decorazioni cinesi

L’austerità incontra la dolcezza e il rigore la delicatezza. Lo stile cinese si muove su confini impercettibili per trovare un equilibrio perfetto nel dialogo fra mondi opposti. Perché in una casa in cui il mobilio è spesso caratterizzato da un’estrema linearità, a smorzare i toni ci pensano le porcellane, le lanterne e le dorature che – ancora oggi – rappresentano la quintessenza delle decorazioni cinesi. In una casa di questo tipo le finiture e i colori sono importanti, così come i tessili e l’estrema cura nei confronti del dettaglio.

Le caratteristiche dello stile cinese

Ci stiamo muovendo all’interno dei confini dello stile orientale, del quale lo stile cinese rappresenta una particolare emanazione. Una casa arredata alla maniera cinese accoglie il legno nelle sue essenze più scure e pregiate per declinarlo su mobili e complementi destinati a durare nel tempo. La solidità è una delle caratteristiche principali dello stile d’arredo che, però, trova dolcezza e delicatezza negli intarsi e negli intagli che, non di rado, decorano i complementi d’arredo. Non si tratta di intarsi sontuosi, sia chiaro: siamo di fronte a un’eleganza semplice ed essenziale, che raggiunge senza sforzi il precario equilibrio tra rigore e delicatezza. 

Altra caratteristica dello stile è la laccatura di mobili e complementi che, rivestiti di resina, acquistano brillantezza e resistenza. E forse è proprio questo uno degli stilemi che ha fatto più fatto breccia nel mondo occidentale. I mobili cinesi laccati, infatti, sono adatti anche agli ambienti più moderni e votati al minimalismo, nel quale si inseriscono in modo magistrale.

Alla solidità dell’arredo si contrappone, invece, la delicatezza delle decorazioni cinesi: dalle iconiche ceramiche alla leggerezza della seta, non dimentichiamo neanche le eteree lampade e lanterne di carta chiamate a illuminare dolcemente gli ambienti. Arredare in stile cinese significa trovare il giusto equilibrio tra gli elementi: è importante riuscire a dosare la solidità del mobilio con il giusto numero di decorazioni per ottenere un effetto di armonica compensazione.

Materiali e colori

Abbiamo già brevemente anticipato qual è il mood tipico di una casa arredata in stile cinese: è tempo di approfondire l’argomento per scoprire quali sono i cromatismi più indicati e, soprattutto, quali sono i materiali che bisogna privilegiare se si vuole ricreare la giusta atmosfera in casa.

  • Legno: Tutti i mobili devono essere realizzati con il legno, sedie e tavoli compresi. Il popolo cinese privilegia l’ebano e per questo sono da prediligere le essenze più scure e resistenti.
  • Ceramica: la porcellana cinese rappresenta la quintessenza dello stile ed è un elemento di home decor su cui non lesinare.
  • Seta: liscia, leggera e avvolgente si tratta del tessuto che rappresenta la Cina in casa. Perfetta per le lenzuola, in alternativa si può optare anche per il più economico cotone di seta.

Quanto ai colori, siamo certi che avrai già cominciato a pensare al rosso. Si tratta infatti della tonalità che meglio rappresenta il gusto cinese, non di rado utilizzata per la laccatura dei mobili. Una tonalità così accesa va dosata in modo sapiente per ricreare il perfetto equilibrio che richiede lo stile. Associata al color oro, al bianco e al nero ricreerà un colpo d’occhio d’autore sull’intero ambiente. 

Suggerimenti:

Stile cinese: dettagli di stile

Questo stile esige una grande attenzione ai dettagli, che diventano necessari per addolcire un ambiente altrimenti austero. Per fortuna è molto difficile sbagliare, perché le decorazioni cinesi sono così iconiche da essere facilmente riconoscibili. Abbiamo comunque preparato una breve guida all’acquisto che potrà esserti utile nella scelta di oggetti e complementi.

  1. Biancheria per il letto e rivestimenti in seta

    La lavorazione della seta nasce proprio in Cina e si tratta quindi di un tessuto che non deve mancare in casa qualora si vogliano rievocare le intense atmosfere orientali. Dalle lenzuola alle fodere dei cuscini, la seta aggiungerà un tocco di lucentezza e calore in casa.

  2. Porcellana cinese per la zona living

    Si tratta di un materiale delicato che, però, darà moltissime soddisfazioni. Le decorazioni possono essere varie, soprattutto a seconda del periodo storico al quale si ispirano. Semplicemente bianche e blu o più estrose in rosa, verde o giallo, la scelta dipende essenzialmente dal tuo gusto personale

  3. Servizi tradizionali per il rito del tè

    Il tè uno dei più importanti riti cinesi che, in casa, diventa uno stratagemma per prendersi una meritata pausa dal ritmo frenetico della vita quotidiana. Dalla teiera alle tazzine in porcellana e fino all’immancabile vassoio in legno scuro, niente deve essere lasciato al caso

  4. Statuette e oggetti di arte cinese

    Dalle statuette votive alle riproduzioni delle classiche statuette ming, l’arte cinese entra in casa per posizionarsi su mobili e piani d’appoggio. L’iconografia è quella classica: dragoni, gatti e guerrieri contribuiranno a ricreare la perfetta atmosfera da estremo oriente.

Suggerimenti:

Se stai cercando altre idee e consigli per abbellire e rendere unica la tua abitazione, dai un’occhiata alla nostra sezione dedicata alle “Decorazioni” per la casa.

banner arredamento