03.03.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

progettare casa disegno e colori

Quante volte hai giocato con la fantasia sognando di progettare una nuova casa? Se ora è arrivato il momento di realizzare questo sogno, ti starai rendendo conto di quante cose ci sono da considerare. Dovrai valutare ogni singolo aspetto degli spazi a disposizione, e in molti casi dovrai ricorrere all’aiuto di un progettista o di un interior designer. Questa breve guida nasce proprio per illuminarti la strada lungo la via della progettazione degli interni e non solo. Scopriamo insieme come progettare casa , anche da soli!

L’importanza di un progetto definito

Quando si inizia a pensare a come ristrutturare casa è essenziale avere le idee ben chiare. Nella creazione di un nuovo progetto dovrai valutare attentamente ogni dettaglio senza lasciare nulla al caso.

Da dove partire? Ovviamente dalle tue esigenze. Prima di metterti al lavoro fatti alcune domande:

  • Di quante stanze avrai bisogno?
  • È arrivato finalmente il momento di costruire un secondo bagno da trasformare nella tua oasi di relax personale?
  • La famiglia si sta per allargare e vorresti una stanza per il futuro nascituro?

Sarà tuo compito individuare le priorità, trasferirle su carta e infine fargli prendere forma nella realtà. Progettare casa non è un’attività che si compie ogni settimana. Quindi non dimenticarti nulla, perché una volta partiti i lavori sarà pressoché impossibile applicare nuove modifiche al progetto, a meno che tu non voglia continuare ad alleggerire il tuo portafoglio.

Dopo le necessità personali, il secondo elemento che andrà preso in considerazione sarà indubbiamente il budget. A chiunque piacerebbe poter inserire all’interno delle propria mura domestiche qualunque optional per ottenere un comfort abitativo senza pari, ma purtroppo ognuno di noi ha delle risorse limitate. Individua perciò i tuoi obbiettivi fondamentali su cui investire: per tutto il resto ci sarà tempo in futuro!

Progettare casa: da dove cominciare?

Come abbiamo visto poche righe più su, progettare casa ha origine dalle proprie necessità e dal budget a disposizione. Partendo da queste due colonne portanti, lo step successivo sarà “salvare il salvabile”.

Ogni casa ha delle peculiarità e dei punti di forza. Perché non renderli funzionali anche per il nuovo look della tua abitazione? Mettiamo il caso che nella tua casa ci sia un vecchio camino in muratura, oppure un mosaico rimasto intatto allo scorrere del tempo. Sarà il momento per donare a tutti questi componenti una nuova vita armonizzandoli con il futuro stile del tuo design.

Prima di partire con la progettazione dei nuovi interni sarà essenziale tenere in considerazione tutto ciò che non è visibile, ovvero lo stato degli impianti presenti. Non dovrai assolutamente trascurare questo aspetto.  Progettare casa senza valutare attentamente l’impiantistica significa andare incontro in un futuro non troppo lontano a nuovi interventi di ristrutturazione che vanificheranno il lavoro fatto fino a quel punto.

Sbrigata la pratica “impianti” bisognerà scegliere il nuovo design da donare alla tua abitazione. Le scelte di stile potranno essere svariate: arredamento classico, stile nordico, look country chic… decidi quale di questi ti piace di più e mantienilo come filo conduttore di tutta la casa. La linea guida da seguire nella scelta degli arredi è quella dell’armonia tra tutti i complementi presenti. Immagina la tua casa come una grande orchestra in cui ogni stanza suonerà il proprio strumento all’unisono con gli altri spazi.

I primi complementi da scegliere saranno i cosiddetti arredi fissi. Con questi si fa riferimento alla cucina, alla cabina armadio e a tutti quegli arredi che, una volta posizionati, non sposterai più. Proprio per la loro immobilità la valutazione e la scelta dei punti in cui collocarli dovrà essere eseguita con particolare attenzione. La disposizione degli arredi mobili ruoterà intorno a questi.

Nella creazione dei nuovi spazi casalinghi un altro imperativo sarà quello dell’ottimizzazione. Non ti servirà creare inutili ingombri, e piuttosto che parcellizzare l’ambiente con corridoi e piccole stanze sarà meglio puntare sull’open space. Ottimizzare lo spazio significa soprattutto massimizzare il comfort abitativo.

Suggerimenti per arredare casa:

Come progettare casa da soli

Abbiamo fin qui visto come progettare casa non sia per nulla un’operazione da prendere con leggerezza. Spesso non si potrà far altro che ricorrere ad una consulenza di un professionista, come ad esempio un architetto o un interior designer.

Tuttavia anche questi esperti in fase di consulto apprezzeranno una rappresentazione grafica delle tue idee. Come ricrearle? La tecnologia per fortuna corre in nostro aiuto. Sul web sono presenti tantissime applicazione gratuite che ti permetteranno di progettare casa con qualche semplice click. I software di progettazione daranno forma alle tue idee per gli interni. Questi programmi saranno sicuramente utili a togliere ogni dubbio sull’arredamento da usare: vedendo proiettate sullo schermo le tue fantasie capirai visivamente se faranno concretamente al caso tuo oppure no.

Preferisci carta e penna? Crea una pianta della casa in scala e cerca di capire come disporre gli arredi. Puoi anche disegnare una pianta singola per ogni stanza, creando una moodboard a cui ispirarti: ritagli di giornali di arredamento, fotografie, palette colore… inserisci ciò che ti piace, valuta quali abbinamenti sono i migliori, rifletti sullo stile che potrebbe riflettere al meglio la tua personalità e dai il via ai lavori!

Cerchi altri consigli utili per rendere la tua abitazione unica e inconfondibile? Leggi le nostre guide a tema “Casa” per tante idee creative da copiare!

banner arredamento