giardino autunnale

Prima del riposo invernale, il giardino ha bisogno delle ultime cure, che lo renderanno più resistente al freddo e lo preparano a tornare rigoglioso con la primavera. Concimare il terreno, tagliare i rami in eccesso, eliminare le erbacce sono step fondamentali, ma in questa stagione puoi anche iniziare a piantare ortaggi, fiori e piante per vederli crescere già nei mesi successivi. Leggi la nostra guida con consigli pratici per ottenere un perfetto giardino autunnale.

1. Ravvivare il terreno

La prima cosa da fare per ottenere un giardino autunnale prima che arrivi il freddo è ravvivare il terreno, arricchendolo con sostanze organiche, ad esempio un compost fatto in casa, residui dello sfalcio dell’erba, della potatura o scarti degli alimenti. Molto utili perché ricchi di nutrienti sono i gusci d’uovo: basta polverizzarli e cospargerli direttamente nel giardino.
Occupati poi dell’orto, vangando il terreno e irrigandolo con regolarità. Procedi con i trattamenti antiparassitari sulle piante da frutto e copri gli ortaggi e le piante con teli di tessuto non tessuto se le temperature calano all’improvviso.

2. Eliminare le erbacce

È importantissimo occuparsi di eliminare erbacce, fiori secchi e piante morte, il problema più tipico di ogni giardino – non solo di quello autunnale! Estirpando le erbacce da orto, fiori e prati dai nuova vita al terreno e fai spazio alla crescita delle future piante. Aiutati con una falce, il tosaerba e, nei punti più difficili, estirpale direttamente con le mani. Più pulisci il giardino in questa stagione, meno lavoro avrai da fare in primavera.

Accessori per il giardinaggio:

3. Piantare e rinvasare

L’autunno è perfetta per trapiantare e rinvasare, perché il terreno rimane umido grazie alle piogge abbondanti ed è ancora caldo per l’estate appena passata.

Se trapianti e rinvasi le piante in questo periodo avranno il tempo di abituarsi agli spostamenti, di far crescere le nuove radici prima del cambio di stagione e di resistere di più durante i mesi invernali.
Estrai le piante con delicatezza mantenendone la zolla e, se necessario, dividile e trapiantale in vasi diversi. Aggiungi terriccio di buona qualità e annaffia con cura nei giorni successivi al rinvaso. Le piante più delicate vanno ritirate in casa, in serra, o, se sono interrate, vanno coperte con gli appositi teli.

Oltre a trapiantare e rinvasare, puoi anche piantare ex novo piante e fiori autunnali per colorare il tuo giardino.

Quali piante scegliere?

L’autunno è il tempo ideale per piantare diversi fiori, come ad esempio le bulbose (narcisi, tulipani, giacinti…), che germoglieranno in primavera. Abbi cura di piantare i bulbi in terreno fresco e umido, a una profondità di due o tre volte la loro grandezza, con la punta rivolta verso l’alto.
Puoi piantare in autunno anche le viole del pensiero, nel terreno ancora caldo della stagione: inizieranno a fiorire anche prima dell’inizio dell’inverno. Tra le specie perenni, puoi piantare in questa stagione anche i gigli e le peonie.

Un giardino autunnale può ospitare anche alberi da frutto, come albicocco, melo, pero o pesco, che, piantati in questo periodo, riposeranno durante la stagione fredda e potranno fiorire e fruttificare in abondanza durante la bella stagione.

Infine, l’orto. Gli ortaggi da piantare in questo periodo sono tantissimi: cavoli, spinaci, barbabietole, carote e lattuga. È il momento giusto anche per l’aglio: ogni spicchio va interrato a 5 centimetri di profondità e a una distanza di 10 centimetri dagli altri.

4. Potare le piante e tagliare gli arbusti

In autunno si procede anche con la potatura. Se gli arbusti cominciano a ingiallire e a piegarsi verso il terreno, inizia a tagliarli, altrimenti appassiranno del tutto.
Taglia dalle piante i rami cresciuti male o in eccesso, che le appesantiscono: a primavera ricominceranno a crescere più vigorose. Occupati anche delle piante da fiore e delle rampicanti, che vanno ripulite dai rami in eccesso.
Passa poi a siepi e cespugli, che in questa stagione devono ricevere la loro ultima potatura a un quarto delle loro dimensioni, per evitare che marciscano con l’umidità invernale. Abbi cura di pulirli da eventuali foglie che sono cadute da altri alberi, per garantire loro aria e luce solare.

Non dimenticare il prato!

Anche il prato ha bisogno di cure durante la stagione autunnale. L’umidità, le basse temperature e la mancanza di sole dell’inverno lo faranno soffrire, ed è per questo che in questo periodo ha bisogno di qualche cura in più. Togli regolarmente le foglie che cadono dagli alberi, altrimenti non riceverà luce sufficiente e si formeranno chiazze secche e di muschio. Taglia l’erba per l’ultima volta a novembre a una lunghezza non inferiore ai 5 centimetri, di modo che resti sufficientemente alta da godere anche dei pochi raggi solari dell’inverno. Infine, concimalo con un concime autunnale, a basso livello di azoto e alto livello di potassio, per rafforzare l’erba e aumentare la sua resistenza alle gelate. Non usare il concime tradizionale: se è molto ricco di azoto, il prato tenderà a crescere più in fretta ma risulterà più debole.

Stai cercando altre idee per passare il tempo nella stagione autunnale? Allora leggi la nostra guida: “Cosa fare in autunno? 6 idee per il cambio stagione”. Troverai consigli su cucina, arredamento, piante e molto altro.