Fiori blu

Il blu è il colore dell’armonia, ed è molto usato nell’interior design perché è facile da abbinare e infonde pace e tranquillità all’ambiente. È ancora più bello se poi questo colore tinge delicatamente anche i petali di un mazzo di fiori o di una piantina sul davanzale. T’ispira l’idea di decorare casa con i fiori blu? Questa guida farà per te. 

Significato dei fiori blu 

Il blu, che richiama l’acqua del mare e il cielo limpido, è, secondo la cromoterapia, uno dei colori che più invitano al relax: induce alla calma e alla concentrazione, crea equilibrio e benessere. Ecco perché i fiori blu ci piacciono in modo particolare: non solo per la loro bellezza e la possibilità di creare composizioni originali, ma anche perché un bel mazzo di fiori blu infonde gioia e serenità. 

Esistono pochi fiori “naturalmente” blu: se li vedi nei vivai e dai fioristi puoi essere davanti al risultato di modifiche o innesti, o fiori che assumono questa sfumatura perché è stata fatto loro un’iniezione di colore nei germogli delle piante. Ci sono poi fiori che diventano più o meno blu sulla base dell’acidità del terreno in cui si trova la pianta: la più famosa fioritura che muta in questo modo è sicuramente quella dell’ortensia. Poi ci sono fiori che cambiano colore nel corso della loro vita: un esempio di questi è la polmonaria, che passa dal rosa appena sbocciata fino al blu della maturità. 

Se ampliamo il concetto di blu, che nei fiori è molto sfumato, anche alle nuance di viola, pervinca o lilla, allora la possibilità di creare splendide decorazioni e composizioni con fiori blu si ampliano. 

5 fiori blu da conoscere 

Abbiamo scovato per te cinque fiori blu molto particolari, dalle sfumature blu-violetto, che puoi usare per le tue composizioni casalinghe o per decorare il terrazzo o il giardino.

  • Papavero blu dell’Himalaya. Bellissimo e molto raro, questo papavero ha una colorazione azzurra molto intensa. Ha origine asiatica e cresce fino ai 1700 metri sopra il livello del mare. È una pianta perenne che predilige i climi freschi, ed è un po’ difficile da mantenere durante le estati con clima mediterraneo. Se lo vuoi coltivare, tienilo in casa durante la stagione calda. 
  • Nigella damascena. Conosciuta anche come Damigella o Fanciullaccia, la Nigella damascena è una pianta annuale molto particolare, che fiorisce d’estate e predilige le temperature miti. La sua particolarità è la bellezza della pianta anche quando non è fiorita ma ha solo i frutti. È molto utilizzata nei bouquet da sposa in stile shabby. 
  • Aster. L’aster regala meravigliose fioriture autunnali, si sviluppa in cespugli voluminosi e colorati che possono abbellire giardini e balconi. Ne esistono moltissime specie, alcune perenni, di cui anche una varietà alpina che resiste benissimo alle temperature più rigide. Sembrano delle grandi margherite e il nome di questo fiore significa “fiore a stella”. 
  • Iris. Stupenda bulbosa perenne che comprende infinite sfumature di colore, tra cui, appunto, il blu. L’iris prende il nome da una divinità del mare della mitologia greca (il termine “iris”, in greco, significa “arcobaleno”). A seconda della varietà, resiste a tutte le temperature, anche le più fredde. È conosciuta per i suoi caratteristici petali morbidi e le lunghe foglie a lancia che arrivano anche, in alcune specie, a un metro di altezza.  
  • Genziana. Di genziane esistono almeno 400 varietà tutte molto diverse tra loro (possono essere perenni, biennali o annuali). Alcune, data la loro rarità, sono addirittura protette per evitarne l’estinzione. La genziana viene usata anche come pianta officinale ma raggiunge benissimo anche il suo scopo ornamentale, vista la facilità di coltivazione sia in terra che in vaso, e la sua lunga fioritura dalla primavera all’autunno. 

Decorare casa con i fiori blu 

Ora che hai acquistato la tua piantina dai fiori blu, non ti resta che capire come usarla in abbinamento all’arredamento. Qui trovi quelli che secondo noi sono i quattro stili che accolgono meglio queste sfumature. 

Global coastal 

Il global coastal evoca un’ambientazione marina: è uno stile che richiama la rilassatezza di una vacanza estiva sulla spiaggia, fatto di colori neutri caldi, azzurro, grigio e verde, legno chiaro e sbiancato e accessori e tessili naturali, ceste decorative in vimini e leggerissimi riferimenti al mare. Qui un tocco di blu dato da un vaso di fiori (o vasi di vetro mono-fiore, ad esempio, con un unico giacinto) crea un punto focale che si nota in mezzo alla palette di neutri e di colori chiari. In alternativa, crea un bouquet di fiori azzurri o lilla mixati con altri bianchi, che seguano in modo armonico la palette Global Coastal.  

Arredamento pop art 

Lo stile pop art è uno dei più vivaci ed eccentrici, colorati e artistici per arredare casa. I colori prevalenti, soprattutto per le decorazioni, sono brillanti e accesi, e si inseguono su una base bianca di partenza, che fa da vera scenografia per stampe artistiche e decorazioni di materiali anche molto diversi tra loro. Se vuoi aggiungere un tocco floreale al tuo arredamento pop art, crea composizioni vivaci e multicolor che seguano le nuance prevalenti in casa, in cui ai toni blu aggiungerai giallo, rosso, viola, arancione. Un’idea molto bella è quella di coordinare una stampa artistica pop al colore della composizione floreale. Il vaso potrà essere una lattina di recupero (in omaggio ad Andy Warhol) oppure un vaso di vetro coloratissimo. 

Stile urban chic 

Lo urban chic è uno stile contemporaneo molto libero, che mixa ispirazioni industriali ad altre minimali, ma scaldate da una palette di colori che ingloba tonalità neutre e morbide e bagliori di luce dati dai metalli. All’interno di uno stile così moderno e cosmopolita, un mazzo di fiori blu crea un contrasto molto elegante. Crea composizioni ordinate di un’unica varietà di fiore, ad esempio piccoli vasetti di vetro con agapantus o vasi alti con magnifici e profumati iris blu. 

Look etnico 

L’arredamento etnico vive di colori sgargianti e decorazioni che si fanno notare, di contaminazioni e suggestioni di uno stile preciso, come il giapponese, l’indiano, l’arabo, l’africano oppure può essere un mix che richiama più atmosfere etniche. I fiori blu sono perfetti per accompagnare tutti questi arredi, ma ci piacciono particolarmente in un ambiente che ricorda lo stile marocchino e i colori del suk di Marrakech. Il Marocco è famoso per la sua rosa damascena, dai petali fucsia, che puoi usare per fare delle composizioni insieme a mazzolini di azzurri nontiscordardime.   

Hai l’animo da floral designer e non vedi l’ora di riempire casa con composizioni profumate? Guarda cosa ti aspetta nella sezione dedicata alle “Decorazioni floreali”.