rose per aiuole da giardino

Le aiuole da giardino permettono di dare un tocco di vivacità al proprio spazio esterno, interrompendo quella monocromia tipica dei giardini più semplici, per lasciare spazio a tonalità sgargianti come il rosso, il lilla ed il giallo. L’allestimento delle aiuole è un processo economico e alla portata di tutti, che permette però di ottenere un risultato efficace e di dare sfogo alla propria creatività. Inoltre, è bene considerare che secondo la cromoterapia, i colori hanno un’influenza molto positiva sul nostro umore e, di conseguenza, utilizzarli negli spazi dove passiamo molto tempo contruibuisce al nostro benessere. Ma quali aiuole scegliere? Come progettare al meglio lo spazio a disposizione? Ecco una guida semplice per capire da dove iniziare!

3 step per creare aiuole in giardino

Partiamo dalle basi: decorare il giardino con le aiuole non è solo una questione di estetica: è importante valutare lo spazio a disposizione, le esigenze delle piante, la luce e il terreno.

1. Valuta la posizione

Il primo step consiste nel decidere dove è meglio posizionare le tue aiuole da giardino e considerare quanto spazio dedicarglici. Potresti optare per una zona centrale, oppure decidere di sistemarle lungo il vialetto che conduce alla porta d’ingresso o – ancora – potresti creare una cornice per il tuo spazio esterno, esponendole ai lati.

Una volta individuata la posizione migliore, dovrai valutare il livello di esposizione al sole del giardino: in base a ciò, deciderai quale aiuola da piantare. Le aiuole, come tutte le altre piante, hanno delle caratteristiche uniche: ci sono quelle che richiederanno una maggiore quantità di luce e quelle che prediligeranno maggiormente l’ombra e il fresco.

2. Crea il terreno adatto

Scelta la posizione delle aiuole da giardino, bisognerà perimetrare l’area. Lascia correre la tua fantasia e dona loro la forma che preferisci: rotonda, quadrata o irregolare. A questo punto non ti resterà altro che preparare il terreno!

Elimina l’erba e i possibili sassi presenti. Svolgi l’operazione utilizzando una piccola zappa per smuovere la terra e rompere eventuali grumi. Se il terreno risulterà particolarmente duro e compatto, dopo averlo smosso, è bene mischiarlo con della sabbia e della torba (ovvero un terriccio ricco di composti organici utili per fertilizzare il giardino), che potrai acquistare in qualunque negozio specializzato. Così facendo il terreno diventerà più soffice e nutrito migliorando anche il processo di drenaggio dell’acqua.

Viceversa se il terreno sarà particolarmente secco e sabbioso, puoi intervenire aggiungendo della torba e del concime. Terminata l’operazione, livellerai il terreno smosso utilizzando un rastrello.

3. Semina

A questo punto sei pronto per la semina. Sul terreno preparato, crea dei buchi con una piccola vanga da vivaista, all’interno dei quali collocherai le piantine oppure i semi. Questa seconda opzione è perfetta per chi cerca una soluzione più economica: i semi sono infatti venduti ad un prezzo più basso delle piante. D’altra parte, questa è una scelta più svantaggiosa in termini di tempo: dovrai aspettare più a lungo per vedere il risultato, ma avrai la grande soddisfazione di contruibuire grazie alle tue cure e attenzioni alla nascita delle tue aiuole da giardino!

Sarà anche tuo compito proteggere le aiuole con una bordatura. Potrai utilizzare dei sassi, dei mattoncini o delle pietre. Con queste piccole barriere eviterai che le aiuole siano calpestate dai cani o dagli ospiti disattenti! Inoltre darai loro un aspetto unico e personale che certamente non passerà inosservato.

Suggerimenti:

Aiuole in giardino: quali fiori scegliere?

Le aiuole da giardino si dividono in tantissime varietà, la scelta verrà fatta quindi tenendo in considerazione le caratteristiche delle piante e anche il tempo che potrai dedicare alla loro cura.

Esistono tipologie di piante che richiedono minor attenzione rispetto ad altre. Tra queste indubbiamente le piante da destinare alle aiuole perenni: durano diversi anni e garantiscono strepitose fioriture. Inoltre, sono facili da piantare e crescono rapidamente. Annoveriamo nella categoria delle piante perenni la Delphinium “blue bird”, con i suoi fiori blu intenso, e la Liatris Spicata, una bulbosa che presenta steli bianchi o viola, riuniti in spighe. In generale, le specie perenni sono ideali per giardini non particolarmente esposti al sole: non temono le basse temperature e richiedono poca acqua, anche durante i periodi caldi.

Tra le piante per aiuole da giardino a cui dedicare poca cura spiccano anche le sempreverdi, come l’Erica, la quale ti delizierà con fiori rosa anche durante l’autunno e l’Iperico, un piccolo arbusto dai fiori gialli, molto utilizzato anche nella medicina tradizionale per le sue proprietà filoterapeutiche.

Infine restano le piante annuali e le decidue. Entrambe richiedono qualche cura in più rispetto a quelle viste fino ad ora: infatti, le prime vanno sostituite e trapiantate ogni anno, mentre le seconde perdono molte foglie e di conseguenza comportano un maggior impegno nella cura del giardino.  La fatica è tuttavia ripagata dalla bellezza dei fiori di queste aiuole e dalla brillantezza dei loro colori. Rimarrete abbagliati dai colori arcobaleno delle Zinne e delle Centauree, dall’esuberante arancio del Tagete e, per finire, dal candore dei fiori bianchi del Viburno. Questi esemplari sono piuttosto delicati e temono il freddo: ricordati quindi di collocarli in zone esposte al sole.

Consigli di stile

Nella progettazione delle aiuole da giardino potrai dare libero sfogo alla tua fantasia. Le soluzioni a tua disposizione saranno tantissime. Se, ad esempio, sei un amante dello stile rustico, potresti creare una composizione con delle rocce di medie dimensioni o con decori in legno. Tra un masso e l’altro, il sapore della campagna prenderà vita con fiori come la lavanda o con le piante aromatiche, come il rosmarino. La tua aiuola, oltre a deliziare la vista, si trasformerà anche in una riserva di aromi per la tua cucina. Se invece prediligi uno stile più neoclassico, puoi utilizzare le aiuole per contornare statue o fontanelle di pietra.

Se te la cavi con le costruzioni in muratura, è probabilmente arrivato il momento di metteri all’opera: potresti ingegnarti nella realizzazione di terrazze in mattoncini, su cui collocare diverse specie di piante che nel periodo della fioritura trasformeranno il tuo angolo di verde in un caleidoscopio di colori.

Suggerimenti:

Se stai cercando altre idee per gli spazi esterni, ti consigliamo di leggere gli articoli che trovi nella sezione “Giardino“: troverai tanti spunti anche per balcone e terrazzo!

banner arredamento