Camera da letto con pavimento in gres porcellanato

Nel momento in cui decidi di costruire o ristrutturare una casa, ci sono scelte che influiranno più di tutte le altre sul resto dell’arredamento. In particolare, chiunque ci sia già passato sa quanto possa essere complicato scegliere i rivestimenti giusti. Ti accompagneranno per anni e anni, forse per tutta la vita: vale la pena decidere bene tipologie, materiali e colori. Qui parliamo di pavimenti in gres porcellanato: resistenti, versatili e belli, sono presenti in una varietà incredibile di finiture. Ecco una piccola guida per aiutarti nella scelta del pavimento più adatto alla tua casa.

Cos’è il gres porcellanato?

Il gres porcellanato è un materiale ottenuto tramite un processo di lavorazione ad alte temperature di argille, sabbia, quarzo e altre materie prime in polvere che vengono prima macinate e poi compattate. Il nome “gres” viene proprio dal processo che avviene durante la successiva cottura di queste polveri compattate e che si chiama greificazione. In poche parole, la piastrella diventa molto più dura del vetro, oltre che impermeabile.

Partendo da qui si possono ottenere due tipi di piastrelle:

  • il gres porcellanato naturale, che ha un effetto marmorizzato simile al marmo naturale.
  • il gres porcellanato smaltato, che ha texture e formati che lo fanno assomigliare alle classiche piastrelle in ceramica smaltata.

La produzione del gres porcellanato è iniziata negli anni Settanta, ma ha iniziato a diffondersi veramente nel mondo dell’interior design solo a partire dagli anni Novanta. L’incredibile disponibilità di colori e formati, anche extra large, ne ha decretato il successo. A ciò si aggiunge la possibilità di posare le piastrelle vicinissime una all’altra, quasi senza fughe. Per un risultato eccezionale, rivolgiti a piastrellisti competenti e precisi, ma anche aggiornati nel loro settore.

Perché scegliere un pavimento in gres porcellanato?

Il motivo per cui i pavimenti in gres porcellanato stanno prendendo sempre più piede sono diversi. Innanzitutto c’è la grande resistenza a fuoco, agenti atmosferici e sbalzi termici, ma anche al calpestio. In più, sono facili da pulire e antimacchia, dato che i trattamenti in superficie impediscono la penetrazione dello sporco attraverso i pori della piastrella. E poi esistono ormai infinite forme e finiture che si adattano a ogni tipo di casa e a tutte le stanze, persino all’esterno.

Tipologie principali

Il bello dei pavimenti in gres porcellanato è che stanno bene in qualunque contesto abitativo, dal bagno al terrazzo. Scopriamo insieme le principali tipologie a disposizione.

  1. Effetto marmo

    Il marmo è un materiale dal fascino eterno e di grande eleganza, ma spesso risulta di difficile gestione, oltre che molto caro. I pavimenti in gres porcellanato tipo marmo consentono di riprodurre la stessa bellezza della pietra, ma con performance senza eguali. Esiste un intero caleidoscopio di colori e venature, per ottenere un identico effetto cromatico e tattile: scegli la tua preferita.

  2. Effetto legno

    Il parquet è bellissimo e classico, ma pone qualche dilemma pratico nelle case di oggi. Per esempio, se si opta per un riscaldamento a pavimento, potrebbe causare qualche problema in superficie. I pavimenti in gres porcellanato effetto legno vengono in tuo soccorso, emulando le venature e le nuance dei legnami più belli, ma con la tranquillità e la resistenza del gres.

  3. Effetto cemento

    Se ami lo stile industriale, scegli pavimenti che riproducano la scala di grigi e il minimalismo del cemento. Questo tipo di pavimento in gres è perfetto per grandi spazi, come loft o negozi, e garantisce una super resistenza al calpestio, insieme a una bellezza essenziale e pura.

  4. Effetto resina

    Ideale sia per ambienti interni che esterni, il gres porcellanato effetto resina è caratterizzato da superfici lisce, con alternanza di effetti lucidi e opachi, per riprodurre la stessa finitura delle resine. Moderno e all’avanguardia, è ideale per creare una superficie continua, con le fughe ridotte al minimo.

Pavimenti in gres porcellanato: dove metterli?

Grazie alle sue grandi qualità, che lo rendono praticamente eterno, il pavimento in gres porcellanato può essere utilizzato in ogni stanza della casa. Divertiti a orchestrare un raffinato gioco di stili e ispirazioni, giocando con texture e colori.

Se hai sempre sognato un bagno in marmo, ma il prezzo e la delicatezza della pietra ti hanno bloccato in partenza, scegli piastrelle in gres porcellanato effetto marmo lucido. Il nero sarà perfetto per un bagno in stile moderno, con doccia in vetro e finiture in acciaio. Il bianco, invece, è la scelta giusta per un bagno Glam, con dettagli dorati e qualche tocco di colore negli accessori, come asciugamani e dosatori di sapone.

Suggerimenti:

Per la camera da letto opta per un pavimento in gres porcellanato effetto parquet, classico e moderno allo stesso tempo. Scegliendo una sfumatura chiara e neutra, venata di grigio, potrai creare una stanza in stile Scandi, ispirata al calore e al minimalismo naturale delle case scandinave. Aggiungi un tappetto in ecopelliccia, morbidi cuscini e coperte in lana chiara e la tua camera assomiglierà a un accogliente chalet di montagna.

Se sei alle prese con la ristrutturazione o la costruzione della tua nuova casa, dai un’occhiata alla categoria “Pavimenti e rivestimenti“, troverai consigli utili per dare un nuovo look a qualsiasi ambiente.

banner arredamento