Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Decorazioni da tavola in stile giapponese con piatti, scodelle e ciotole

Gli amanti del Giappone e delle filosofie del Paese del Sol Levante lo sanno: i giapponesi sono persone minimaliste, che vivono con pochi oggetti materiali in case modeste. Molte abitazioni giapponesi sono piccole e compatte: questo non lascia spazio a sfarzose decorazioni e oggetti ingombranti. Anche nella tua casa, le decorazioni giapponesi possono mettere in risalto gli arredi in modo minimalistico, senza però apparire troppo fredde.

La filosofia wabi-sabi per le decorazioni

Può sembrare il nome di un piatto gourmet con la famosa radice piccante utilizzata nella cucina giapponese, ma in realtà è una vera e propria filosofia. In origine, entrambe le parole non significano necessariamente qualcosa di positivo. Mentre “wabi” significa “triste”, “solo” o “abbandonato”, “sabi” significa vecchio o in via di estinzione. Tuttavia, nel corso del tempo, entrambi i termini hanno acquisito un significato poetico nella decorazione asiatica.

L’idea del wabi-sabi è quella di riconoscere la bellezza di cose che non sono più perfette. Questa visione è fortemente ancorata al buddismo zen e si esprime anche nella cerimonia del tè giapponese. Se vuoi approfondire abbiamo dedicato un intero articolo sul tema: “Wabi-Sabi: la bellezza delle imperfezioni“.

La filosofia wabi-sabi è la riflessione sulle forme essenziali per l’arredamento e le decorazioni giapponesi. Anche gli oggetti vecchi sono curati e apprezzati. Ogni cosa è selezionata con cura: ciò significa che quando si acquista una decorazione giapponese in stile wabi-sabi, molta attenzione è rivolta ai materiali naturali di alta qualità. Invece di riempire le stanze con molte cose diverse, la decorazione orientale si concentra volutamente sul vuoto e sul valorizzare quei pochi oggetti curati.

Decorazioni giapponesi: materiali autentici e colori sobri

Se desideri progettare la tua casa in stile giapponese, tieni in considerazione che i materiali principali non saranno la plastica, il plexliglas o altri materiali artificiali. I material preferiti per la decorazione giapponese sono naturali e forniscono un’atmosfera autentica alla casa, come ad esempio:

  • Decorazioni in legno, bamboo e vimini
  • Ceramiche modellate a mano
  • Vetro soffiato
  • Cuoio
  • Tessuti naturali come il lino e il cotone

Decisivi sono anche i colori sobri, i disegni discreti e i tagli rettilinei. Le tonalità cromatiche e le decorazioni accattivanti, invece, non corrispondono quasi mai al concetto di arredamento giapponese. Dal momento che le decorazioni giapponesi hanno un design minimal, i materiali utilizzati sono al centro dell’attenzione e la qualità gioca un ruolo decisivo.

Decorazioni giapponesi per gli occhi e l’anima

L’arredamento asiatico e lo stile giapponese sono l’ideale se vuoi portare pace nella tua casa. La semplicità e l’estetica ridotta al minimo fanno miracoli sulle anime stressate e per compensare la frenesia della vita iperconnessa.

  1. Per la tavola

    Includi nella decorazione della tavola stoviglie in ceramica e bamboo, tovaglioli di lino e bicchieri dai colori tenui. Runner minimalisti, candele profumate al tè verde, melograno o bergamotto e bacchette tradizionali creano un’atmosfera caratteristica. La tavola giapponese è molto minimal, quindi meglio evitare le decorazioni floreali eccessive.

  2. Per il soggiorno

    In soggiorno le decorazioni devono essere accoglienti. Decora il divano con cuscini in lino e morbide coperte chiare. Ricorda che minimalismo non significa freddezza! Anche qui, le decorazioni floreali non devono essere troppo vistose: scegli il bamboo, fiori di cotone o fiori singoli in vasi chiari.

  3. Per la camera da letto

    Il luogo del relax per eccellenza! Appendi quadri con forme geometriche e minimal per ricreare l’ambiente spoglio delle case giapponesi. Il profumo è fondamentale: i giapponesi amano molto i diffusori di oli essenziali. Scegli il tuo preferito (se ne trovano di diverse dimensioni e prezzi) e abbina un olio essenziale rilassante, come l’eucalipto, il sandalo o la lavanda.

  4. Per il balcone o il giardino

    L’arredamento del giardino giapponese non differisce nelle sue caratteristiche dall’interno: si basa anche su linee pulite, forme semplici e materiali naturali. Scegli mobili in vimini o rattan e abbina cuscini chiari in materiali naturali. Un tavolino basso è ideale per ricreare l’atmosfera dei ristoranti giapponesi.

Mobili coordinati con le decorazioni giapponesi

Per completare lo stile giapponese nella propria casa, è necessario selezionare i mobili adatti alla decorazione orientale. Forme semplici e materiali naturali sono anche le caratteristiche principali del design dei mobili, come per le decorazioni, e determinano l’aspetto di ogni stanza.

In cucina e in sala da pranzo la scelta cade su un semplice tavolo dalle linee sottili. Invece di scegliere il pesante legno massello, i tavoli in legno o con un’ariosa struttura metallica sono la scelta migliore. Anche le sedie abbinate realizzate in vimini o rattan possono creare un luogo suggestivo per mangiare insieme alla famiglia o agli amici. Nel soggiorno: mobili da salotto luminosi e forme semplici, come il divano futon.

banner arredamento