primo piano di piastrelle mosaico bianche e azzurre

Il mosaico ha una tradizione antichissima, addirittura millenaria. All’epoca dei romani e poi dei bizantini era una delle forme d’arte più utilizzate all’interno delle ville dell’aristocrazia. E adesso? Oggi le piastrelle mosaico potrebbero rivelarsi il tocco di classe per conferire unicità ed eleganza al tuo bagno.

Rispetto al tempo degli antichi le tecniche di applicazione delle piastrelle mosaico si sono particolarmente evolute. Abbellire il tuo bagno con le piccole tessere variopinte sarà più semplice di quanto pensi. Infatti esse saranno già preassemblate in fogli su rete di fibra di vetro o carta che potrai tagliare a seconda dello spazio da ricoprire.

Personalizzare il bagno con piastrelle mosaico

Le piastrelle bagno a mosaico daranno libero sfogo alla tua fantasia. Gli usi all’interno del bagno sono i più svariati. Qualunque sia la tua scelta potresti facilmente sorprenderti per il risultato ottenuto. La varietà di forme e materiali delle piastrelle mosaico permette accostamenti originali e di straordinaria bellezza. Avrai la possibilità di giocare con un arcobaleno di colori e rendere il bagno unico nel suo genere!

Esistono tante possibilità per personalizzare il bagno con i mosaici. C’è chi opta per posare le tessere colorate su tutte le pareti oppure su una sola. Le piastrelle mosaico utilizzate su una parete intera donano indubbiamente profondità all’ambiente, ma bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del colore delle tessere e alla dimensione e luminosità del bagno. Se si esagera con il mosaico si rischia di rendere lo spazio troppo angusto!

Una delle applicazioni più comuni delle piastrelle mosaico è all’interno della doccia. Nel box si ricrea un’affascinante atmosfera che rimanda con il pensiero alle antiche terme romane. Anche qui potrai sbizzarrirti con la tua creatività. Le tessere potranno riempire l’intera parete oppure solo alcune porzioni per incorniciare ad esempio il soffione e i comandi della doccia. È possibile anche utilizzare il mosaico per rivestire il piatto doccia.

Le piastrelle mosaico possono ricoprire intere pareti, ma anche diventare le protagoniste di fini inserti decorativi. Grazie al fatto che i fogli di tessere sono facili da tagliare potrai utilizzare anche solo una striscia per arricchire altri rivestimenti come le classiche piastrelle, oppure impreziosire la zona lavabo. Se nel bagno sono presenti vani o nicchie le piastrelle mosaico possono essere utilizzate per rivestire i loro interni mettendo in risalto questi piccoli spazi.

Quali materiali utilizzare?

Negli ultimi anni un boom di richieste ha interessato le piastrelle mosaico. Le tessere variopinte si adattano a qualunque genere di contesto. Infatti riescono a trovare il giusto abbinamento sia all’interno di un bagno classico che in uno concepito in chiave moderna. Per tale motivo le aziende hanno arricchito sempre più le loro produzioni introducendo anche nuovi materiali per le tessere.

La composizione classica delle piastrelle mosaico è indubbiamente quella in ceramica. Nonostante il materiale sia stato ormai “surclassato” da innovazioni tecniche, la ceramica continua a garantire quella tipica lucentezza utile a far risaltare l’insieme di tasselli. Oltre alle proprietà estetiche si fa anche notare per la sua resistenza agli urti.

L’upgrade della ceramica è il gres porcellanato. Si contraddistingue per la sua estrema resistenza e per un’estetica elegante resa possibile dalla sua superficie vetrificata. Le piastrelle mosaico in gres porcellanato sono impiegate per il rivestimento dei bagni delle abitazioni moderne che vogliono comunque mantenere un tocco di artigianalità. I colori e le linee del design moderno si fondono così insieme a quella sensazione di calore delle case antiche.

Uno dei materiali maggiormente in voga per le piastrelle mosaico è il vetro. Al di là della sua tipica lucentezza viene scelto sempre più in ottica green. La tematica ambientale è scottante, e così gran parte delle aziende del settore ha iniziato a produrre tasselli in vetro riciclato. Secondo i dati le piastrelle mosaico in vetro sono composte per l’80 % da materiale riutilizzato.

Colori, stili e abbinamenti

Un mosaico si compone di innumerevoli tasselli con forme e colori diversi. Allora quali scegliere e come abbinarli?

Un colore che si sposa bene con tutto è senza dubbio il bianco. Le piastrelle mosaico con tonalità molto chiare come il già citato bianco, oppure come crema, avorio e beige trasmettono una sensazione di armonia e pulizia che ben si sposa con lo scenario di un bagno. Inoltre i mosaici bianchi possono anche funzionare come base su cui inserire elementi decorativi con colori più decisi.

Se il tuo bagno è particolarmente luminoso potresti optare per piastrelle mosaico nei toni del marrone per rivestire un’intera parete o semplicemente il box doccia. Il colore della terra ha un effetto rasserenante e infonde calore in ogni ambiente. In base al livello di luce del tuo bagno potrai variare dalle tonalità più tenui del beige e del tortora fino ad arrivare a quelle più intense del caffè.

Il bagno è la zona relax per eccellenza e probabilmente nessuna tonalità meglio del blu trasmette la sensazione della calma. Anche per questo colore si consiglia di applicarlo in stanze particolarmente luminose: le tonalità chiare come l’azzurro ampliano visivamente l’ambiente, mentre quelle più scure come lo stesso blu, lo rendono più piccolo. Perciò è meglio sfruttare le piastrelle mosaico dal blu più intenso per creare inserti decorativi e non per riempire lo spazio.

Abbiamo accennato quanto le piastrelle mosaico ben si adattino anche al design moderno. È possibile ricreare tonalità eleganti e sofisticate sfruttando tasselli color grigio antracite e nero. Il mosaico scuro può essere utilizzato nuovamente per rivestire la parete del box doccia oppure per creare dettagli. L’ideale è sfruttare le piastrelle mosaico per produrre contrasti sorprendenti con le altre pareti ed elementi di arredo caratterizzati dal bianco o da colori tenui.

Se sei in cerca di altri consigli per rinnovare il bagno, dai un’occhiata alla sezione dedicata all’arredamento del bagno: troverai molti spunti interessanti! E per conoscere le ultime tendenze di interior design in tempo reale registrati gratuitamente su Westwing: riceverai offerte esclusive per rendere la tua casa più bella!