sala da pranzo vintage

Il vintage è il tuo mantra e non puoi farne a meno? L’arredamento offre tantissime possibilità di arredare con quel tocco un po’ retrò e sognante, fermo nel passato. Anche la sala da pranzo è adatta per essere arredata in stile vintage, ricreando un effetto caldo, accogliente e ricercato. Primo consiglio: scegli un’epoca ed evita di mescolare troppi stili diversi, ottenendo un effetto caotico e per nulla armonico. Qui troverai tante idee e spunti interessanti da cui prendere ispirazione per arredare una sala da pranzo vintage. Vediamo insieme come farlo alla perfezione!

La scelta dei mobili

Il punto di partenza è sicuramente la scelta dei mobili e l’individuazione di un’epoca da prendere come riferimento: segui il periodo che ami di più e lasciati ispirare dall’atmosfera e dal suo fascino. Gli anni ’40 e ’50 furono gli anni della produzione in serie dei mobili, l’esplosione del modernariato e di un arredo senza troppi fronzoli; gli anni ’60 si caratterizzarono per uno stile optical e pop che mixa materiali in plastica e legno; mentre gli anni ’70 inaugurarono colori caldi e vivaci, mobili in plastica a completa sostituzione del legno.

Tavolo e sedie: quali scegliere? Il legno può essere il giusto compromesso sia per il tavolo che per le sedie perché è un materiale caldo in grado di riempire visivamente la stanza e di renderla propria. Tra le sedie, un must have, sono quelle in legno dalla linea classica con un disegno a croce sullo schienale e seduta in legno o imbottita.

Se vuoi trasformare il tavolo e le sedie in legno in stile vintage-shabby, non ti resta che ridipingerle in tonalità pastello restituendo loro una nuova vita.

Se vuoi una sala da pranzo vintage, anni ’60, puoi attualizzare un vecchio tavolo in formica verde e accostarlo a pezzi minimal di design come sedie colorate, anche diverse tra loro.

La credenza è un altro pezzo immancabile in una zona pranzo vintage: sarà il tuo scrigno magico in cui riporre cristalleria, oggettistica, tovaglie, piatti e bicchieri. Richiamerà il fascino della casa della nonna e quel sapore di casa e famiglia da vivere in compagnia.

I mobili sono importanti ma senza i giusti accessori, che danno loro valore rimangono, privi di personalità e a volte fuori contesto. Gioca con complementi d’arredo come specchi vintage, stampe e quadri, grandi orologi da parete e piattaie retrò. Se vuoi osare alle pareti puoi optare per della carta da parati o un colore in perfetto stile con l’epoca che hai scelto.

Mobili per una sala da pranzo vintage:

Accessori e complementi vintage:

La giusta illuminazione

Anche l’illuminazione vuole la sua parte. Scegli una lampada a sospensione che illumini in modo uniforme il tavolo sottostante senza creare zone d’ombra. Puoi optare per una lampada in alluminio con un grande paralume stile anni ’50 o delle soluzioni di design degli anni che prendi come riferimento dai volumi grandi e importanti a valorizzare ancora di più il tuo ambiente.

Se ami il vintage con quel tocco un po’ sognante e shabby chic puoi puntare su una lampada con paralume in tessuto o un lampadario con gocce di cristallo: super glam!

Se la tua sala da pranzo è abbastanza grande puoi inserire anche delle applique a muro o delle lampade da terra per illuminare degli angoli ben precisi della stanza, o esaltare dei particolari che ami mettere in mostra.

Lampade per una sala da pranzo vintage:

E ora, le decorazioni!

Ultime ma non meno importanti: le decorazioni. Per completare l’arredo della tua sala da pranzo vintage scegli le giuste decorazioni e l’effetto copertina è davvero assicurato.

Seleziona con cura un bel centrotavola da posizionare sul tavolo protagonista della tua sala da pranzo: che ne pensi di un bel vaso vintage con dei fiori freschi o un vassoio in legno su cui posizionare dei bei bicchieri in cristallo?

Gioca con dei soprammobili vintage che hai ripescato dalla soffitta della nonna o in qualche mercatino d’antiquariato come candele, vasi, lanterne, piccoli portaoggetti e cornici.

Il tocco in più da mostrare con orgoglio ai tuoi ospiti saranno le tovaglie e i servizi di piatti e posate. Puoi optare per piatti cupi dalle fantasie romantiche e provenzali, con motivi floreali o tinte pastello come blu, rosa e verde chiaro e dei piatti piani monocolore in bianco o beige chiaro. Per gli amanti del minimal basteranno dei piatti chiari con un bordino d’oro.

Lo stesso vale per la tovaglia: meglio se in tonalità neutra o con dei piccoli fiorellini stile shabby o ricamata in cotone o lino.

Se la tua sala da pranzo ha un carattere più grintoso e si rifà agli anni ’50 e ’60, osa con colori più accesi e accostamenti decisi.

Una gallery per ispirarti:

Vuoi scoprire altri stili di arredamento per questa zona della casa? Leggi i nostri articoli nella sezione “Sala da pranzo” e lasciati ispirare!

banner arredamento