Fiori perenni

Introdotti tra il 1700 e il 1800 in Inghilterra per la decorazione del tipico cottage garden, piante e fiori perenni si sono diffusi velocemente in tutta Europa grazie alla loro bellezza e alla relativa semplicità di coltivazione. Sono molte le caratteristiche che rendono i fiori perenni la scelta giusta per decorare la tua casa: in questo articolo dedicato scoprirai come riconoscerli e sceglierli, qualche consiglio su come coltivarli, sia in giardino che sul terrazzo, e la nostra mini-classifica dei fiori perenni più versatili e belli per personalizzare i tuoi spazi.

Cosa sono i fiori perenni

In botanica i fiori e le piante perenni sono le specie che hanno un ciclo di vita che va oltre i due anni, con un minimo di una fioritura l’anno. Sono piante che si trovano praticamente in tutti gli habitat, dalle montagne al mare, lungo fiumi e laghi e in ogni situazione climatica. Ecco perché sono così versatili. Inoltre, per ogni specie, esistono di solito moltissime varietà con fiori di colore e forma diversi e dimensioni variabili della pianta: questo accade perché piante e fiori perenni hanno una incredibile capacità di adattamento. Pronto a scoprire come utilizzarli per il tuo home decor? Segui i prossimi paragrafi con carta e penna per appuntarti le specie più adatte alla tua casa e semplici suggerimenti per coltivarli.

Coltivare i fiori perenni: dritte e consigli

Perfetti per decorare giardini e balconi, adatti sia al vaso che all’interramento, i fiori perenni ti accompagneranno stagione dopo stagione con le loro emozionanti fioriture, annunciandoti i cambi di stagione e rendendo i tuoi ambienti belli e vivi tutto l’anno, per moltissimi anni, con davvero pochi accorgimenti. Dopo aver valutato quale pianta perenne meglio si addice ai tuoi gusti ed esigenze, la cosa che devi tenere in considerazione prima di procedere con la messa a dimora è la necessità della pianta in termini di rapporto sole/ombra e temperature. Tutto qui! Una volta individuati i fiori perenni giusti per i tuoi angoli verdi, la pianta farà praticamente quasi tutto da sola, propagandosi negli anni. Ultimo piccolo consiglio: piantale a circa 15-20 cm di distanza l’una dall’altra e, a fine stagione, di solito in autunno, pulisci la pianta eliminando le parti secche. E ora, concentriamoci sui fiori perenni più belli e versatili per la tua terrazza o per il tuo giardino.

Suggerimenti:

Quali specie scegliere?

Grazie alle numerosissime specie, piante e fiori perenni sono disponibili con diversi portamenti: erette, ramificanti o tappezzamenti . Questa versatilità ti consente di pianificare il tuo angolo verde giocando con i volumi e le forme di specie diverse creando anche delle composizioni. Ecco la nostra selezione di 5 fiori perenni per il giardino e 5 per il balcone. Quale ti ispira di più?

In giardino

  1. Echinacea. Con fiori simili a margherite dal colore rosa scuro, si adatta molto anche al clima rigido. Ha un portamento eretto con un’altezza tra i 50 e i 150 cm e un fusto ricoperto di foglie verde brillante
  2. Erica. Pianta perenne tappezzante dalle foglie aghiformi, molto resistente. Produce piccoli fiorellini a grappolo tipicamente viola, porpora e bianco. È perfetta per riempire angoli del giardino inutilizzati regalando un effetto “cuscino” molto piacevole
  3. Campanula. Scenografico fiore perenne dalla tinta azzurro intenso e l’inconfondibile forma a campanella, questa pianta cespugliosa a tendenza tappezzante è perfetta per decorare aiuole o bordure.
  4. Geranio. Non ha bisogno di presentazioni questo fiore perenne originario dell’Africa meridionale. Ce ne sono tanti tipi e colori e decorano tantissimi balconi soprattutto nelle regioni del Nord Italia. Ne esiste una varietà rampicante, comunemente detta “geranio edera” che si presta benissimo a decorare in altezza angoli del tuo giardino. Il geranio ama la luce ma non sole caldo diretto e il suo terreno non deve essere troppo umido, marcirebbero le radici.
  5. Oleandro. Pianta di natura arbustiva (ricorda cioè la forma di un alberello) ha fusti eretti e fiori dai toni rosa o bianchi. È una pianta che non ha bisogno di speciali cure ma teme il freddo. Per restare in salute deve poter godere della luce del sole. Attenzione! È una pianta tossica per gli animali, valuta bene quindi dove posizionarla se hai animali domestici.

Sul balcone

  1. Rosmarino prostrato. Questa varietà a siepe non teme le gelate e regala macchie di fiorellini azzurri da inverno a primavera.
  2. Photinia. Molto utilizzata in giardinaggio soprattutto per creare privacy, questa pianta perenne è una fitta siepe che puoi utilizzare per separare ambienti del terrazzo o rivestire ringhiere. Ha foglie brillanti dal colore rossastro e produce delicati fiorellini bianchi.
  3. Lewisia. Questa pianta succulenta produce dei fiori perenni dai colori spettacolari. Non vuole troppa acqua e, essendo una pianta grassa, va in riposo vegetativo da fine autunno a inizio primavera, quindi non va bagnata.
  4. Ciclamino. Noi adoriamo i ciclamini! Sono fiori perenni che donano brillanti macchie di colore in pieno inverno e non necessitano di grandi cure. Sopportano meglio il freddo che il caldo, posizionali dunque in zone ombrose del tuo balcone. Li trovi in diverse tonalità di rosso, fucsia, rosa e bianco.
  5. Diantus. Conosciuto anche come “garofano dei poveri”, questo fiore perenne dona allegria con i suoi petali multicolore. Ha la caratteristica di auto-seminarsi, quindi, se piantato in vasi grandi, potrà riprodursi con nuove piantine.

Decorazioni floreali una più bella dell’altra nelle nostre pagine dedicate ai tuoi angoli verdi in casa, giardino o terrazzo. Divertiti a prendere spunto dalle nostre proposte per realizzare piccole oasi di natura e godere della bellezza di piante e fiori in tutte le stagioni.