08.03.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

feng shui cucina

Simbolo di calore e convivialità, secondo il Feng Shui la cucina è una delle zone più importanti della casa. Non è solo la stanza dove dilettarsi ai fornelli, fare colazione o cenare, ma anche un vero e proprio luogo del cuore che da sempre ci parla di affetti e famiglia. Per questo dovrebbe essere allestita e arredata in base a determinati principi: scopri quali sono le regole suggerite da questa millenaria filosofia cinese, trova i colori più adatti e segui i nostri consigli per un risultato finale impeccabile. Il tempo passato in cucina avrà tutto un altro sapore!

Feng Shui in cucina: regole base

Così come per tutte le altre aree della casa, secondo il Feng Shui la cucina dovrebbe essere allestita in base ad alcune impostazioni fondamentali. In alcuni casi si tratta di consigli che sono legati al buon senso, mentre in altri è qualcosa a cui forse non avevi mai pensato: scopri tutte le regole e se ti ispirano mettile in pratica.

Scegli la stanza giusta

La prima indicazione riguarda il posizionamento della cucina, che dovrebbe essere nel locale più a sud della casa, nel lato opposto al bagno. All’interno della stessa, il lavello andrebbe a nord davanti alla finestra, il forno e i fornelli a sud, la dispensa e il tavolo a est. Inoltre, il piano di lavoro non dovrebbe essere di fronte alla porta, ma di lato, per avere la possibilità di vedere chi entra e chi esce anche mentre si sta preparando da mangiare

Separa gli spazi

Secondo il Feng Shui la cucina è un centro energetico e per questa ragione non dovrebbe essere un luogo di passaggio. Per non disperdere l’energia, si consiglia poi di optare per mobili con ante chiuse (non scaffali aperti) e di inserire porte scorrevoli e pannelli per isolare bene l’ambiente, soprattutto nel caso di loft oppure open space.

Presta attenzione all’illuminazione naturale

Per la maggior parte delle persone la cucina è la prima stanza dove passare un po’ di tempo subito dopo la sveglia del mattino. Per questo dovrebbe essere allegra e solare: in questo caso sarà l’illuminazione naturale a venire in tuo aiuto, grazie ad ampie finestre o vetrate. La luce del sole stimola infatti la produzione di serotonina e melatonina nel corpo, influendo sul nostro umore.

Sistema o rimuovi ciò che è rotto

Vigilare sul funzionamento dell’attrezzatura da cucina potrebbe sembrare una cosa ovvia, ma ricordati di pensare alla manutenzione di ogni singolo elemento e oggetto, dagli elettrodomestici ai bicchieri. Ad esempio, sostituisci subito i piatti rotti e dipingi la stanza periodicamente, per fare in modo che l’aspetto generale sia sempre impeccabile.

Mantieni tutto pulito

La pulizia gioca sempre un ruolo importante in questa filosofia e per la cucina non si tratta solo di igienizzare quotidianamente le superfici. Mobili e cassetti dovrebbero essere puliti regolarmente, così come tutti gli elettrodomestici, le pareti e i controsoffitti.

Niente coltelli e spigoli

Secondo il Feng Shui i coltelli metterebbero le persone a disagio, facendole sentire minacciate e vulnerabili. Mentre la tendenza attuale è quella di metterli in mostra come una decorazione, dovrebbero invece essere tenuti lontano dalla vista. Lo stesso vale per mobili e accessori troppo spigolosi che infondono una sensazione di pericolo.

I colori ideali

Ognuno reagisce in modo diverso ai diversi colori, quindi non può esserci un approccio valido per tutti. In una cucina Feng Shui, però, ci sono alcune tonalità da preferire alle altre, prima tra tutte il giallo. In combinazione con bianco, beige e grigio chiaro, trasmette una sensazione di comfort e positività, contribuendo a plasmare una sensazione di comunità.

Il rosso e l’arancione simboleggiano la gioia di mangiare e stuzzicano l’appetito, ma potrebbero rappresentare uno stimolo troppo intenso, quindi è bene usarli a piccole dosi. Diversamente da queste tinte, il blu ha un effetto opposto e può quindi essere usato con moderazione per bilanciare le sfumature calde.

Per quanto riguarda il bianco e nero, abbinamento molto comune per le cucine moderne, secondo il Feng Shui questa combinazione di colori ad alto contrasto beneficia di piccoli accenti rossi, come uno strofinaccio, un utensile da cucina o un vaso. La palette perfetta? Un mix di toni naturali come il marrone chiaro o l’oliva per attenuare il tono drammatico del nero.

3 consigli per una cucina Feng Shui perfetta

Ora che conosci le regole base e i colori suggeriti dal Feng Shui per la cucina, lasciati ispirare da alcuni piccoli trucchi per rendere la stanza ancora più bella e accogliente.

  1. Non dimenticare di aggiungere un elemento in legno, persino qualcosa di semplice, come una ciotola in legno per la frutta o un tagliere da posizionare sul piano di lavoro.
  2. Fai spazio per le piante, il simbolo naturale per eccellenza, che ti aiutano a depurare l’aria in cucina e a sentirti più a tuo agio.
  3. Elimina ciò che non usi regolarmente e tieni solo ciò di cui hai veramente bisogno. Ogni volta che sistemi le cose negli armadi e nei cassetti, rifletti sulla necessità di continuare a conservarle, soprattutto se non le hai mai usate e non prevedi di farlo. Lo stesso vale per il frigorifero e per la dispensa, che secondo il Feng Shui non dovrebbero traboccare di cibi, ma contenere le quantità sufficienti per una settimana. È una regola perfetta anche se vuoi rendere il tuo stile di vita più sostenibile: accumulare cose non fa bene alla qualità della tua vita e nemmeno all’ambiente.

Suggerimenti:

Sogni una casa perfettamente in armonia? Segui i principi del Feng Shui e progetta ogni stanza nel modo migliore: Arredare secondo il Feng Shui.

banner arredamento