in cemento vetrificato viene realizzato mediante un trattamento superficiale eseguito con resina trasparente e polveri metalliche di rame o alluminio. Si ottiene un superficie caratterizzata dalla brillantezza, ma in grado di lasciare intatta la colorazione del fondo e aggiungere luminosità. Il cemento vetrificato riesce a ricreare sulla superficie una sorta di “effetto specchio”.
  • Ultimo, ma non meno importante è il pavimento in cemento industriale. È caratterizzato dal calcestruzzo ottenuto principalmente mischiando acqua, cemento e altre fibre inerti. In campo edile viene impiegato per gli usi più svariati grazie alla sua resistenza e durezza, ma anche alla sua economicità.

Come già accennato precedentemente negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede nella creazione di interni in stile industrial, ma non solo.

Per quali ambienti è più adatto il pavimento in cemento?

Fino a questo punto abbiamo analizzato tipologie e qualità del pavimento in cemento, ma in quali aree della tua casa si adatterà al meglio? È utilizzabile in ogni stanza oppure in alcune sarebbe meglio evitare?

In generale il pavimento in cemento si presta a qualsiasi tipo di ambiente e stile di arredamento, l’importante è saper giocare con i contrasti nel modo giusto. Ecco qualche consiglio per utilizzarlo nelle zone in cui viene usato più di frequente.

Pavimento in cemento per il soggiorno

Il soggiorno risulta lo spazio ideale per un pavimento in cemento. Le motivazioni sono in primo luogo di natura estetica. Come già ricordato precedentemente ben si adatta con una casa in stile moderno e minimalista.

Non solo. Infatti si abbina facilmente anche con i complementi di arredo presenti nel soggiorno. Ad esempio nei nuovi concept delle aree living si trova facilmente il cemento accomunato con elementi in legno. Nonostante la differenza tra i materiali, il risultato è un piacere per gli occhi!

Tralasciando l’aspetto estetico sono presenti anche altre motivazioni molto più pratiche. Il soggiorno è sicuramente l’area della casa più frequentata durante il giorno da tutti i membri della famiglia. Più persone presenti nella stanza significa maggiore facilità che lo spazio si sporchi in breve tempo. Grazie al trattamento impermeabile a cui viene sottoposto il pavimento in cemento risulta estremamente facile da pulire per la gioia dell’intera famiglia!

Pavimento in cemento per il bagno

Nonostante nell’immaginario comune il bagno continui ad essere piastrellato il pavimento in cemento cerca di rompere questa tradizione. Una delle tipologie più utilizzate proprio per i bagni è il cemento spatolato. Anch’esso risulta particolarmente facile da pulire ed è inoltre resistente all’umidità, requisito essenziale per la stanza più facilmente soggetta alle muffe.

Il pavimento in cemento spatolato, inoltre, grazie alle trame che lo caratterizzano garantisce un effetto scenico particolare: le tonalità scure si bilanciano perfettamente con la lucentezza e i colori candidi dei sanitari. In molti poi optano per rivestire con il cemento anche piatti doccia e vasche conferendo al bagno un inimitabile stile industrial! Se stai cercando altri consigli per questa stanza tanto indispensabile quanto trascurata, dai un’occhiata alla sezione dedicata all’arredamento del bagno: potresti trovare qualche spunto originale!

Ora non ti resta che metterti all’opera! E per essere sicuro di conoscere le ultime tendenze dell’interior design in tempo reale registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per redere la tua casa più bella!