CONSEGNA GRATUITA SOPRA 30€

Cucina blu

Colore profondo e rilassante, il blu è un’opzione di grande fascino per l’arredo cucina. Può aggiungere spessore alla classica cucina bianca e color legno, o prendersi tutta la scena, complici i dettagli, come lampade e complementi. La cucina blu può scegliere anche un focus specifico, come l’isola, il frigorifero o una parete dipinta di blu. Con mille possibilità a livello di stili e gradazioni, spaziando fra tonalità accese e vibranti, o cromie desaturate e dal look discreto. Ecco 5 abbinamenti stile – colore da cui trarre ispirazione per progettare la tua nuova cucina.

1. Carta da zucchero per uno stile glamour

L’azzurro carta da zucchero è tra le nuance più facili per arredare una cucina blu, e fra le più seducenti. Questa tonalità così elegante non è semplice da definire: oscilla tra l’azzurro e il grigio, affascinando per il suo look sfumato e polveroso. Grazie a queste caratteristiche, si sposa molto bene agli ambienti in stile moderno, valorizzando anche le atmosfere vintage. In entrambi i casi, il risultato d’arredo sarà decisamente glamour. Ami le cucine dalle linee essenziali? Prova ad accostare il carta da zucchero a superfici nere e grigie dalla finitura matt, illuminando il tutto con un parquet effetto rovere sbiancato. Volendo, questa gradazione di blu è perfetta anche per arredare una cucina in stile nordico minimal: il consiglio, in questo caso, è di riservare il blu ad elementi specifici come il top, gli sgabelli o le lampade. 

2. Blu cobalto per un look moderno

Se ti piacciono le tonalità fredde puoi valutare anche l’idea di una cucina blu cobalto. Dotata di forte personalità, questa nuance sa massimizzare l’impatto estetico, inserendosi alla perfezione negli ambienti sobri e contemporanei. Stai pensando a una composizione total blu? Se sì, è essenziale ammorbidire il blu scuro con pareti, pavimenti e superfici chiare: ad esempio, puoi affidarti a un luminoso ripiano in marmo bianco per rivestire il top o il paraschizzi ed enfatizzare il contrasto coi pensili e i contenitori. In alternativa, puoi limitare l’uso del blu ad alcuni elementi della composizione, associati a mobili bianchi. Se disponi di un open space o di una stanza molto ampia, perché non attrezzarla con un’isola blu cobalto? Scegli con cura le lampade a sospensione – magari, puntando sul look industriale e sulle finiture metalliche – per aggiungere stile a questa zona della cucina.  

3. Azzurro pastello per una cucina shabby

Pensi che l’azzurro pastello sia irresistibile? Anche noi: le tonalità soft sono sempre le benvenute in cucina, specie se l’ispirazione di fondo è shabby o country chic. In questo caso puoi osare tranquillamente la cucina total blu, senza timore di appesantire la stanza. Ricordati di inserire nella composizione vetrinette e moduli con modanature e intarsi elaborati dall’aria un po’ vissuta. Le classiche sedie bistrot con seduta in paglia sono l’ideale per la zona dedicata alla colazione o al pranzo. Largo alla fantasia per la scelta dei complementi: piccoli oggetti in ceramica, tessili dai motivi romantici, vasetti con piante aromatiche e utensili vintage sono irrinunciabili in una cucina shabby, dove ogni dettaglio conta e contribuisce all’atmosfera.

4. Blu notte per una cucina classica

Il blu notte può sembrare un colore un po’ austero per arredare la cucina: in realtà, basta saperlo dosare per enfatizzare la sua eleganza e smussare il suo impatto cromatico. Una strategia possibile è optare per le superfici opache a contrasto col legno chiaro e con finiture naturali. Si otterrà così una cucina classica, ma dall’aspetto accogliente e leggero. Per renderla più sofisticata puoi affidarti ai dettagli come maniglie e rubinetti color ottone o rame. Una valida soluzione, poi, è puntare sul bianco, giocando sul contrasto fra mobili e top e, volendo, su rubinetti dorati dalle linee raffinate. Sei in fase di ristrutturazione e vuoi cambiare il pavimento? Se sì, puoi riprendere l’abbinamento bianco-blu con un rivestimento a motivi geometrici.

5. Blu elettrico per uno stile pop

Allegria e convivialità sono le caratteristiche che definiscono la tua cucina perfetta? In questo caso puoi optare per una cucina blu in chiave pop, vivace e un po’ eccentrica. La tonalità giusta è il blu elettrico, una cromia un po’ sfrontata e piena di energia. Anche qui, l’ideale è scegliere il pavimento ad hoc: ad esempio, optando per una scacchiera bicolore, dal tocco inequivocabilmente vintage. Non possono mancare i classici sgabelli da bar e qualche poster d’annata. Oltre al blu, prova a inserire altre nuance vitaminiche: a scelta, puoi concentrarti sui complementi – come stampe e piccoli elettrodomestici – o su zone di colore più ampie: ad esempio, un paraschizzi color giallo limone.

Cerchi idee per una cucina colorata ispirata al tuo stile preferito? Segui i nostri consigli per progettare l’allestimento in tutti i dettagli, dai mobili ai piccoli complementi d’arredo.

Suggerimenti: