Jungalow

Colori accesi, pattern esotici, arredi accoglienti e soprattutto piante, tantissime piante: in poche parole, questo è lo stile jungalow. L’unica regola di questa nuova tendenza di home decor è che deve diventare un riflesso della tua personalità e delle tue esperienze, a partire dai viaggi. Scopri come è nato questo trend, quali sono i must have per ricrearlo nella tua casa e preparati a mettere alla prova il tuo pollice verde: stanza per stanza, lascia entrare in casa tutto lo charme dell’arredamento jungalow.

Cos’è lo stile jungalow?

La caratteristica principale dello stile jungalow è la sua anima sottilmente esotica, a metà tra il mood bohémien e l’idea di vivere in una casa immersa nella vegetazione lussureggiante di un paese lontano. In realtà, questa tendenza è nata nel 2017 a Los Angeles, lanciata dalla designer e blogger Justina Blakeney. È stata proprio lei a inventare il termine “jungalow”, una crasi delle parole “jungle” e “bungalow”: si è ispirata alla casa in cui viveva, simile a una piccola capanna di lusso, con carta da parati in stampa botanica e oltre 50 piante.

L’idea del bungalow immerso nel verde è proprio alla base dello stile jungalow. La tua casa dovrebbe essere un posto tutto tuo, che ti faccia sentire bene e che riesca a farti viaggiare sempre con la mente. Caratterizzato da colori e materiali naturali, un tripudio di verde e oggetti decorativi provenienti da lontano, questo look celebra tante culture diverse e tutto ciò che ci ricorda l’essenza vera del viaggio, ovvero l’idea di guardare il mondo con occhi nuovi e continuare a sorprenderci per la bellezza della natura.

Le caratteristiche

Per comprendere l’essenza dello stile jungalow, parti dagli elementi che lo caratterizzano. Oltre a colori, pattern e materiali, è richiesto un tuo tocco personale, da modulare attraverso le decorazioni da tutto il mondo. Inizia subito a immaginare un restyling all’insegna dell’ispirazione giungla!

  1. Colori

    Bando alla timidezza: una casa jungalow si esprime nei colori vivaci, grazie a tonalità luminose e terrose. Usa il bianco (oppure dei toni neutri come il crema e l’avorio) per creare una base su cui lavorare, poi aggiungi nuance di grande impatto per creare un mix allegro, che ti faccia venire il buonumore ogni giorno. Tra le tinte da preferire, ti consigliamo il verde, il rosso, il blu e il giallo.

  2. Pattern

    Una delle particolarità dello stile jungalow è anche l’accostamento di pattern diversi. Si spazia dalle stampe tropicali extra large ai motivi stilizzati di ispirazione etnica, da usare soprattutto per i tessuti e la carta da parati, oltre che per le piastrelle dei pavimenti e dei rivestimenti.

  3. Materiali

    Diversi tipi di tessuti e materiali ti aiuteranno a creare un ambiente in perfetto stile jungalow. Rattan, legno, bambù, pelle e fintapelle sono tutte ottime opzioni per gli arredi, a cui accostare decorazioni in ceramica, terracotta e vetro. Per quanto riguarda le fibre naturali, scegli lino, cotone, lana e iuta.

  4. Decorazioni dal mondo

    Un aspetto chiave di questa tendenza di home interior è che riflette un’estetica votata al viaggio. Se hai molti oggetti artigianali acquistati durante le tue “esplorazioni” per il globo, è il momento giusto per esporli. Fai spazio per tappeti fatti a mano, vasi, ciotole, lanterne, sculture lignee e cornici, solo per citare alcuni esempi. Se non hai la possibilità di viaggiare quanto vorresti, puoi comunque trovare online tantissimi prodotti fatti a mano da artigiani di tutto il mondo.

Suggerimenti:

Le piante più adatte per realizzare la tua jungle

Le piante sono sicuramente un must se vuoi inserire l’elemento giungla alla tua casa in stile jungalow. Una vegetazione lussureggiante riempirà di vita le tue stanze, contribuendo ad arredarle e farle sentire più complete. Le piante sono anche la soluzione magica per gli angoli inutilizzati e le nicchie difficili da valorizzare, persino in verticale.

Se non hai il pollice verde, prova le piante semplici da gestire, come l’aloe vera, le piante grasse e i cactus. Per un effetto cascante, invece, opta per le piante da appendere, come l’edera, la felce, il pothos e il filodendro, che potrai fissare al soffitto con gli appositi portavasi in corda oppure sistemare sulle mensole. Se hai bisogno di aiuto per decidere quali piante sono le migliori per il tuo spazio, ecco qualche idea scenografica:

  • Ficus lyrata, con le sue grandi foglie carnose e lucide, a forma di violino.
  • Monstera deliciosa, caratterizzata da foglie a forma di cuore e adatta persino se hai poca luce.
  • Strelitzia, originaria del Sudafrica, chiamata anche fiore dell’uccello del paradiso.
  • Banano, riconoscibile per le sue lunghe foglie di un bel verde acceso.
  • Dracaena, conosciuta anche come albero del drago per via delle sue foglie sottili e appuntite.

Fai un giro nei vivai della tua zona per identificare non solo quelle che ti piacciono, ma anche quelle che potrebbero adattarsi meglio nella tua abitazione. Chiedi consiglio al fiorista sulla quantità di luce richiesta, sull’irrigazione e sul tipo di vaso più indicato: ricorda che non sono semplici decorazioni, ma un elemento vivo da curare nel tempo.

I vasi per le tue piante:

Stile jungalow per ogni angolo della casa

Se ami sempre esprimere il tuo stile personale, lo stile jungalow è proprio quello che fa per te. Mixando l’atmosfera naturale di una giungla e lo stile rilassato dei bungalow potrai ottenere in pochi gesti un’estetica bohémien. Leggi i nostri consigli per introdurre una rivoluzione verde in soggiorno, camera da letto e bagno: trasforma ogni stanza nella tua oasi privata e ti sentirai sempre in vacanza.

Soggiorno

Se la zona giorno della tua casa ha molte finestre affacciate sul verde, usale come sfondo naturale per i tuoi arredi. Crea una zona relax con un grande divano componibile moderno con rivestimento in tessuto o in velluto color verde, senape o rosso, da valorizzare con un grande tappeto kilim, poi posiziona cuscini e plaid colorati a contrasto. L’idea in più? Acquista una poltrona sospesa in rattan per creare una zona eyecatching. Focalizzati poi sulle pareti, usando arazzi oppure stampe botaniche. Completa il tuo sofisticato living jungalow con un’opera d’arte di grande impatto scenografico, diverse piante in vaso e qualche catena luminosa per creare un’atmosfera speciale.

Camera da letto

I plaid con le frange e le stampe botaniche sono gli elementi essenziali per la biancheria della camera da letto jungalow. Per quanto riguarda gli arredi primari, un letto con testiera in rattan è già un ottimo inizio, ma se vuoi esagerare lasciati tentare da un letto a baldacchino con struttura in legno. Scegli una bella carta da parati con motivo a foglia di banana per un muro d’accento e completa con una cassettiera in legno di mango a listelli, su cui appoggiare la tua collezione di mini cactus, una lampada da tavolo con paralume in vimini o qualche oggetto decorativo.

Bagno

Per un bagno stile jungalow sono i piccoli dettagli a fare la differenza, come una parete rivestita di piastrelle tradizionali in ceramica lucida di colore verde o blu. In alternativa, puoi puntare su una tenda della doccia con motivo etnico e complementi d’arredo in midollino. Una pianta di grandi dimensioni può trasformare totalmente uno spazio semplice in un paradiso terrestre: fai spazio per la nuova arrivata in casa e concediti infiniti attimi di relax.

Lo stile jungalow ti ha conquistato? Nella categoria “Stili di arredamento” trovi tante altre idee originali per trasformare la tua casa!