soggiorno con pavimento in parque e divano ad angolo grigio

I pavimenti sono un elemento fondamentale di qualsiasi abitazione. Contribuiscono a rendere l’ambiente casalingo abitabile e confortevole, rendendo ogni spazio più personale e accogliente. I pavimenti moderni per interni vengono realizzati con materiali di pregio, scelti pensando soprattutto alla funzionalità, ma anche alla bellezza. In questo articolo vogliamo aiutarti a capire quale pavimento moderno fa più al caso tuo, guidandoti tra le varie tipologie di materiali presenti sul mercato.

Tipologie di pavimenti moderni per interni

Scegliere un nuovo pavimento non è facile. Per farlo, come prima cosa devi pensare a quali sono le tue esigenze. Quanto carico deve sopportare? Che colore ti piacerebbe avesse? Quanto viene vissuto? Dopo aver risposto a queste domande, puoi facilmente capire quale pavimento fa più al caso tuo. I pavimenti moderni sono caratterizzati da materiali resistenti, di alta qualità, versatili ed esteticamente belli. Vediamo insieme quali sono i più diffusi!

  1. Grès porcellanato

    Tra i materiali più utilizzati, il grès è composto da sostanze molto simili a quelle dei sanitari e delle stoviglie. Proprio per questo motivo è un materiale igienico e impermeabile. Si presenta sotto forma di piastrelle dai colori più disparati e questo ti permette di liberare tutta la tua creatività. La possibilità di realizzare accostamenti fantasiosi o sperimentazioni cromatiche può essere un motivo molto convincente per preferirlo.

  2. Resina

    Un’altra soluzione altrettanto versatile la puoi trovare nel pavimento moderno per interni in resina. Infatti, tra i suoi vari punti di forza, la praticità è tra i primi posti: resistenza e facilità nella pulizia sono due proprietà da non sottovalutare. La pavimentazione in resina inoltre permette una superficie senza fughe o interstizi, il che si traduce in una superficie mediamente più pulita e più facile da pulire.

  3. Cemento

    Ultimamente sta riscuotendo molto successo anche il pavimento in cemento. La sua linearità lo accomuna alla praticità e resistenza della resina, ma le particolari tecniche di stesura contribuiscono a creare superfici innovative ed eleganti. La sua grande adattabilità lo rende perfetto in molte ambientazioni. Per esempio per dare un impatto industrial in un loft o in un open space creativo, oppure per un look minimal in una abitazione di tendenza che fa uso di colori nero, bianco e alluminio.

  4. Legno

    Il legno fa parte della tradizione: è stata con ogni probabilità la prima forma di superficie usata per trasmettere calore e confort in una casa. Il legno, sia esso grezzo o elaborato, dona personalità e crea un’atmosfera unica e inconfondibile. I parquet sono preziosi, quasi opere d’arte. Ecco perché lo puoi considerare un classico che non perderà mai appeal.

Quali materiali per quali ambienti

Ora che conosci i principali materiali per i pavimenti moderni da interno, non ti resta che scegliere quello che fa al caso tuo. Ma come? Ogni abitazione è composta da varie stanze, con funzionalità e modi di occupazione differenti, ed è proprio questo un buon criterio per orientarsi verso una soluzione piuttosto che un’altra. Vediamo insieme come decidere il materiale più adatto a ogni ambiente.

Ingresso

Partiamo dall’ingresso, il biglietto da visita della tua casa. Questo spazio è il più calpestato, spesso con scarpe reduci dalle intemperie. Quindi è necessario qualcosa che sia facile da pulire ma al contempo resistente. Il primo pensiero corre al grès, ma anche la resina potrebbe risultare un’ottima opzione. Non sono opportuni materiali più delicati come il legno o ceramiche troppo elaborate.

Cucina e bagno

Altri ambienti dove il pavimento moderno per interni deve confrontarsi con i rischi di umidità e cadute accidentali di sostanze varie sono la cucina e il bagno. Anche in questo caso grès o linoleum possono svolgere una funzione ottimale. La varietà pressoché infinita di fantasie e texture di questi materiali permette di coniugare l’utile all’estetica. Disegni che richiamano il legno per ottenere una cucina rustica, o il marmo per realizzare un bagno di classe sono possibilità che potresti valutare.

Soggiorno

Il soggiorno e la camera da letto, invece, sono le stanze per il relax e il riposo. Stare seduti in salotto sulla poltrona preferita a chiacchierare, a leggere un libro o a sorseggiare la bevanda preferita per riprendersi il proprio tempo deve essere un’esperienza piacevole. Per questo legni chiari per il pavimento abbinati a mobili e tappeti in stile scandi, oppure legni ambrati per il pavimento, pouf e tappeti orientali che richiamano un ambiente esotico possono ispirare serenità e distensione.

Camera da letto

Anche la camera da letto si presta a una pavimentazione più delicata, sia perché è la superficie meno sollecitata, sia perché il luogo dove il riposo deve essere appagante e tranquillo. I parquet sono la scelta quasi per definizione. Il legno crea un’atmosfera di pace, tepore e serenità e poi è bello scendere dal letto a piedi nudi e avere una sensazione di buona accoglienza alla giornata. Ma anche il cotto non è da disdegnare, aggiungendo qualche tappeto di lana grezza si può ricreare un meraviglioso stile rustico provenzale.

Consigli per scegliere i pavimenti giusti

Il materiale e l’ambiente in cui verranno posati sono due elementi fondamentali nella scelta del pavimento moderno per interni, ma se ne aggiungono sicuramente altri da non trascurare.

Non dimenticarti l’aspetto estetico del contesto. Una superficie che cozza con l’arredamento non è solo un problema di stile, ma può rendee anche l’ambiente meno vivibile. Le caratteristiche della stanza quindi sono imprescindibili. Pavimentazione e contesto devono accordarsi come in una sinfonia. Per esempio, in un ambiente classico, meglio optare per marmo, o cotto o piastrelle tradizionali. Invece in ambienti più moderni le superfici lineari creano un’architettura complessiva di sicuro interesse, quasi da galleria d’arte contemporanea o da locale di tendenza industrial.

La scelta è importantissima. Se le pareti possono essere ridipinte abbastanza agevolmente, il pavimento crea sicuramente più disagi; quindi valuta attentamente tutte le variabili in gioco. E tra queste potrebbero esserci i componenti del nucleo familiare: single, coppia, famiglia, magari con animali domestici, sono elementi da non ignorare.

Chi non ha figli potrebbe anche optare per una pavimentazione delicata, ma se sono presenti bambini o animali domestici la questione cambia radicalmente. In questo caso è quasi d’obbligo scegliere una pavimentazione molto più solida, resistente e soprattutto durevole.

Sei ancora indeciso sul pavimento perfetto per te? Leggi le nostre guide in “Pavimenti e rivestimenti” per scoprire nel dettaglio tutte le tipologie a disposizione.

banner lifestyle