Vaso con fiori rossi

Passione e coraggio, amore e forza: i fiori rossi sono tra quelli che comunicano sentimenti più intensi. Ecco perché è sempre una buona idea decorare casa con questa sfumatura. Quali sono i fiori rossi più belli e in quali stili di arredo puoi aggiungere questo dettaglio profumato? Te lo raccontiamo nella guida ai fiori rossi. 

Significato dei fiori di colore rosso 

Il rosso è il colore della passione, della seduzione, dell’energia e del calore. È un colore stimolante che ha effetti energizzanti su corpo e sistema nervoso, perché accelera il battito cardiaco. Un accessorio rosso, da solo, può agire positivamente sull’umore e migliorarti la giornata. Allo stesso modo delle decorazioni rosse, come può essere anche un profumato mazzo di fiori rossi, da soli arricchiranno l’ambiente e ne cambieranno l’aspetto. 

Nel linguaggio dei fiori, il rosso simboleggia prima di tutto i sentimenti e il desiderio: regalare un mazzo di rosse rosse è il più classico dei modi per comunicare il proprio amore. Ma i fiori rossi hanno anche un secondo significato: sono infatti simbolo di coraggio e forza, e avere fiori rossi in casa dà la carica per affrontare una giornata impegnativa o tirarsi su di morale dopo aver vissuto una difficoltà. 

5 fiori rossi per decorare la casa 

Tra fiori classici e altri più particolari, ecco cinque fiori rossi bellissimi da usare come decorazione di casa. 

Anemone 

L’anemone è un piccolo fiore che sviluppa 4-5 petali piuttosto grandi. Assomiglia al papavero ma ha più petali. Raffinato ed elegante, l’anemone si presenta in tantissimi colori diversi, il suo nome significa in greco antico “figlia del vento” ed è protagonista di un mito molto interessante. Si racconta infatti che le fate lo usino per dormire all’interno dei suoi fiori, chiusi dopo il tramonto. Ce ne sono moltissime specie che possono fiorire dalla primavera fino all’autunno, o anche durante l’inverno. 

Papavero 

Abituati a vederli fiorire spontanei nei campi in piena estate, non immaginiamo che i papaveri possano essere coltivati in vaso. Invece, il papavero è una pianta molto semplice, che ha bisogno di tanto sole e di annaffiature non troppo abbondanti. Di papaveri esistono un centinaio di specie, che oltre al classico rosso vanno dal rosa al bianco, dal giallo all’arancione. Molto bello per creare vasi o bouquet in stile country insieme a margherite, nontiscordardime, spighe ed erba della Pampas. A fine estate se ne possono raccogliere i semi dalle capsule e usarli per dolci e lievitati, oppure conservarli per piantarli l’anno successivo. 

Stella di Natale 

La stella di Natale, o Poinsettia, o Euphorbia pulcherrima, decora le case in periodo natalizio con piccole piantine in vaso. In natura, però, è una pianta che può arrivare fino ai tre metri di altezza! La caratteristica della stella di Natale è che quelli che definiamo fiori, tipicamente rossi, sono brattee (cioè altre foglie): i fiori sono in realtà molto più piccoli e si trovano al centro delle brattee. Questa pianta fiorisce in inverno, quando le giornate sono corte e c’è meno luce. Quando sfiorisce va conservata in un luogo fresco e al buio fino all’autunno successivo, quando potrà rifiorire di nuovo. 

Tulipano 

Facilissimi da coltivare sia in terra che in vaso, i tulipani hanno bisogno solo di essere posti in una zona soleggiata. Possono essere coltivati uno per vaso oppure più fiori nello stesso vaso: pianta i bulbi a una profondità di circa 20 centimetri e a una distanza gli uni dagli altri di altri 20 centimetri. Il periodo adatto a piantarli è tra ottobre e novembre, e poi fioriranno tra la metà di marzo e i primi di maggio. Se vuoi decorare casa coi tulipani, scegli sempre vasi lunghi e sottili: il loro gambo è debole e in vasi bassi e ampi rischiano di piegarsi all’ingiù.  

Dalia 

La dalia è un fiore dai moltissimi colori, che fiorisce d’estate e può essere coltivata con facilità sia in vaso che in giardino. I fiori hanno la tipica infiorescenza a capolino (come quella dei girasoli). Se ne trovano di tantissimi tipi, con fiori semplici, doppi, a palla, a pompon, a margherita… e i colori, oltre al rosso, sono centinaia, sfumati, screziati o bicolore. La dalia non ama vivere in casa, ed è sempre meglio coltivarla sul balcone.  

Idee decorative per diversi stili 

Porta con i fiori rossi una ventata di energia in casa: scopri come, con questi stili d’arredo. 

Arredamento etnico 

Il termine etnico descrive molti stili di arredo, più o meno contaminati e variegati. Si va dal coloniale e africano, al coloratissimo cubano fino agli stili arabi e orientali. In un melting pot di culture, i fiori rossi sono i benvenuti. Un’idea per decorare con fiori rossi negli stili etnici? Usa i fiori tipici del Paese di cui hai scelto lo stile. I crisantemi rossi sono perfetti all’interno di un ambiente decorato in stile zen giapponese (il crisantemo è il fiore prediletto del Giappone), gli hibiscus, le orchidee e i fiori dello spettacolare Flamboyán, l’albero del fuoco, sono i fiori giusti per lo stile cubano. 

Massimalismo 

Il massimalismo è quello stile che si trova all’opposto del minimale, e che, al grido di “più è meglio”, combina insieme elementi, pattern e materiali anche molto diversi tra loro, pur creando nell’insieme un aspetto armonico. È uno stile ricco e sfarzoso, che non segue regole particolari, ma abbonda con gioia nella combinazione di mobili, tessuti e decorazioni. Un colore sgargiante come il rosso è il benvenuto anche nello stile massimalista: decora l’ambiente con mazzi di fiori recisi anche di diversi colori e scegli vasi colorati, anche di materiali preziosi, dalle tonalità in nuance con i fiori. 

Stile vintage

Lo stile vintage richiama al passato e una casa arredata in questo stile non è mai uguale a un’altra: essendo fatto di pezzi unici e autentici di una particolare epoca, un arredamento in stile vintage sarà sempre personale e originale. Sia il vintage Anni Sessanta che Anni Settanta sono caratterizzati da colori accesi: più vivaci e pop quelli dei Sixties, più caldi e morbidi quelli dei Seventies. Puoi mettere le tue piantine o i tuoi mazzi di fiori rossi all’interno di contenitori retro che richiamino l’annata che hai scelto per il tuo arredamento: lattine della conserva in omaggio ad Andy Warhol, vasi in ceramica colorati con effetto psichedelico, o vasi a righe bianche e nere effetto optical. 

Stile mediterraneo 

Lo stile mediterraneo ricrea in casa l’atmosfera rilassata e baciata dal sole del Sud Italia, delle isole greche o dei Paesi del Nordafrica. Luminoso, sobrio, fatto di colori neutri e delicati, azzurri, materiali naturali anche per i tessili, nello stile mediterraneo non può mancare una pianta dai fiori rossi, come quelli che sbocciano d’estate nei paesini affacciati sul mare. Poni sul tavolo da pranzo un vaso in ceramica decorata a mano con un mazzo di gerani rossi, o della particolarissima Callistemon, entrambe piante tipicamente mediterranee. 

Che ti piacciano i mazzi di fiori spontanei o che tu voglia scoprire fiori più particolari per decorare casa, puoi continuare a cogliere l’ispirazione nelle guide alle “Decorazioni floreali”.