Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Orologio da parete bianco

Viviamo vite sempre più frenetiche: gli impegni di lavoro da rispettare, le attività sportive dei nostri figli, le cene con gli amici e così via dicendo. Il tempo sembra sfuggirci di mano e a volte delle belle lancette sembrano l’unica nostra ancora di salvataggio. Insomma credo che anche tu non possa fare a meno degli orologi da parete all’interno delle mura domestiche.

Gli orologi da parete però non vanno considerati solo per la loro essenziale funzione. Infatti sono anche dei magnifici elementi di arredo che impreziosiranno i muri della tua abitazione e contribuiranno a conferire alle tue stanze uno stile e un design unico. Le versioni disponibili sono numerose: non dovrai far altro che scegliere gli orologi da parete più in linea con il tuo gusto!

Dove posizionare l’orologio da parete?

Gli orologi da parete, più di qualsiasi altro complemento d’arredo, non possono prescindere dalla loro funzione pratica, ovvero indicare l’orario esatto. Proprio per espletare al meglio questa funzione è necessario che siano posizionati in un punto facilmente visibile da qualunque angolo della stanza.

Esiste un’area della casa in cui l’orologio stia meglio piuttosto che un’altra? In realtà no. Gli orologi da parete sono molto versatili e trovano la giusta collocazione pressoché in qualunque spazio: dalla cucina al soggiorno, fino alla camera da letto e perfino al bagno. Ovviamente in base al tipo di stanza c’è una tipologia di orologio specifica, la quale si contraddistinguerà per dimensioni e stile. L’obbiettivo sarà comunque che gli orologi da parete siano in sintonia con lo spazio circostante.

Gli orologi da parete vanno fissati a ridosso della parete con uno o più chiodi. A seconda delle dimensioni sarà anche possibile utilizzare dei supporti più resistenti come ad esempio delle staffe metalliche. Ricorda che in qualunque caso la parete che sceglierai dovrà essere abbastanza grande. Evita di collocare l’orologio in una parete già ricca di altri elementi come quadri o foto. Gli orologi da parete dovranno essere i protagonisti indiscussi del muro scelto e dovranno risaltare immediatamente agli occhi dei presenti!

Stili popolari per gli orologi da parete

Come già notavamo poche righe più su, gli orologi da parete sono presenti in tantissime versioni. Spaziano dal design moderno a quello classico, e vanno scelti proprio tenendo conto dello stile di arredamento presente nella stanza in cui verranno posizionati.

Classico

Gli orologi da parete classici si contraddistinguono per la loro semplicità.  Cercano di espletare al meglio la propria funzione di segnatempo garantendo una lettura dell’orario ben comprensibile a tutti. Si caratterizzano per la presenza di numeri grandi e in bella vista generalmente declinati su uno sfondo chiaro o scuro. Hanno la classica cornice rotonda in metallo o in materiali più classici come il legno. Trovano solitamente una collocazione nella cucina o nel soggiorno.

Moderno

Lo spazio per eccellenza degli orologi da parete moderni è indubbiamente l’area living. Questa tipologia di orologio si fa notare sovente per le sue forme che spesso sono simbolo di creatività e innovazione. Passano da uno stile molto minimal fatto di linee pure ed essenziali che ben si sposano con un arredamento moderno, a versioni più elaborate che giocano su dettagli particolari come ad esempio elementi sospesi o materiali inusuali.

Vintage

Quando si pensa agli orologi da parete vintage l’immaginario comune corre immediatamente al classico orologio a pendolo. La sua struttura maestosa in legno finemente decorata acquista un fascino senza tempo e trova ancora la giusta collocazione in soggiorni volenterosi di rispecchiare uno stile classico. Tra gli orologi vintage non c’è solo il pendolo, ma anche gli orologi da parete rustici che rimandano spesso al legno e alla campagna. Si sposano perfettamente con lo stile shabby chic.

Orologi da parete: come scegliere quello giusto

La prima regola per scegliere gli orologi da parete è far sì che non entrino mai in contrasto con lo stile di arredamento della stanza. Infatti l’orologio va considerato alle stregua di qualunque altro complemento di arredo e per tale motivo ha l’obbligo di ricreare insieme a tutti gli altri elementi un’armonia visiva e il design desiderato.

Se il tuo soggiorno si denota per un design moderno potresti optare per un orologio da parete molto particolare, ad esempio in vetro e multicolore con molte sfaccettature che si intonino all’ambiente circostante. Se invece preferisci un arredo classico in vecchio stile la scelta ideale potrebbe essere quella di comprare un orologio da parete con forma rettangolare che ricordi un quadro. Il materiale prediletto sarà il legno magari con degli inserti dorati e al centro un quadrante in finissima porcellana.

All’interno della camera da letto potresti invece completamente cambiare tipologia di orologi da parete. La zona notte è l’area dedicata al relax e al riposo. In questo spazio l’orologio non ha bisogno di farsi notare e soprattutto non deve essere troppo rumoroso e riprodurre ticchettii assordanti. Per tale motivo potresti puntare su un orologio di medie dimensioni dallo stile molto semplice, magari minimal, che riprenda i colori della stanza o di alcuni elementi di arredo.

La scelta degli orologi da parete può rivelarsi una delle operazioni più complesse al momento dell’acquisto degli arredi. Gli elementi che dovrai tenere a mente sono essenzialmente due: il tuo gusto e la sintonia con gli altri elementi di arredo. Quest’ultima non è semplicemente una questione estetica, ma l’arredamento contribuisce anche a migliorare il comfort abitativo. Perciò non ti resta che rendere anche gli orologi da parete protagonisti della tua casa!