salone moderno con quadro

Come personalizzare una parete vuota? I fattori da tenere in considerazione sono essenzialmente tre: lo stile d’arredo della casa, la stanza in cui si trova la parete da abbellire e, soprattutto, il tuo gusto personale. Non si tratta comunque di un’impresa facile, soprattutto se il tuo desiderio non è semplicemente quello di riempire uno spazio: se ami curare i dettagli e rendere ogni ambiente equilibrato e armonioso continua a leggere, perché ti daremo spunti utili per decorare una parete spoglia.

1. Quadri e foto

Partiamo dal modo più semplice per decorare una parete spoglia. Fotografie e quadri sono infatti il modo più immediato per dare carattere a qualsiasi stanza della casa. Le possibilità sono davvero molte.

  • Un quadro molto grande: se la parete vuota è di ampie dimensioni, puoi scegliere un quadro molto grande che ricopra la maggior parte dello spazio. Che ne pensi, per esempio, di una riproduzione del Trittico del giardino delle delizie di Hieronymus Bosch? Ha un grandissimo potere d’arredo ed è talmente dettagliato che non ti stancherai mai di guardarlo!
  • Una composizione di piccoli quadri: se desideri un effetto più dinamico, nulla ti vieta di scegliere tanti quadri di piccola e media dimensione e creare una composizione armonica e bella da vedere. Fai solo attenzione a seguire uno schema preciso, cosicché la parete non appaia troppo caotica. Dalle illustrazioni alle riproduzioni di tele famose, non hai che l’imbarazzo della scelta.
  • Una composizione di fotografie: nulla ti vieta di sostituire i quadri con una serie di fotografie capaci di riportarti a momenti a cui sei particolarmente legato. Anche in questo caso immaginati uno schema e procedi a riempirlo con foto e cornici, così da evitare un effetto troppo caotico. La parete spoglia si trasformerà presto in un grazioso angolo di ricordi.

A prescindere dalla scelta che farai, presta particolare attenzioni alle cornici in cui andrai a posizionare quadri, foto e illustrazioni. Sceglile in base allo stile e ai colori predominanti in casa in modo che questi dettagli possano integrarsi perfettamente nell’ambiente.

2. Carta da parati

Per chi cerca un forte impatto visivo senza affollare troppo la stanza con accessori e decorazioni, la carta da parati è la scelta giusta. In commercio ne esistono di tantissimi tipi: dalle decorazioni astratte a quelle realistiche, non mancano neanche tanti esempi di trompe l’oeil che lasciano davvero senza fiato. E se cerchi qualche suggerimento, ecco qualche esempio qui sotto.

  • Carta da parati urban jungle: con foglie e piante rigogliose, con animali esotici o meno, questa carta da parati ha un grandissimo potere decorativo e sembra quasi far respirare la stanza.
  • Carta da parati effetto tessuto: perfetta in una casa elegante e classica, magari con effetto damascato e trame avvolgenti.
  • Carta da parati vintage: dalle decorazioni in stile Bauhaus alle trame optical, qui il protagonista è il colore, che arrederà la parete dal primo all’ultimo centimetro.

3. Parete attrezzata con mensole e scaffali

Per decorare una parete spoglia di ampie dimensioni non c’è niente di meglio di una parete attrezzata che, oltre a essere bella da vedere, sarà anche funzionale. Le possibilità sono davvero moltissime e sono facilmente adattabili a qualsiasi stile d’arredo.

  • Libreria a tutta parete: se sei un amante dei libri, una libreria che vada a coprire l’intera parete è perfetta. Totalmente in legno in una casa moderna e con commistione di legno e metallo per gli amanti dello stile industrial, l’effetto sarà magnifico.
  • Mobile scaffale: quando si tratta di decorare una parete vuota non bisogna disdegnare neanche i mobili con scaffali, magari con nicchie a vista che lascino intravedere il muro retrostante. Possono andare a interessare tutta la parete o solo parte di essa: a te la scelta.
  • Mensole: si tratta senza dubbio della scelta più economica e meno impattante dal punto di vista visivo, perfetta per gli indecisi e per chi non teme l’horror vacui. Possono essere installate a “ripiani” con orientamento parallelo o sfalsate l’una rispetto alle altre, per un effetto dinamico.

4. Specchi e luci

Decorare una parete spoglia con uno specchio è l’idea perfetta per stanze dalla metratura limitata: lo specchio donerà infatti un effetto ottico di pregio, contribuendo a far sembrare più grande l’ambiente. Riflettendo la luce, poi, lo specchio renderà sicuramente la stanza più luminosa.
Una parete molto grande potrà accogliere uno specchio di grandi dimensioni, che potrai valorizzare scegliendo una cornice in linea con lo stile della casa. In legno chiaro in una casa boho chic, bianca decapata in una casa shabby, nera e di metallo in una casa glamour o industriale.
Se, invece, l’idea di avere uno specchio molto grande non ti convince, puoi creare una composizione di specchi più piccoli per rendere più dinamica la parete. Anche in questo caso, però, fai attenzione alle cornici e segui uno schema preciso per non creare inutile caos.

Se lo specchio non ti convince, punta tutto sulle lampade a muro, da scegliere fra i modelli più alla moda. Oltre a regalare nuovi punti luce alla stanza, la parete ne guadagnerà sicuramente in stile. Ne esistono davvero di tutti i tipi, dovrai solo scegliere quelle che ti piacciono di più.

Suggerimenti:

5. Parete green con piante rampicanti

Una casa che si ispira alla natura è una casa che, quando si tratta di decorare una parete spoglia, sceglie senza indugio il potere decorativo delle piante. Le specie più scenografiche sono sicuramente quelle rampicanti o a cascata, che generano effetti cangianti e vivi. Ecco le specie da non farti scappare.

  • Pothos: è verde brillante, con venature più chiare che vanno dal giallo al bianco. Il pothos è la pianta perfetta per chi non ha il pollice verde, perché è davvero facile da gestire e curare. Si tratta di una pianta “a cascata”, perfetta su mensole o ripiani. In alternativa, potrai creare una griglia sulla quale il pothos potrà trovare il giusto appiglio.
  • Edera: se la parete da abbellire è esposta al sole e gode di una buona corrente d’aria, puoi optare anche per l’edera. Falla crescere in un ampio vaso per poi creare sul muro verticale percorsi su cui le foglie rampicanti possano trovare appoggio. Darai vita a una parete verde davvero magnifica.
  • Kokedama: si tratta di piante senza vaso contenute in una scenografica palla di muschio. Sono perfette da mettere in sospensione e abbelliscono una parete spoglia con forme e colori molto vari. Puoi usare un elemento legnoso orizzontale da ancorare al soffitto, al quale potrai poi attaccare i tuoi kokedama.

Cerchi altre idee per decorare un muro ancora spoglio? Non farti prendere dall’ansia: dai un’occhiata alle nostre guide dedicate alle “Decorazioni per pareti” per trovare tanti altri suggerimenti a tema!

Suggerimenti: