Iscriviti ora e ricevi un buono regalo da 15€!
Soggiorno con palloncini colorati pronti per il baby shower

Il baby shower è una vera e propria festa per la nascita, la cui tradizione nasce negli Stati Uniti intorno agli Anni Cinquanta, e oggi è molto in voga anche in Italia. Sei una futura mamma e ti andrebbe di organizzarla per festeggiare l’arrivo del tuo bebè? Sei invece un’amica e stai raccogliendo idee per una festa a sorpresa? Non ti resta che sfogliare la nostra guida completa a come organizzare un baby shower.

Cos’è un baby shower e perché organizzarlo

Il termine baby shower indica il fatto che ci sarà una pioggia (shower) di regali per il bebè.
Solitamente è una festa che organizza la futura mamma all’incirca all’ottavo mese di gravidanza, o, in alternativa, sono le amiche a preparare una festa a sorpresa, che diventa l’occasione per festeggiare con gli amici nell’ultimo momento di tranquillità prima dell’arrivo del bebè, oltre che per fare dei regali utili ai futuri genitori. Infatti, spesso il baby shower si associa alla lista nascita, l’equivalente della lista nozze ma in questo caso dedicata al bimbo o alla bimba in arrivo.

Un tempo si organizzava solo per il primo figlio e solo con le amiche della mamma, ma oggi non ci sono più obblighi: puoi organizzarla anche se aspetti il secondo, può essere presente anche il papà, puoi estendere l’invito a tutta la famiglia.

Sei pronta per organizzare il tuo primo baby shower? Iniziamo dalla base: scegliere la location.

Baby shower in casa o in una location?

Dove lo organizzerai dipende dal tipo di baby shower che vuoi organizzare e dal budget che hai a disposizione: la festa avrà un tema? Quante persone vuoi invitare? Ci saranno altri bambini? Vuoi organizzare una festa elegante oppure un aperitivo informale?

Organizzarla a casa tua ti dà sicuramente la possibilità di risparmiare sui costi, in un momento in cui hai già molte altre spese in programma per l’arrivo del bimbo. Ma se non hai molto tempo per organizzarlo, se pensi che ti stresserebbe troppo, se non ti piace cucinare o pensare alle decorazioni, puoi optare per un ristorante, un hotel o un locale e valutare un catering specializzato.

A seconda della stagione, puoi organizzare il baby shower in un agriturismo, in piscina, in un parco, sulla spiaggia o in una baita in montagna. La cosa fondamentale è che sia un luogo comodo per te, per riposarti quando ne senti la necessità, dove non faccia troppo caldo o troppo freddo e ti faccia sentire a tuo agio.

Se invece sei un’amica della futura mamma e vuoi organizzare un baby shower a sorpresa, puoi optare per una merenda a casa tua. Assicurati di scegliere una data durante il weekend, di modo che tutti possano partecipare senza dover problemi con il lavoro.

Decorazioni e allestimenti speciali

Il baby shower è una festa tenera ed emozionante, tutta dedicata all’arrivo del bebè. Le mamme (o le amiche che lo organizzano) si possono davvero sbizzarrire con decorazioni e allestimenti davvero deliziosi.

  1. La prima cosa è, naturalmente, valutare il budget. Se hai la possibilità di fare le cose in grande, puoi affidarti direttamente a un catering che si occupa di baby shower sia per quanto riguarda il cibo che gli allestimenti.
  2. Se però vuoi limitare i costi puoi realizzare decorazioni con il fai da te, partendo dagli inviti fino all’allestimento della sala: ghirlande, decorazioni per la tavola e per i piatti del buffet, segnaposto, regalini per le invitate…
  3. Se scegli un tema preciso per il baby shower, coordina tutto l’allestimento seguendo questo filo conduttore. Qualche idea? Lo spazio e gli astronauti, gli animali della foresta, le favole…
  4. Puoi decorare la sala in modo ancora più semplice solo con vasetti di fiori colorati da distribuire sulla tavola anche in piccoli mazzi, oppure con la frutta, o con tante piccole stelle di Natale per un baby shower invernale.

Se non sai bene da dove partire, prova a recuperare qualche idea tra queste decorazioni per il battesimo, che vanno molto bene anche per un baby shower.

Se invece sei un’amica della mamma e stai organizzando un baby shower a sorpresa, una bella idea è quella di decorare la stanza con cose che potrà riutilizzare nella nursery. Ad esempio, puoi distribuire tanti piccoli peluche e appendere al soffitto una giostrina da usare poi sopra la culla.

Durante il baby shower ci sarà anche il “gender reveal”, cioè rivelerete (o scoprirete voi stessi) il sesso del nascituro? Potete ordinare in pasticceria una torta con l’esterno glassato di bianco e far colorare l’interno di rosa o azzurro, così, quando la taglierete, rivelerete a tutti se il bebè sarà un bimbo o una bimba. O ancora, il gender reveal si può fare usando un baule con dei palloncini, una pignatta, fumogeni colorati… e così via.

Le decorazioni più belle per il baby shower:

Idee regalo per un baby shower

I regali per un baby shower possono essere dedicati al bebè, ma non solo: sono molto apprezzati anche i regali per la mamma. Se sei tra gli invitati a un baby shower ma non sai bene cosa regalare alla futura mamma perché i genitori non hanno espresso desideri particolari, né hanno fatto una lista nascita, continua a leggere per pescare qualche idea tra i nostri suggerimenti (e se ne vuoi leggere altri, spulcia la guida ai regali per una neomamma):

  1. Bracciale o ciondolo col nome del bimbo;
  2. Scatola personalizzata per conservare i primi ricordi o un’agenda per raccontare tutte le “prime volte” del piccolo;
  3. Maxi-borsa o una borsa-zaino per portare tutto l’occorrente per il neonato, magari dotata di kit per il cambio e fasciatoio morbido pieghevole;
  4. Fascia porta bebè o un marsupio, che aiuta a tenerlo sott’occhio trasmettendogli calore e allo stesso tempo permette alla mamma di avere le mani libere;
  5. Una “torta” di pannolini, che è una composizione in cui i pannolini arrotolati vengono sistemati a piramide a simulare un dolce a più piani. È un modo simpatico per fare un regalo utilissimo;
  6. Copertine, asciugamani, mussole, accappatoi, copertine… i tessili sono fondamentali con un bambino piccolo, perché bisogna lavarli molto spesso e ne servono tantissimi di ricambio;
  7. Doudou, che è uno dei primi “giochi” che può usare un neonato: si tratta di un panno morbido con la testolina di un animaletto, di solito in cotone e lavabile in lavatrice;
  8. Composizione di lettere luminose per creare una prima decorazione per la nursery, con le lettere che compongano il nome del bebè;
  9. Palestrina, che può essere già usata dal primo mese, mettendo il bebè supino e poi sfruttata quando riuscirà a tirare su la testa e finché inizierà a gattonare.

Bellissimi regali dal nostro Shop: