Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Soggiorno con divano ocra e cuscini con foglie di palma

Voglia di estate e relax? Un vecchio proverbio dice “se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”. Le foglie di palma rappresentano una delle migliori soluzioni per portare anche all’interno delle mura domestica un’atmosfera tropicale. Potrai scegliere tra piante da interni o decorazioni dal sapore esotico. Quali? Non ti resta che scoprire i suggerimenti degli esperti Westwing leggendo le prossime righe!

Una pianta dal sapore esotico 

Maestosa e intrisa di fascino coloniale, la palma è l’emblema per eccellenza di spiagge e paradisi tropicali dove si indossano bikini e pareo tutto l’anno. Caratteristica delle foreste pluviali e dei deserti, la pianta che cresce dove l’alta temperatura scalda la pelle in maniera costante, si distingue per la sua consistente dimensione e per le sue foglie sempreverdi disposte in maniera ramificata su uno stelo.

Conosciutissima e coltivatissima in diverse parti del mondo, la palma è una pianta estremamente flessibile il cui utilizzo affonda le radici nei tempi antichi, quando le foglie che impreziosiscono la vegetazione caraibica venivano impiegate come materiale per la scrittura e come feticci per simboleggiare vittoria, pace e fertilità.

Oltre al fascino della sua tradizione e all’aspetto decorativo, le palme sono un toccasana per purificare l’aria all’interno delle stanze: assorbono la Co2 e profumano l’aria rendendo meno opprimente lo spazio. 

Vediamo però ora quali sono le tipologie di palma più comuni per gli interni:

  • Howea forsteriana. Denominata anche Kentia, questa varietà è tra le più conosciute ed utilizzate. Originaria dell’Australia, predilige un’esposizione alla luce indiretta. Le irrigazioni non devono essere molto frequenti, ma è importante, trattandosi di una pianta tropicale, nebulizzare spesso il fogliame con uno spruzzino di acqua preferibilmente distillata. In condizioni ottimali, questa pianta può raggiungere facilmente i 3 metri di altezza.
  • Chamaedorea elegans. È originaria del Messico e Guatemala. Viene denominata anche “palmetta”. Questa varietà è presente spesso nelle composizioni insieme ad altri fiori e piante, in quanto le sue foglie sottili ed eleganti si adattano particolarmente bene a questo scopo. Necessita di irrigazioni costanti e abbondanti, soprattutto nel periodo estivo e primaverile. La chioma va nebulizzata periodicamente per mantenere la giusta umidità del fogliame. Raggiunge il metro e mezzo di altezza ed è una pianta estremamente longeva e rustica che necessita di poche cure.
  • Cocos nucifera. Le palme da cocco sono originarie delle isole del Pacifico. Si contraddistinguono per un fusto slanciato con foglie lanceolate poste all’apice. In appartamento necessitano di posizioni luminose, ma lontano dai raggi diretti del sole. Di questa pianta sono state selezionate varietà nane adatte maggiormente alla vita d’appartamento. 
  • Raphis excelsa. Infine, troviamo la Raphis excelsa, originaria della Cina e della Thailandia. Assomiglia ad un cespuglio ed è più bassa rispetto alle sue colleghe. Aspetto interessante di questa pianta è la crescita particolarmente lenta, che la rende adatta alla vita in vaso.

Le foglie di palma per la mise en place

L’atmosfera esotica non si riproduce solamente attraverso la pianta vera e propria: esistono tante soluzioni creative con al centro le foglie di palma! 

Per donare alla mise en place un tocco di eleganza selvaggia che evoca le atmosfere più tipiche dei paradisi tropicali, potrai usare la palma, come materiale per realizzare deliziosi accessori “green” da portare in tavola.

Per una cena speciale all’aperto, impreziosita da prelibatezze gastronomiche thai e da dettagli esotici, utilizza le foglie di palma per costruire un centrotavola maestoso che strizza l’occhio alle atmosfere lussureggianti dei luoghi di vacanza.

Come fare? Prendi delle foglie di palma secche, acquistabili nei negozi di artigianato, e assicurati che siano tutte più o meno della stessa grandezza. Aggiungi poi nel carrello della spesa floreale piccoli tocchi di esotica delicatezza, come fiori di zenzero, gigli e orchidee. Mixali armoniosamente, stando attento ad equilibrare i vari colori e a maneggiare i petali con cura, senza rovinarli. Disponi poi le foglie di palma verso l’esterno in modo circolare, come splendida cornice pronta ad esaltare la bellezza di un centro tavola dal sapore esotico.

Tessuti e carta da parati

Dalla tavola passiamo alla camera da letto e al soggiorno: le foglie di palma si trasformano in elementi decorativi per pareti e complementi d’arredo.

Le ritroviamo sui tessuti di adorabili cuscini da posizionare su un confortevole divano su cui sdraiarsi e lasciarsi andare al sogno esotico di bianchissime spiagge assolate. Non solo: l’allegria “caraibica” delle foglie di palme si trasmette anche attraverso i tendaggi. 

E se volessi sognare i Caraibi prima di addormentarti? Ricoprire una parete della camera da letto con una carta da parati caratterizzata dalla fantasie delle foglie di palme ti permetterà di portare un soffio esotico anche nell’area notte.

Le foglie di palma sono un elemento decorativo che può essere applicato in qualunque parte della casa, ma attenzione a non esagerare: per quanto possano essere un elemento gioioso e vivace dovranno entrare in armonia con il resto dell’arredamento.

Mangiare… con le foglie di palma 

Se sei particolarmente sensibile al tema della sostenibilità e il tuo motto è “livin’ la vida eco-friendly”, scegli dei piatti e delle piccole stoviglie realizzati con foglie di palma, naturali nella forma e robuste nella sostanza.

Ideali per gustare fresche prelibatezze estive, o al posto dell’insalatiera, i piatti di palma sono graziosi e funzionali al tempo stesso, poiché abbelliscono la tavola con un tocco di esotica originalità e sono in grado di resistere alle temperature elevate del forno a microonde.

banner decorazioni