Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Scale per interni

Le scale per interni sono un elemento essenziale per unire due dislivelli. Al di là della loro funzionalità sono anche importantissime per definire il design della tua abitazione. Quali faranno al caso tuo? Scale in legno o magari scale in vetro? Le tipologie a disposizione sono tantissime e la scelta va compiuta tenendo in considerazione ogni singolo aspetto: dallo spazio a disposizione, passando per il rispetto delle normative edilizie e infine giungendo al gusto personale. Leggi questo articolo e scegli le scale per interni più adatte alla tua abitazione.

Scale per interni: quale scegliere?

La prima sostanziale differenza da osservare nella scelta delle scale per interni è quella tra strutture in muratura e prefabbricate.

Le prime vengono solitamente pensate in fase di progettazione della casa, e poi costruite di pari passo con l’edificazione dell’abitazione. Richiedono spazi piuttosto ampi e per tale motivo trovano la principale applicazione nelle ville. Si contraddistinguono per una struttura particolarmente stabile ed aggiungeranno valore alla tua casa. Il rovescio della medaglia è rappresentato da un costo di gran lunga superiore rispetto agli altri modelli. Indicativamente si parla di una spesa di circa 250 euro a gradino.

Possono essere rivestite con qualunque materiale che dovrà essere scelto in base allo stile degli arredi. Con il rivestimento adatto potrai ottenere scale in legno, in marmo, piastrellate oppure scale in vetro.

La scale per interni prefabbricate, invece, possono essere installate in qualunque momento e possono essere fissate alle pareti oppure avere una struttura portante. I modelli a disposizione sono svariati. Vediamo insieme i principali!

Scale interne a giorno

Le scale a giorno si contraddistinguono per lo stile arioso che ben si adatta a un design moderno. Il loro punto di forza è la visibilità. Non sono dotate di particolari coperture e non nascondono l’intento di voler farsi osservare. I gradini saranno fissati sulla struttura oppure alla parete. I materiali più in voga sono il legno, il vetro e l’acciaio.

Scale interne a chiocciola o elicoidali

Le scale a chiocciola sono l’ideale per chi ha una superficie limitata a disposizione. Come suggerito dal nome i gradini ruotano intorno ad una struttura portante senza occupare troppo spazio a terra. Si utilizzano solitamente per unire l’abitazione con il solaio o la soffitta.

Un’alternativa è quella delle scale elicoidali. Chiamate anche scale curve si fanno notare per la loro curva fluida e continua. In realtà questa versione non consente un grande risparmio di ingombro come le sorelle a chiocciola. A differenza di queste non si sviluppano neanche intorno ad una struttura portante: sono costituite da due cosciali calandrati con i gradini fissati nel mezzo.

Miniscala

Se sei alla ricerca di scale per interni che occupino uno spazio risicatissimo, le miniscale potrebbero rappresentare la soluzione più adatta. Hanno un ingombro quasi inesistente: a malapena 150 centimetri! Si compongono di moduli che permettono di sfruttarle per ogni esigenza. Ovviamente i dislivelli non devono essere troppo grandi. Vengono installate solitamente per collegare i soppalchi al soggiorno.

Come scegliere la scala giusta per il tuo stile

Come abbiamo già notato qualche paragrafo sopra, le scale per interni dovranno anche rispettare il design presente nella tua casa entrando in sintonia con il resto degli arredi.

Una scala in muratura con la sua sontuosità si adatta particolarmente ad uno stile classico. I rivestimenti dei gradini e dei corrimano in marmo sono perfetti per ricreare l’eleganza di una villa di altri tempi.

Lo stile minimal che ben si sposa con le abitazione pensate in chiave moderna non potrà far a meno di una scala a giorno. La semplicità e la linearità delle sue forme rispecchia i dettami del design moderno. Di particolare impatto sono i gradini in legno o in vetro fissati alla pareti, i quali forniscono la sensazione di una struttura sospesa nell’aria.

La modernità però si esprime anche con le scale elicoidali. Le loro forme sinuose e avvolgenti esprimono quell’azzardo e quella volontà di stupire tipica degli arredamenti di ultima generazione. Se invece sei un amante dello stile rustico e provenzale molto probabilmente non potrai fare a meno del calore delle scale in legno, in grado di riprodurre anche quello scricchiolio tipico delle scale per interni delle case di campagna.

Consigli per non sbagliare

Nella scelta delle scale per interni, oltre allo stile, vanno tenute in considerazione tutta una serie di componenti tecniche, forse un po’ noiose, ma fondamentali prima di qualunque installazione.

Che tu voglia dotare la tua casa di scale in legno o di scale in vetro, dovrai prima di tutto avere ben presente lo spazio a disposizione nella tua abitazione. Dovrai valutare la larghezza della rampa e il dislivello che andrai a coprire per scegliere la corretta alzata e pedata. Di solito la grandezza di ogni gradino è compreso tra i 20 e i 30 centimetri.

Oltre a queste misure, dovrai calcolare anche l’ingombro, ovvero quanto spazio dovrai utilizzare su ogni piano per installare la scala. Dovrai anche stabilire in anticipo se vorrai adottare una soluzione che consenta di sfruttare il sottoscala. Ah, ovviamente non dimenticare i materiali che andranno a comporre le tue scale per interni!

Ultimo, ma non meno importante step, sarò quello di osservare le normative locali in materia di edilizia. Informati presso il tuo comune su quali disposizioni dovrai rispettare.

Scale per interni: i materiali più diffusi

Anche in questo caso dovremo differenziare tra scale in muratura e prefabbricate. Per le prime le tipologia di materiali utilizzabili sono pressoché infiniti. In pratica potrai scegliere qualunque rivestimento ti passi per la testa!

Per le scale per interni prefabbricate la struttura portante è normalmente in legno, in ferro o in acciaio. Quest’ultima risulta anche la più economica. Per quanto riguarda invece le pedate i materiali spaziano dal legno al vetro, dal cristallo temprato al gres porcellanato. Potrai personalizzare anche le ringhiere secondo la tua fantasia: metallo, vetro, legno o semplici fili metallici.

banner arredamento