pareti a righe

Il colore fa capolino sulle pareti di casa, arredando gli ambienti e modificando la percezione dello spazio. Siamo di fronte al grande protagonista delle ultime tendenze dell’interior design che, oggi, osa un po’ di più proponendo splendide pareti a righe. Per alcuni potrebbe essere una scelta estrosa e moderna, per altri dettata dalla necessità. La stripes mania non è solo bella da vedere ma ha il pregio di strizzare l’occhio alla funzionalità, soprattutto nelle stanze caratterizzate da una metratura limitata. E allora dai un’occhiata agli esempi che stiamo per proporti e preparati a innamorartene!

Perché dipingere le pareti a righe?

Prima di scoprire i migliori abbinamenti cromatici, facciamo una breve premessa sui motivi per i quali le pareti a righe possono letteralmente rivoluzionare lo spazio domestico. L’effetto ottico generato dall’alternanza dei colori, infatti, può modificare la percezione dello spazio rendendo più alti soffitti bassi e allargando stanze strette.

  1. Righe verticali
    Donano una maggior sensazione di altezza all’interno di una stanza caratterizzata da soffitti particolarmente bassi. In mansarda, ad esempio, prevedere una o più pareti dipinte con righe verticali renderà più vivibile l’intero ambiente.
  2. Righe orizzontali
    L’orientamento orizzontale delle righe sulle pareti permette di allargare (almeno visivamente) stanze strette, non così rare in alcuni contesti abitativi. L’ambiente risulterà più arioso e spazioso, provare per credere.
  3. Righe trasversali
    Sono perfette in stanze caratterizzate da una planimetria irregolare. Le pareti con righe oblique, infatti, creano dinamismo all’interno della stanza e hanno il pregio di distogliere l’attenzione dalle imperfezioni spaziali (e di proporzione) dell’ambiente.

Non solo problemi di spazio: scegliere pareti a righe è una scelta adatta praticamente a tutte le situazioni, soprattutto per chi vuole scardinare il diktat delle pareti bianche a a tinta unita per virare verso una casa più moderna ed eclettica.

La scelta dei colori

Oltre all’orientamento, è importante anche il colore delle pareti a righe. La scelta non è facile e potresti trovarti in difficoltà soprattutto se gli abbinamenti cromatici non sono il tuo forte. Ecco perché abbiamo pensato di realizzare una breve guida alle tonalità che stanno meglio l’una accanto all’altra. Si adattano a diversi stili di arredo e potranno quindi aiutarti a scegliere la soluzione più adatta alla tua casa.

Bianche e nere

Accostare il bianco al nero è una scelta sofisticata, classica ed eclettica allo stesso tempo. Siamo di fronte a uno degli abbinamenti più immediati e più riusciti, perché in grado di dare carattere all’intera stanza. Scegli righe orizzontali per un corridoio stretto e opta per l’orientamento verticale per dare respiro a un’area living che vuole dar vita un colpo d’occhio d’impatto.

Blu

Dal blu alle diverse gradazioni dell’azzurro, da alternare a rigorose righe bianche: un accostamento che rilassa e ricorda i bellissimi panorami da cartolina delle isole greche. Il blu e il bianco ricordano il mare, le ambientazioni marinare e tutto ciò che è votato alla lentezza e al relax. Si tratta di una scelta perfetta per le camere da letto o per il bagno, ma non stona neanche per un’area living in cui è la luce a essere protagonista.

Tortora

Per chi non vuole osare troppo ma, anzi, ama le tonalità che arredano con discrezione, la palette del tortora rappresenta una scelta obbligata. Pareti a righe bianche e tortora (in tutte le sue gradazioni) sono perfette per stanze che vogliono essere luminose e chic: esalteranno mobili e arredi, che saranno i veri protagonisti della casa. Ne risulterà una casa elegante, equilibrata e ordinata. Provare per credere.

Oro o argento

Per una casa votata al lusso e che si ispira a un classicismo opulente, l’oro e l’argento sono le tonalità perfette. L’anima cangiante di entrambi i colori dona un tocco glamour alle pareti e alla casa intera, illuminano l’ambiente e lo rendono ricercato. L’oro, in particolare, può abbinarsi alle tonalità più diverse ma deve essere dosato con gusto per evitare di cadere nel pacchiano.

  • Al bianco, per una casa fuori dal tempo che non passerà mai di moda
  • Al nero, per un tocco decisamente glamour (ma non adatto a stanze dalla metratura ridotta)
  • Al bordeaux, per una casa barocca dalla prima all’ultima parete

L’argento, invece, è la tonalità adatta per chi cerca un effetto prezioso ma meno appariscente. Perfetta con il bianco o con il color crema, le pareti a righe argentate arredano con gusto e garbo.

Righe colorate

Il colore arreda e rende più vivace l’ambiente, anche (e soprattutto) nelle sue tonalità più estrose e audaci. Rosso, verde, giallo e rosa sono colori che possono tranquillamente vestire le pareti di casa, sia abbinate con il bianco che con altre tonalità più accese. L’effetto è decisamente scenografico e la scelta è perfetta per chi cerca o desidera una casa pop dalla forte personalità. In questi casi, tuttavia, sarà fondamentale scegliere in modo particolarmente oculato l’arredamento, che deve essere rigorosamente in palette.

Come abbinare le pareti a righe

Optare per pareti a righe obbliga a fare scelte coerenti con lo stile d’arredo predominante in casa. Pareti a righe blu non sono adatte a mobili shabby chic e righe oro e argento non sono sicuramente pensate per vivere in una casa in stile scandinavo. Se hai optato per le righe alle pareti ma non hai intenzione di cambiare gli arredi, quindi, abbina correttamente colori e arredi per evitare un anti-estetico effetto straniante. Ecco, allora, gli abbinamenti più riusciti a cui potrai ispirarti.

Pareti a righe in una casa shabby chic

Una casa shabby chic esige una palette cromatica chiara, che riprenda il colore degli arredi e dia vita a un dinamismo tono su tono. Mobili bianco panna, ad esempio, si stagliano divinamente su una parete a righe che alterna il panna con altre tonalità calde dello stesso colore, come il bianco latte o il bianco antico.

Pareti a righe in una casa country chic

In una casa che unisce ricercatezza visiva e spirito rustico facendo leva sulla naturalità dei materiali e sui colori chiari, le pareti a righe devono accogliere senza indugi il color tortora, in una delle tonalità che meglio si adattano al colore degli arredi e delle decorazioni.

Pareti a righe abbinate alla boiserie

Per una casa classica ma con una marcia in più, le righe possono essere abbinate anche a boiserie posata a mezza altezza sul muro. La parete parte col rivestimento legnoso per concludersi con una decorazione a righe. Le tonalità scelte, in questo caso, devono abbinarsi ai colori degli arredi e delle decorazioni. Si tratta di una scelta diversa dal solito che spezza la monotonia di una stanza che, con la sola boiserie, rischia di essere parecchio “ingessata”.

Rinnovare gli spazi può essere facile: un tocco di colore, un po’ di carta da parati e il gioco è fatto! In un attimo la stanza sembra nuova! Vuoi provare anche tu? Allora dai un’occhiata ai nostri articoli dedicati a “pavimenti e rivestimenti“.